Passa ai contenuti principali

In primo piano

Trani Teatro Clown. L'Intervista al direttore artistico Santo Nicito.

  E' stata una prima edizione di grande successo quella del Trani Teatro Clown Festival Internazionale che dal 6 all'11 luglio ha rallegrato la città di Trani con spettacoli, incontri, laboratori e workshop tutti incentrati sulla figura del Clown. Tantissimi i partecipanti per un'edizione che ha rappresentato solo l'inizio di una nuova avventura che continuerà anche d'inverno nella bellissima città pugliese. Abbiamo intervistato Santo Nicito direttore artistico della Rassegna.       E' terminato da poco il Trani Teatro Clown qual è il bilancio di questa esperienza? Assolutamente positiva! I numeri sono dalla nostra parte, questo dimostra che l’offerta messa in campo ha   suscitato curiosità e interesse. Questa prima edizione del Trani Teatro Clown Festival Internazionale è stata la realizzazione di un sogno. Un vero miracolo! Abbiamo gettato le basi per quello che già da settembre, per la seconda edizione, speriamo e vogliamo sia un progetto molto più

CLAUDIO BOCCACCINI ALLA SALA UMBERTO


CLAUDIO BOCCACCINI

LA FOTO DEL CARABINIERE
(LA STORIA DI SALVO D’ACQUISTO E DI MIO PADRE)


MUSICHE ORIGINALI MAURIZIO COCCARELLI
COLLABORAZIONE ARTISTICA SILVIA BROGI, MASSIMO CARDINALI
FOTO MATTEO MONTAPERTO - MARCO PISCISTRELLI

ORGANIZZAZIONE CHIARA BOCCACCINI

LA VOCE DEL BRANO “WORK WITH ME” E’ DI VALENTINA COCCARELLI

SCRITTO E DIRETTO DA CLAUDIO BOCCACCINI

23 SETTEMBRE 2017 h 21.00


UNA STORIA VERA E APPASSIONANTE CHE VI FARA’ RIDERE... FINO ALLE LACRIME

Il 23 settembre 1943 davanti al mare di Palidoro Salvo D’Acquisto, giovane carabiniere di ventidue anni, fu ucciso dalle S.S. Il giorno prima era esplosa fortuitamente una cassa di munizioni, uccidendo due soldati tedeschi. Pur trattandosi di un incidente, i tedeschi rastrellarono 22 uomini per essere fucilati, ma l’intervento di Salvo D’acquisto che, pur essendo innocente, si autoaccusò del fatto, salvò loro la vita. Tra i 22 uomini salvati dal gesto dell’eroico carabiniere c’era Tarquinio Boccaccini, padre dell’autore. Lo spettacolo parte dall’estate del 1960 - quando Claudio Boccaccini, bambino di sette anni, scopre che il papà Tarquinio conserva gelosamente e misteriosamente la foto di un giovane carabiniere nella propria patente - per proseguire poi a ritroso fino ai tragici fatti del ‘43. Una storia tenera, divertente, a tratti spassosa, che racconta l’Italia ingenua e spensierata degli anni ’60, ma che fornisce anche un’occasione di confronto e di riflessione sul gesto di un giovane eroe figlio del nostro paese.

Per non dimenticare.
Perchè i fatti contano più delle parole.

------------------------

SALA UMBERTO

Via della Mercede, 50 Roma

Tel. 06 6794753

www.salaumberto.com

Prezzi da 23€ a 18€




Commenti

Post più popolari