Passa ai contenuti principali

MATHILDE al Milano Off - uno spettacolo che ricorda la storia di Macron


Dall’11 al 18 giugno 2017 

MATHILDE 

di Véronique Olmi 
regia Roberto Cajafa

con Cinzia Damassa e Mario Mantero 

Teatro della Memoria - Via Cucchiari, 4 Milano 

Dopo il successo ottenuto lo scorso anno con Novecento al femminile, Roberto Cajafa torna al Festival Milano Off, con Mathilde, crudo testo contemporaneo di Véronique Olmi, scrittrice nizzarda tra le più apprezzate in Francia. Mathilde, prodotta dall’Associazione Tangiro e interpretata da Cinzia Damassa e Mario Mantero, è una pièce che ci porta a una profonda riflessione, all'insegna della più crudele sincerità, su una coppia come tante, borghese, colta, equilibrata e addirittura invidiata, spezzata da un avvenimento grave e inaspettato: Mathilde, affermata e affascinante scrittrice quarantenne, ha tradito Pierre, noto medico, con un suo allievo minorenne. 

E’ un argomento quanto mai scottante e attuale, alla luce della recente storia personale del neo eletto presidente francese, Emmanuel Macron, sposato con Brigitte Trogneux, sua ex-insegnante al liceo, con cui ha intrecciato una relazione quando lui aveva solo sedici anni. Può una donna di quarant’anni, affermata e realizzata, perdersi in un’avventura con un ragazzo di vent’anni più giovane? 

E’ quello che cercheranno di capire Pierre e Mathilde in un serratissimo confronto di anime ferite. Lei torna a casa dopo aver trascorso un periodo in carcere per quello che è a tutti gli effetti un crimine. Poco importa che il mondo intellettuale si sia mobilitato per scarcerarla. A causa dello scandalo Pierre ha perso la compagna di una vita, ma anche tutti i suoi facoltosi clienti e pretende delle spiegazioni, che arrivano con parole inizialmente crude. 

Quell’adulterio, infatti, non ha a che fare con i sentimenti. “Mi è piaciuto troppo scopare con quel ragazzo. Mi piaceva il suo odore, le sue mani, il suo culo, il suo petto, mi piacevano le radici dei suoi capelli e perfino quelle dei suoi denti”. Ma pian piano i toni si smorzano e lasciano spazio alla tenerezza dei ricordi e delle piccole abitudini, a una complicità che forse non è mai svanita. Le due anime ferite attraversano l’odio, il dolore e la speranza, cercando e, forse, trovando un punto d’incontro dal quale ricominciare. L’amore che li ha uniti per anni potrà salvarli portandoli oltre a quello che è successo? Véronique Olmi è nata a Nizza nel 1962. Ha scritto romanzi e racconti (Einaudi ha pubblicato In riva al mare, 2004 e La pioggia non spegne il desiderio, 2007). 

Tra i suoi testi di maggiore successo, Le passage, Chaos debout e Mathilde (Einaudi, 2010). Le sue opere sono state tradotte in venti lingue e portate in scena in tutto il mondo. Roberto Cajafa è attore, regista e formatore. Figlio d’arte, ha debuttato al Derby negli anni ’80. Ha partecipato in qualità d’attore a produzioni teatrali, televisive della Rai, di emittenti private e cinematografiche, lavorando con registi e attori di fama nazionale e internazionale. Dal ’90 dirige l’Associazione Tangiro, un laboratorio teatrale permanente a Milano, rivolto a diversi progetti di messa in scena. 

Dall’11 al 18 giugno 2017 
MATHILDE 
di Véronique Olmi
regia Roberto Cajafa 

con Cinzia Damassa, Mario Mantero 

Teatro della Memoria Via Cucchiari, 4 - 20155 Milano 

MM1 Cordusio & MM2 Lanza + Tram 12 o 14; MM1 Lotto + Bus 78; MM1 Cairoli + Bus 57 

Orario: 21.30 a eccezione di Venerdì 16 giugno alle 19.45; Sabato 17 giugno alle 16; Domenica 18 giugno alle 17.45 INGRESSO: 15 euro; per prenotazioni online: segreteriatangiro@icloud.com INFO: + 39 342 7432524

Commenti

Post popolari in questo blog

UNA PIATTAFORMA PER PORTARE IN ITALIA OCCASIONI DI STUDIO CON PROFESSIONISTI DA TUTTO IL MONDO

7 marzo workshop di danza con LAYTON WILLIAMS 14 marzo workshop acting through song con JOE VETCH Nasce TAB “The Artist Bridge” un ponte per rendere accessibile la comunicazione tra studenti e artisti italiani con performers e creativi da Broadway e dal West End. Il progetto TAB nasce dall’idea di Giorgio Camandona, (protagonista di musical di successo come Peter Pan il Musical, A Chorus Line, Grease), il regista e performer Mauro Simone (Robin Hood, Grease, performer per Singing In The Rain, Pinocchio il grande musical) Martina Ciabatti Mennell, performer italiana dalla carriera internazionale (We Will Rock You, Trioperas, The Mission) e dal performer inglese Phil Mennell (Aladdin - West End, The Bodyguard, Saturday Night Fever, Newsies) in un periodo in cui la formazione e lo studio delle discipline artistiche e teatrali sono limitati a causa delle restrizioni che impediscono gli spostamenti e quindi lo scambio che spesso è linfa vitale per chi si approccia al m

Teatro Trastevere: Nuovo Progetto Artistico

                                                                                           Associazione Culturale Teatro Trastevere presenta il Nuovo Progetto Artistico   GERMOGLI Esperimenti Teatrali, per artisti e spettatori   COS'E'   È la nostra personale risposta alla riapertura delle strutture teatrali a ridosso della stagione estiva. Un percorso di RICERCA, sia del Teatro Trastevere che degli artisti coinvolti, per riabituare gli spettatori a frequentare gli spazi di condivisione artistica, riabbracciandoci, seppur simbolicamente, attraverso l'arte, portatrice di sana socialità.   MA IN PRATICA   In pratica apriamo il Teatro alle compagnie e ai singoli artisti che, dopo mesi di elaborazione di nuovi contenuti, vogliano finalmente dare viva realtà al proprio progetto. Offriamo 50 ore di RESIDENZA CREATIVA e 2 giorni di restituzione al pubblico non solo in forma di spettacolo, ma anche di semplice studio:  “...Faremo le cose in sicurezza, seguendo i protocolli e metter

MEDAGLIA D'ONORE A LUCIANO SALCE: FU DEPORTATO NEI LAGER NAZISTI

Per anni è gli è stata attribuita l'adesione alla Repubblica di Salò. Luciano Salce non è mai stato un repubblichino. Una battaglia condotta dal figlio Emanuele per portare alla luce la verità che si conclude con una Medaglia D'Onore. Sono state consegnate il 28 gennaio dal prefetto di Roma dott. Matteo Piantedosi, presso la sala “Di Liegro” di Palazzo Valentini, le Medaglie d'Onore ai cittadini italiani, militari e civili, che durante il secondo conflitto mondiale hanno subito la deportazione e l'internamento nei campi nazisti dal 1943 al 1945. Tra questi Luciano Salce il regista, attore e autore scomparso nel 1989 e protagonista di una delle epoche più feconde dello spettacolo italiano. Un riconoscimento di grande valore che rappresenta l'ultimo tassello di una ricerca di verità che si è contrapposta all’informazione disinformata di alcuni settori dell’opinione pubblica che negli ultimi tempi, evitando accuratamente di confrontarsi con fonti e documentazioni evide