Passa ai contenuti principali

Disponibile su App Store e Google Play la prima App ufficiale del Teatro Stabile di Torino!


Rimanere costantemente informati su tutte le attività del Teatro Stabile di Torino - Teatro Nazionale adesso è ancora più facile con l’App ufficiale e gratuita per i dispositivi Android e iOS. Attraverso l’app è possibile consultare agilmente le schede di tutti gli spettacoli in scena al Teatro Carignano, al Teatro Gobetti e alle Fonderie Limone di Moncalieri. Intuitiva e semplice da utilizzare, l’applicazione intende fornire un ulteriore servizio agli spettatori e ai cittadini: gli utenti avranno a portata di mano i dettagli e gli orari di ogni spettacolo, recita per recita, sempre aggiornati in tempo reale e potranno acquistare comodamente i biglietti.

L’App propone inoltre informazioni su abbonamenti, agevolazioni, Carta Stabile e biglietteria oltre a promozioni e scontistiche dedicate a chi la possiede. La sezione Mappa consente di ottenere le indicazioni stradali e raggiungere facilmente le sale teatrali, mentre dal menu Recenti è possibile tenere traccia delle ultime schede visualizzate. Completando la registrazione, si ha la possibilità di accedere ad un’area riservata e creare una wishlist degli spettacoli preferiti ed essere avvisati in prossimità degli eventi di maggiore interesse. L’App infine permette al Teatro Stabile di Torino di inviare notifiche push con promozioni, variazioni di programma e avvisi, comunicando in modo sempre più immediato con il suo pubblico e fornendo un servizio ancora più puntuale.L’App è stata sviluppata dall'Ufficio attività editoriali e web del Teatro Stabile con il supporto tecnico di Mango Mobile Solution (mangomobi.com).

«La nuova App incrementa il processo di digitalizzazione dei nostri canali di vendita e va a integrare l’offerta di servizi a favore dei nostri spettatori - dichiara Filippo Fonsatti, Direttore del Teatro Stabile di Torino -. Con un clic si potranno scaricare materiali e immagini degli spettacoli, consultare informazioni utili e soprattutto acquistare i biglietti, potendo contare su aggiornamenti in tempo reale e promozioni. Uno strumento graficamente accattivante e facile da usare - conclude Fonsatti - rivolto a tutti ma con un’attenzione particolare al pubblico più giovane».

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol