Passa ai contenuti principali

In primo piano

Trani Teatro Clown. L'Intervista al direttore artistico Santo Nicito.

  E' stata una prima edizione di grande successo quella del Trani Teatro Clown Festival Internazionale che dal 6 all'11 luglio ha rallegrato la città di Trani con spettacoli, incontri, laboratori e workshop tutti incentrati sulla figura del Clown. Tantissimi i partecipanti per un'edizione che ha rappresentato solo l'inizio di una nuova avventura che continuerà anche d'inverno nella bellissima città pugliese. Abbiamo intervistato Santo Nicito direttore artistico della Rassegna.       E' terminato da poco il Trani Teatro Clown qual è il bilancio di questa esperienza? Assolutamente positiva! I numeri sono dalla nostra parte, questo dimostra che l’offerta messa in campo ha   suscitato curiosità e interesse. Questa prima edizione del Trani Teatro Clown Festival Internazionale è stata la realizzazione di un sogno. Un vero miracolo! Abbiamo gettato le basi per quello che già da settembre, per la seconda edizione, speriamo e vogliamo sia un progetto molto più

Bentornato, signor Brecht! - Una biografia in musica




7-8 ottobre 2017

Uno spettacolo di Anna Zapparoli e Mario Borciani

con Benedetta Borciani, Beniamino Borciani, Martino R. Dondi, Lucrezia Piazzolla, Gaia Russo, Anna Zapparoli

al pianoforte Mario Borciani e Federica Zoppis

Una produzione Dual Band

La stagione 2017-2018 del Cielo sotto Milano si apre con lo spettacolo che festeggia il ventesimo compleanno della Dual Band: Bentornato, signor Brecht! La compagnia fondata da Mario Borciani e Anna Zapparoli torna così ad omaggiare il drammaturgo tedesco, già protagonista del primo spettacolo della Dual, per raccontarne la storia, in particolar modo l’esilio...Parole e musica per dialogare ancora una volta con un grande del ‘900, alla ricerca di qualche indizio che ci aiuti a interpretare il presente.

Vogliamo iniziare la stagione con una festa, perché la Dual Band compie vent’anni. Nel 1997 dual band era un termine tecnico che riguardava i telefoni cellulari e ci sembrava che ci descrivesse perfettamente, perché allora eravamo una banda in due: Anna Zapparoli e Mario Borciani. Da allora ne è passato di tempo, e la banda è molto cresciuta, parallelamente con la band dei cellulari: triband pentaband multiband – attualmente siamo 10 in tutto. Ma non è cambiata la vocazione a camminare come in equilibrio su quel crinale sottilissimo che separa – o unisce – i due linguaggi di musica e teatro. La Dual Band nacque nel segno di Bertolt Brecht, con uno spettacolo assai felice, e destinato a vivere a lungo, anche in versione inglese e francese a Londra, Edimburgo, Avignone e Parigi. E proprio con Brecht vogliamo tornare a dialogare: in tempi di perplessità, val la pena di rivolgersi ancora a lui come a un libro magico di incantesimi, che lo riapri e ti parla di te, del tuo presente. Per esempio, c’è scritto che nel cuore dell’Europa, molto meno di cento anni fa, un signore, un intellettuale e poeta molto stimato – e con lui milioni di persone – era costretto a fuggire in esilio; a cercare rifugio in terra d’altri, non benvenuto affatto. Intrecceremo con parole e musica la storia di due esili: quello di Brecht e quello di un personaggio da lui creato, la protagonista del Cerchio di gesso del Caucaso, esule perché si permette il lusso dell’amore. L’oggettivazione del suo teatro dialoga con le sue poesie più personali con ironia, logica e chiarezza, tre virtù di cui in questi tempi si sente un po’ la mancanza. Musiche di Weill, Eisler, Dessau.
Mario Borciani e Anna Zapparoli
-------------------------------------------

Informazioni:

Bentornato, signor Brecht!

7 e 8 ottobre 2017

7 ottobre, ore 20.45

8 ottobre, ore 16.30

presso Il Cielo sotto Milano, stazione del passante di Porta Vittoria, Viale Molise

contributo spettacolo: 15€ (comprensivo di tessera evento Artepassante + un piatto + vino o birra)




prenotazioni al numero 3404763017/3349303765

organizzazione@ladualband.com



www.ladualband.com; www.artepassante.it

Commenti

Post più popolari