Passa ai contenuti principali

VIRIDITAS, l'origine: secondo appuntamento con i Teatri di Pietra Lazio


MDA Produzioni Danza

VIRIDITAS, l’origine

pittura e grafica MARILENA SUTERA
danza LUCA PIOMPONI - teatro LAURA BANDELLONI
drammaturgia e regia AURELIO GATTI

Martedì 13 e Mercoledì 14 Giugno 2017
Ore 21,15

ANTIQUARIUM MALBORGETTO

Area Archeologica, Arco di Malborghetto

Via Flaminia km 19,4 in direzione Terni, altezza stazione RomaNord/Sacrofano

“Viriditas, l’origine” è uno studio nato da Marilena Sutera, pittrice e grafica, e Aurelio Gatti, coreografo e regista, e un’amicizia lunga oltre dieci anni..

La ricerca e il lavoro di Marilena Sutera su Hildegard von Bingen, figura assolutamente originale e personaggio chiave nel panorama Medioevale del XII secolo, ha ispirato questo primo studio in cui danza, teatro, grafica, pittura e musica concorrono a “leggere” e intuire quella energia vitale che tiene il mondo, noi e tutto ciò che ci vive intorno, e che Ildegarda chiama “viriditas”: “[…] come il soffio dell’anima tiene insieme il corpo con fermezza, così i venti più forti animano quelli sottomessi…, […] come l’acqua irriga la terra così l’anima penetra in tutto il corpo…” (Liber Divinorum Operum).

Proprio nel lavoro della messinscena si esprime il concetto della “corrispondenza”, momento fondamentale della mistica di Ildegarda e alla base di ogni alchimia teatrale: tra Trascendenza e Natura, tra uomo e mondo... L’uomo e tutta la natura che lo circonda si corrispondono perché uniti e animati dalla stessa forza vitale, la “viriditas”, così linguaggi diversi, codici, umanità differenti si incontrano nella scena. La viriditas di Ildegarda è un assoluto: “Io sono la suprema forza del fuoco, ho acceso tutte le scintille viventi…fiammeggio sulla bellezza dei campi, risplendo nelle acque e ardo nel sole, nella luna e le stelle e con l’aereo vento suscito tutte le cose, vivificandole con la vita invisibile che tutte le sostiene, l’aria vive nella vegetazione e nei fiori, le acque scorrono come se vivessero…” , per noi un potente pungolo per una ricerca fuori dagli schemi consueti.

Il riferimento all’esperienza mistico-profetica di questa donna - non solo badessa, ma anche esperta in teologia, scienza, medicina, cosmologia, filosofia, fondatrice di monasteri femminili, predicatrice al clero e al laicato, anche compositrice – ha offerto il terreno “comune” tra creazione artistica e quella scenica: la ricerca del “centro” nell’opera della Sutera, la scansione dell’Ecclesiaste nelle parole del rito, le forme e le dinamiche improvvise di Kairos – il tempo fuggente, l’evocazione data da un continuum di paesaggi sonori e non ultimo il luogo - l’Arco di Malborghetto, spazio non solo fisico ma anche di memoria.

Quindi una esposizione incasellata dei lavori di Marilena Sutera nelle architetture antiche dell’Arco di Malborghetto, il teatro nell’interpretazione di Laura Bandelloni, la danza nelle forme giovanissime di Luca Piomponi, la drammaturgia e la coreografia di Aurelio Gatti.

Ministero dei Beni delle Attività Culturali e del Turismo

Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale

Soprintendenza Speciale Archeologica , Belle Arti e Paesaggio di Roma

Regione Lazio – Assessorato alla Cultura

Ente Regionale Parco di Veio

Comune di Roma - XV Municipio

Città di Sutri


TEATRI DI PIETRA LAZIO 2017

Ideazione e Realizzazione

Pentagono Produzioni Associate e Circuito Danza Lazio

nell’ambito della Rete Teatrale dei Teatri di Pietra


Ingresso 12 euro
Ridotto 8 euro: convenzionati/associazioni/studenti


Info & Prenotazioni:

teatridipietra@gmail.com / whatsapp 333 709 7449//

FB teatridipietra / teatridipietra.blogspot.it/

biglietti online: www.etes.it

Commenti

Post popolari in questo blog

UNA PIATTAFORMA PER PORTARE IN ITALIA OCCASIONI DI STUDIO CON PROFESSIONISTI DA TUTTO IL MONDO

7 marzo workshop di danza con LAYTON WILLIAMS 14 marzo workshop acting through song con JOE VETCH Nasce TAB “The Artist Bridge” un ponte per rendere accessibile la comunicazione tra studenti e artisti italiani con performers e creativi da Broadway e dal West End. Il progetto TAB nasce dall’idea di Giorgio Camandona, (protagonista di musical di successo come Peter Pan il Musical, A Chorus Line, Grease), il regista e performer Mauro Simone (Robin Hood, Grease, performer per Singing In The Rain, Pinocchio il grande musical) Martina Ciabatti Mennell, performer italiana dalla carriera internazionale (We Will Rock You, Trioperas, The Mission) e dal performer inglese Phil Mennell (Aladdin - West End, The Bodyguard, Saturday Night Fever, Newsies) in un periodo in cui la formazione e lo studio delle discipline artistiche e teatrali sono limitati a causa delle restrizioni che impediscono gli spostamenti e quindi lo scambio che spesso è linfa vitale per chi si approccia al m

Teatro Trastevere: Nuovo Progetto Artistico

                                                                                           Associazione Culturale Teatro Trastevere presenta il Nuovo Progetto Artistico   GERMOGLI Esperimenti Teatrali, per artisti e spettatori   COS'E'   È la nostra personale risposta alla riapertura delle strutture teatrali a ridosso della stagione estiva. Un percorso di RICERCA, sia del Teatro Trastevere che degli artisti coinvolti, per riabituare gli spettatori a frequentare gli spazi di condivisione artistica, riabbracciandoci, seppur simbolicamente, attraverso l'arte, portatrice di sana socialità.   MA IN PRATICA   In pratica apriamo il Teatro alle compagnie e ai singoli artisti che, dopo mesi di elaborazione di nuovi contenuti, vogliano finalmente dare viva realtà al proprio progetto. Offriamo 50 ore di RESIDENZA CREATIVA e 2 giorni di restituzione al pubblico non solo in forma di spettacolo, ma anche di semplice studio:  “...Faremo le cose in sicurezza, seguendo i protocolli e metter

MEDAGLIA D'ONORE A LUCIANO SALCE: FU DEPORTATO NEI LAGER NAZISTI

Per anni è gli è stata attribuita l'adesione alla Repubblica di Salò. Luciano Salce non è mai stato un repubblichino. Una battaglia condotta dal figlio Emanuele per portare alla luce la verità che si conclude con una Medaglia D'Onore. Sono state consegnate il 28 gennaio dal prefetto di Roma dott. Matteo Piantedosi, presso la sala “Di Liegro” di Palazzo Valentini, le Medaglie d'Onore ai cittadini italiani, militari e civili, che durante il secondo conflitto mondiale hanno subito la deportazione e l'internamento nei campi nazisti dal 1943 al 1945. Tra questi Luciano Salce il regista, attore e autore scomparso nel 1989 e protagonista di una delle epoche più feconde dello spettacolo italiano. Un riconoscimento di grande valore che rappresenta l'ultimo tassello di una ricerca di verità che si è contrapposta all’informazione disinformata di alcuni settori dell’opinione pubblica che negli ultimi tempi, evitando accuratamente di confrontarsi con fonti e documentazioni evide