Passa ai contenuti principali

IL FLAUTO MAGICO



IL FLAUTO MAGICO

mercoledì 18 ottobre 2017
giovedì 19 ottobre 2017
Uno straordinario balletto ispirato alla celebre opera di Mozart che fonda danza e arti visive e impreziosito dalle scenografie dell’artista Emanuele Luzzati
Un altro grande balletto per l’Astra Roma Ballet che per la prima volta nella Capitale presenta Il Flauto Magico: la nuova produzione della storica compagnia di danza fondata e diretta dall’étoileDiana Ferrara, ispirata alla celebre opera di W. A. Mozart su libretto di E. Schikaneder, in scenamercoledì 18 ottobre alle ore 21.00 (e in replica giovedì 19 ottobre alle ore 17.00) al teatro Greco di Roma.

Lo spettacolo, firmato dalle coreografie di Paolo Arcangeli e dalle videografie del regista Marco Schiavoni, è impreziosito dalle scenografie di Emanuele Luzzati, bellissime illustrazioni provenienti dal laboratorio dell’omonimo Museo a Genova intitolato proprio al celebre artista italiano di cui ricorre nel 2017 il decennale della scomparsa.

Il balletto, adatto ad un pubblico di tutte le età, è costruito e progettato sulla base dell’allestimento del film Il Flauto Magico realizzato da Emanuele Luzzati, per la regia di Giulio Gianini. Tra piume, stracci colorati e incantevoli foreste disegnate dall’artista genovese, lo spettacolo è il racconto danzato dell’entusiasmante e contrastata storia d’amore tra il principe eroe Tamino e la principessa Pamina, rapita dal malefico mago-sacerdote Sarastro. In questa coinvolgente avventura il protagonista, affiancato da Papageno, curioso e colorato personaggio, mezzo uomo e mezzo uccello, innamorato a sua volta di Papagena, dovrà superare alcune prove iniziatiche che lo metteranno in difficoltà e lo porteranno, grazie all’aiuto di un flauto magico, ad esplorare la maturità e la saggezza. La contrapposizione tra il tema della ragione e dell’oscurantismo, impersonificati proprio dai due regni, quello di Sarastro e quello della Regina della Notte (madre della stessa Pamina che vuole sottrarla alla libertà), si uniscono attraverso il fantastico tema fiabesco, accompagnato dalle splendide musiche di Mozart. Uno spettacolo allegro e divertente, che fonda danza e arti visive (attraverso proiezioni di alcune immagini del film di Luzzati e Gianini) e che non tralascia l’aspetto istruttivo: la meravigliosa avventura quotidiana di diventare più saggi, o almeno provarci, senza per questo tralasciare i buoni sentimenti e l'amore.

BIOGRAFIE
COMPAGNIA ASTRA ROMA BALLET

Dall’esperienza e dalla passione dell’étoile Diana Ferrara, nasce nel 1985 l’Astra Roma Ballet. La Compagnia, che lo scorso anno ha festeggiato l’importante traguardo del trentennale, ha al suo attivo oltre 800 rappresentazioni portate in scena con riconosciuto interesse di pubblico nei maggiori teatri, castelli, ville e festival in Italia e in tutto il mondo. Vanta la collaborazione con affermati coreografi tra cui Milena Zullo Luciano Cannito, Sabrina Massignani, Enrico Morelli, Sandro Vigo, Massimo D’Orazio, Paolo Mohovic, Daniela Megna, Attila Silvester, Roberto Sartori, Loris Petrillo, Paolo Arcangeli, Veronica Frisotti, Alessandro Bigonzetti che hanno creato con piena soddisfazione le loro opere per i giovani e talentuosi danzatori della compagnia. Le sue più recenti produzioni sono: Nostradamus, American Songs, Cyrano de Bergerac, L’Angelo Azzurro, Terra Nostra, Narciso, Pulcinella un,due,tre, Aladino, Eleonora Duse, Dolce Pinocchio e Bagliori d’Astra.


DIANA FERRARA

Prima ballerina étoile del Teatro dell’Opera di Roma, coreografa e direttrice della Compagnia Astra Roma Ballet (che ha fondato nel 1985), ha compiuto una carriera internazionale danzando nei teatri di tutto il mondo al fianco dei più grandi ballerini come R. Nureyev, V. Vassiliev, P. Schauffus, I.Liska, P.Bortoluzzi, e D. Ganio. Ha interpretato i maggiori balletti del repertorio classico quali Il Lago dei Cigni, Lo Schiaccianoci, La Bella Addormentata, Coppelia, Don Chisciotte,Giselle, La Silfide, Romeo e Giulietta, e i balletti di Balanchine quali Apollon Musagète, I Quattro Temperamenti, Sinfonia in Do, Serenade. Viene insignita del titolo di Commendatore al Merito della Repubblica Italiana. E’ stata coordinatore del Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma, emaitre de ballet, coreografa e responsabile del Corpo di Ballo al Teatro Bellini di Catania. Ha ricevuto moltissimi prestigiosi premi alla carriera tra i quali, il Marforio d’Oro, il David di Donatello, la Maschera d’Argento e il Premio Positano etc. Ha creato diverse coreografie tra cui l’ultima per la Fondazione Cucinelli Les Suite set la Danse. Nel 2012 è uscito il suo libro biografico, “La danza di Diana”, scritto dalla sorella Donatella Ferrara, in cui ripercorre tutta la sua carriera.

PAOLO ARCANGELI

Frequenta l'Accademia Nazionale di Danza di Roma dove si diploma nel 1999. Inizia a lavorare in compagnie italiane ed estere come Aton Dino Verga Danza, Balletto di Roma e Victor Ullate Ballet. Nel 2000 entra nel Corpo di Ballo del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino ricoprendo ruoli solistici nei balletti dei più noti coreografi quali G. Balanchine, R. Petit, W. Forsythe e J. Kylian. Nel 2011 debutta come coreografo con Olympic Games al Teatro Martinitt di Milano e nel 2012 crea Moving elements per la Lyric Dance Company (Teatro Cantiere Florida di Firenze). Nel maggio 2012, all'interno del Festival Internazionale Fabbrica Europa, crea “ Concatenazioni” per i primi ballerini della compagnia Maggio Danza. Nel gennaio 2013 collabora con il Kaos Balletto di Firenze, per realizzare “In”. Nel maggio 2013 al Teatro Astra di Torino realizza Falsa Imago per la compagnia di Maggio Danza. A luglio 2013 è al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino con la coreografia dell'opera Orfeo all’ Inferno (regia di M. Carniti). Nell’ aprile 2015 collabora con l’Astra Roma Ballet in occasione del trentennale della Compagnia con il brano Ad maiora al Teatro Olimpico di Roma. Nel maggio 2015 viene chiamato come maestro e coreografo dall' Accademia Nazionale di Danza in Roma nell' ambito del progetto Nostos dove realizza At Danw.
----------------------------

SCHEDA INFORMATIVA

TITOLO Il Flauto Magico
LUOGO Teatro Greco – Via Ruggero Leoncavallo, 10 - Roma
DATA mercoledì 18 ottobre, ore 21.00 - giovedì 19 ottobre, ore 17.00


BOTTEGHINO orari: dal martedì alla domenica ore 10.00/13.00 e 16.00/19.00
tel. 06.8607513
email: promozione@teatrogreco.it



BIGLIETTI intero 15 euro

ridotto 12 euro (under 14 e over 65 anni)
allievi scuole danza posto unico 8 euro




Commenti

Post popolari in questo blog

UNA PIATTAFORMA PER PORTARE IN ITALIA OCCASIONI DI STUDIO CON PROFESSIONISTI DA TUTTO IL MONDO

7 marzo workshop di danza con LAYTON WILLIAMS 14 marzo workshop acting through song con JOE VETCH Nasce TAB “The Artist Bridge” un ponte per rendere accessibile la comunicazione tra studenti e artisti italiani con performers e creativi da Broadway e dal West End. Il progetto TAB nasce dall’idea di Giorgio Camandona, (protagonista di musical di successo come Peter Pan il Musical, A Chorus Line, Grease), il regista e performer Mauro Simone (Robin Hood, Grease, performer per Singing In The Rain, Pinocchio il grande musical) Martina Ciabatti Mennell, performer italiana dalla carriera internazionale (We Will Rock You, Trioperas, The Mission) e dal performer inglese Phil Mennell (Aladdin - West End, The Bodyguard, Saturday Night Fever, Newsies) in un periodo in cui la formazione e lo studio delle discipline artistiche e teatrali sono limitati a causa delle restrizioni che impediscono gli spostamenti e quindi lo scambio che spesso è linfa vitale per chi si approccia al m

Teatro Trastevere: Nuovo Progetto Artistico

                                                                                           Associazione Culturale Teatro Trastevere presenta il Nuovo Progetto Artistico   GERMOGLI Esperimenti Teatrali, per artisti e spettatori   COS'E'   È la nostra personale risposta alla riapertura delle strutture teatrali a ridosso della stagione estiva. Un percorso di RICERCA, sia del Teatro Trastevere che degli artisti coinvolti, per riabituare gli spettatori a frequentare gli spazi di condivisione artistica, riabbracciandoci, seppur simbolicamente, attraverso l'arte, portatrice di sana socialità.   MA IN PRATICA   In pratica apriamo il Teatro alle compagnie e ai singoli artisti che, dopo mesi di elaborazione di nuovi contenuti, vogliano finalmente dare viva realtà al proprio progetto. Offriamo 50 ore di RESIDENZA CREATIVA e 2 giorni di restituzione al pubblico non solo in forma di spettacolo, ma anche di semplice studio:  “...Faremo le cose in sicurezza, seguendo i protocolli e metter

MEDAGLIA D'ONORE A LUCIANO SALCE: FU DEPORTATO NEI LAGER NAZISTI

Per anni è gli è stata attribuita l'adesione alla Repubblica di Salò. Luciano Salce non è mai stato un repubblichino. Una battaglia condotta dal figlio Emanuele per portare alla luce la verità che si conclude con una Medaglia D'Onore. Sono state consegnate il 28 gennaio dal prefetto di Roma dott. Matteo Piantedosi, presso la sala “Di Liegro” di Palazzo Valentini, le Medaglie d'Onore ai cittadini italiani, militari e civili, che durante il secondo conflitto mondiale hanno subito la deportazione e l'internamento nei campi nazisti dal 1943 al 1945. Tra questi Luciano Salce il regista, attore e autore scomparso nel 1989 e protagonista di una delle epoche più feconde dello spettacolo italiano. Un riconoscimento di grande valore che rappresenta l'ultimo tassello di una ricerca di verità che si è contrapposta all’informazione disinformata di alcuni settori dell’opinione pubblica che negli ultimi tempi, evitando accuratamente di confrontarsi con fonti e documentazioni evide