Passa ai contenuti principali

Riaprono le porte dell'Accademia Il Sistina


Nel tempio della commedia musicale italiana si accendono nuovamente i riflettori sul talento dei giovani: torna per il secondo anno l'Accademia il Sistina, l'officina multidisciplinare per imparare l'arte del Musical, ideata e fondata dal regista e produttore Massimo Romeo Piparo. Dal prossimo luglio e fino a settembre, ragazzi di età compresa tra 8 e 16 anni potranno mettere alla prova la proprie doti artistiche su uno dei palcoscenici italiani più prestigiosi. Per frequentare i corsi è necessario superare una selezione a cui si può essere ammessi inviando la propria richiesta all'indirizzo mail accademia@ilsistina.it entro e non oltre il prossimo 28 maggio.

In questa vera e propria "Summer School" dello Spettacolo non serve essere già bravi, quello che conta maggiormente è avere passione e determinazione, senza tralasciare una spiccata propensione alla socialità di gruppo. L'obiettivo dei docenti è offrire gli strumenti più utili per dare ai ragazzi la possibilità di esprimere al meglio la propria creatività, vivendo un'esperienza indimenticabile, al tempo stesso divertente e formativa.

Dalla danza classica a quella moderna, dal tip tap all'hip hop, dalla recitazione alla dizione, e poi canto, canto in inglese, arte circense, elementi di scenotecnica e laboratori tematici: i numerosi corsi dell'Accademia si svolgeranno all'interno del Teatro Sistina dal lunedì al venerdì, dal 3 luglio al 4 agosto, per poi riprendere dal 28 agosto al 16 settembre. Alla fine del ciclo di lezioni, sul prestigioso palco del Teatro Sistina, è prevista la realizzazione di un grande spettacolo musicale dal vivo con protagonisti tutti gli allievi.

Punto di forza dell'Accademia è il la creazione di un vero e proprio vivaio di talentidal quale la scuola potrà eventualmente attingere per progetti futuri. Alcuni allievi più bravi potranno infatti avere la loro grande occasione: l'opportunità di partecipare alle produzioni firmate dalla Peep Arrow Entertainment, esattamente come è accaduto a Matteo Valentini e Filippo Arlenghi, entrambi allievi dell'Accademia il Sistina nel 2016 ed entrati a far parte del cast del musical Billy Elliot nei ruoli protagonisti.

A spronare i ragazzi a dare il meglio di sé un affiatato gruppo di professionisti, tutti docenti estremamente qualificati: Massimo Romeo Piparo (messinscena e direzione artistica), Emanuele Friello (musica e canto), Andrea Palotto (recitazione e impostazione della voce), Cristina Noci (recitazione e impostazione della voce), Claudia Scimonelli (danza), Francesca Zaccherini (danza), Carlo Alberto Gioja (musica e canto), Tia Architto (musica e canto in inglese), Teresa Caruso (elementi di scenografia), Marco Rea (Tip Tap), Paolo Scannavino (attività circensi e clownerie) eClaudia Tocchi (coordinamento generale).

Per partecipare alle selezioni: inviare la propria richiesta all'indirizzo mailaccademia@ilsistina.it entro e non oltre il 28 maggio 2017 (allegare una breve presentazione e due foto, una figura intera e un primo piano). Le selezioni si svolgeranno presso il Teatro Sistina il prossimo 29 maggio dalle ore 10 alle ore 18 e il 12 giugno dalle 10 alle 18 (le date potrebbero subire delle variazioni o integrazioni).


Tutte le info su www.accademiailsistina.it

FB https://www.facebook.com/accademiailsistina/

Instagram @accademiailsistina

Commenti

Post popolari in questo blog

UNA PIATTAFORMA PER PORTARE IN ITALIA OCCASIONI DI STUDIO CON PROFESSIONISTI DA TUTTO IL MONDO

7 marzo workshop di danza con LAYTON WILLIAMS 14 marzo workshop acting through song con JOE VETCH Nasce TAB “The Artist Bridge” un ponte per rendere accessibile la comunicazione tra studenti e artisti italiani con performers e creativi da Broadway e dal West End. Il progetto TAB nasce dall’idea di Giorgio Camandona, (protagonista di musical di successo come Peter Pan il Musical, A Chorus Line, Grease), il regista e performer Mauro Simone (Robin Hood, Grease, performer per Singing In The Rain, Pinocchio il grande musical) Martina Ciabatti Mennell, performer italiana dalla carriera internazionale (We Will Rock You, Trioperas, The Mission) e dal performer inglese Phil Mennell (Aladdin - West End, The Bodyguard, Saturday Night Fever, Newsies) in un periodo in cui la formazione e lo studio delle discipline artistiche e teatrali sono limitati a causa delle restrizioni che impediscono gli spostamenti e quindi lo scambio che spesso è linfa vitale per chi si approccia al m

Teatro Trastevere: Nuovo Progetto Artistico

                                                                                           Associazione Culturale Teatro Trastevere presenta il Nuovo Progetto Artistico   GERMOGLI Esperimenti Teatrali, per artisti e spettatori   COS'E'   È la nostra personale risposta alla riapertura delle strutture teatrali a ridosso della stagione estiva. Un percorso di RICERCA, sia del Teatro Trastevere che degli artisti coinvolti, per riabituare gli spettatori a frequentare gli spazi di condivisione artistica, riabbracciandoci, seppur simbolicamente, attraverso l'arte, portatrice di sana socialità.   MA IN PRATICA   In pratica apriamo il Teatro alle compagnie e ai singoli artisti che, dopo mesi di elaborazione di nuovi contenuti, vogliano finalmente dare viva realtà al proprio progetto. Offriamo 50 ore di RESIDENZA CREATIVA e 2 giorni di restituzione al pubblico non solo in forma di spettacolo, ma anche di semplice studio:  “...Faremo le cose in sicurezza, seguendo i protocolli e metter

MEDAGLIA D'ONORE A LUCIANO SALCE: FU DEPORTATO NEI LAGER NAZISTI

Per anni è gli è stata attribuita l'adesione alla Repubblica di Salò. Luciano Salce non è mai stato un repubblichino. Una battaglia condotta dal figlio Emanuele per portare alla luce la verità che si conclude con una Medaglia D'Onore. Sono state consegnate il 28 gennaio dal prefetto di Roma dott. Matteo Piantedosi, presso la sala “Di Liegro” di Palazzo Valentini, le Medaglie d'Onore ai cittadini italiani, militari e civili, che durante il secondo conflitto mondiale hanno subito la deportazione e l'internamento nei campi nazisti dal 1943 al 1945. Tra questi Luciano Salce il regista, attore e autore scomparso nel 1989 e protagonista di una delle epoche più feconde dello spettacolo italiano. Un riconoscimento di grande valore che rappresenta l'ultimo tassello di una ricerca di verità che si è contrapposta all’informazione disinformata di alcuni settori dell’opinione pubblica che negli ultimi tempi, evitando accuratamente di confrontarsi con fonti e documentazioni evide