Passa ai contenuti principali

In primo piano

Tornano in scena "I Nuovi Tragici"

            I NUOVI TRAGICI monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva TEATRO MARCONI  18/19/20 GIUGNO 2021 Tornano in scena I Nuovi Tragici. La rassegna nata nel 1990 arriva sul palco del Teatro Marconi il 18, 19 e 20 giugno 2021. Si tratta di monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva portati in scena da giovani attori che partecipano al Festival. A presentare la serata due ospiti d'eccezione: Marco Simeoli e Bruno Maccallini. Una storica rassegna dunque a cui hanno partecipato circa ottanta attori fra i quali Enrico Brignano, Flavio Insinna, Neri Marcorè, Valerio Aprea, Massimiliano Bruno, Paola Cortellesi, Francesco Pannofino, Paola Minaccioni, Massimiliano Bruno, Valerio Aprea e tanti altri Il termine NUOVI TRAGICI è dichiaratamente ironico. Si tratta di una serie di monologhi sotto forma di casi clinici singolari. Individui disperati che cercano conforto, confessando in pubblico le loro piccole e grandi manie. Si prende di mira la follia e i suoi derivati, con occhio

L’IDIOTA - dal romanzo di Fëdor Dostoevskij


27-28 ottobre 2017
L’IDIOTA

dal romanzo di Fëdor Dostoevskij
scritto, diretto e interpretato da Corrado Accordino

“Tutti si vergognano a parlare dei propri sentimenti, ma ecco io non mi vergogno e ve ne parlo”

Il 27 e il 28 ottobre il Cielo sotto Milano ospita uno spettacolo cult scritto, diretto e interpretato da Corrado Accordino: L’Idiota, adattamento dall’omonimo romanzo di Fëdor Dostoevskij. Al centro del monologo, la vicenda di Marie attraverso la quale il principe Principe Myškin rivela se stesso. Unico attore in scena, Accordino si trasforma prestando voce e corpo alle diverse figure della storia; il risultato è un toccante spettacolo che continua ad emozionare gli spettatori.

Un personaggio enigmatico e affascinante il Principe Myškin. “Ad ogni rilettura, L'idiota – dichiara Corrado Accordino - mi regala suggestioni e riflessioni nuove. A volte rido del Principe Myškin, a volte provo compassione, altre volte lo invidio. Sono travolto dal suo spirito superiore e dalla sua fede cieca negli altri. Eppure non comprendo la sua serena mancanza di volontà, così in contraddizione con l'amore passionale e istintivo che lo pervade. I suoi improvvisi accessi mi disorientano. Parla di epilessia paragonandola a uno stato di beatitudine, a una gioia senza eguali. Lo leggo vivere e mi sembra di conoscerlo da sempre. Ma poi il suo comportamento mi disorienta, torna ad essere l'estraneo di sempre, un diverso che sorprende e non si spiega. Il Principe Myškin non è mai uguale a se stesso, e come tutte le grandi figure della letteratura la sua personalità è una somma di tanti individui. A volte sembra che sia Cristo stesso a parlare con la sua parola infinitamente bella e chiara, altre volte invece sembra il Cavaliere dalla Triste Figura, comico e amaro, tragico e sublime insieme”.

Corrado Accordino
------------------------

Informazioni:

L’IDIOTA

27 – 28 ottobre, ore 20.45

presso Il Cielo sotto Milano, stazione del passante di Porta Vittoria, Viale Molise

contributo spettacolo: 15€ (comprensivo di tessera evento Artepassante + un piatto + vino o birra)

prenotazioni al numero 3404763017/3349303765

organizzazione@ladualband.com

www.ladualband.com

www.artepassante.it




Commenti