Passa ai contenuti principali

ARRIVA IL SINGOLO DELL’ATTORE E CANTANTE SERGIO MUNIZ


Sergio Muniz, attore e cantante-songwriter spagnolo, ha sempre coltivato una grande passione per la musica. Suona la chitarra, scrive e compone, e si diverte a suonare dal vivo con la sua band. Risale a qualche anno fa il suo primo singolo “La Mar”, e in seguito L’Ep “Playa” che vede la collaborazione con Jontom, eccellente ukulelista. Più di recente Sergio Muniz inizia una collaborazione con Patrizia Cirulli, con la quale duetta nel brano “Deseo” contenuto nell’album della cantautrice, e con la quale tuttora si esibisce anche live, di tanto in tanto, in qualità di ospite.

Il nuovo singolo “QUE CALOR”, interamente scritto da lui, sarà in radio da venerdì 7 luglio -in contemporanea con il debutto del musical “Mamma Mia” che lo vede tra i protagonisti - e a breve sarà disponibile anche nei principali store digitali e piattaforme di streaming.

E’ un brano dalle atmosfere calde e avvolgenti, che valorizzano le qualità vocali di Sergio, e caratterizzato dalla trascinante ritmica della chitarra flamenco, con la produzione musicale di Massimo Telli. Una canzone in cui Sergio miscela la magia della sua terra, la Spagna, con l’amore per l’Italia, Paese in cui vive da ormai vent’anni.
A breve in arrivo anche il videoclip, girato in luoghi incantevoli delle Marche.

"QUE CALOR è una canzone che parla delle incomprensioni, così comuni, tra uomo e donna, soprattutto in amore. Parla di come a volte siamo quasi un po’ masochisti quando facciamo di tutto per stare con qualcuno, anche se non ci vuole. – racconta Sergio Muniz – Poter raccontare storie attraverso la musica, condividere emozioni con la gente, per me è la realizzazione di un sogno. Spero che la apprezziate e… non vedo l’ora di andare in giro a suonare live la mia musica.”

Era da un po’ che Sergio voleva lavorare ai suoi brani ed ora è il momento giusto. Sta dedicando parecchio tempo alla scrittura e composizione, e non appena possibile, si chiude in studio di registrazione, dove sta preparando le basi di un progetto musicale che vedrà la luce nei prossimi mesi.

SERGIO MUNIZ - Nasce a Bilbao il 24.09.1975, secondo di tre fratelli. Non è mai stato un bravo studente, così inizia a 16 anni a lavorare nel negozio ortofrutticolo di famiglia. Rimane in Spagna fino al 1995, anno in cui si trasferisce in Italia, che diviene la sua seconda casa, dove intraprende la carriera di modello. Gli inizi non sono facili. Per i primi due anni si occupa un po’ di tutto, facendo dal barman al ragazzo immagine, finché non riesce ad affermarsi come modello professionista. Dopo una notevole carriera nella moda e pubblicità, nel 2004 partecipa all’Isola dei Famosi, da cui esce vincitore. E’ grazie a questo che la sua vita cambia radicalmente poiché la fama gli permette di tramutare in professione quello che fino ad allora era stato un semplice hobby: la recitazione. Inizia così la sua attuale carriera, quella di attore. Dopo il programma che lo ha reso famoso, infatti, Sergio inizia a dedicarsi alla recitazione a tempo pieno, sottoponendosi ad una dura preparazione che gli consente di ottenere il suo primo ruolo, quello di protagonista ne “La Signora delle Camelie”. Ne seguono altri lavori: una parte ne “I Borgia”fortunato film spagnolo per il cinema; il ruolo di presentatore nel “El traidor”, programma spagnolo; fiction come “Io non dimentico” e “Terapia d’urgenza”; ancora cinema con “Brokers eroi per gioco”, “Sharm El Sheikh (un’estate indimenticabile)”, “Prima di lunedì”. Nel frattempo, intraprende un percorso nella musica, con il primo singolo “La Mar”, cui fa seguitol’Ep “Playa” (in collaborazione con Jontom, eccellente Ukulelista ) nel 2014 e diversecollaborazioni con la cantautrice Patrizia Cirulli. Negli ultimi anni si dedica soprattutto al teatro, passando da Musical come: “Full Monty“, “La via del successo“, “Mamma Mia”; ma soprattutto Commedia: “Tres“, “Arsenico e vecchi merletti“, “Cuori scatenati“.






Facebook: www.facebook.com/sergiomunizufficiale
Instagram: www.instagram.com/sergiomunizllorente

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Tartassati dalle tasse - Biagio Izzo alla Sala Umberto

Produzione Tradizione e Turismo - Ente Teatro Cronaca Produzione esecutiva A.G. Spettacoli BIAGIO IZZO in TARTASSATI DALLE TASSE Scritto e diretto da EDUARDO TARTAGLIA Sala Umberto – dal 5 al 17 aprile 2022 Giulio Andreotti soleva dire che l’Umiltà, che di per sé costituisce una grande virtù, si trasforma in una vera iattura quando gli Italiani la praticano in occasione della loro dichiarazione dei debiti. “Io le tasse le pagherei. Ed anche volentieri! Se solo però poi le cose funzionassero veramente!” Quante volte abbiamo ascoltato simili confidenze? E quante volte anche la nostra coscienza di pur buoni ed onesti cittadini ha segretamente partorito concetti del genere? Il problema, però, è che se poi davvero ragionassimo tutti quanti sempre così, come e perché mai le cose potrebbero veramente funzionare? Sarà costretto improvvisamente a domandarselo anche Innocenzo Tarallo, 54 anni ben portati, napoletano, imprenditore nel settore della ristorazione: il classico “self made man”, che d