Passa ai contenuti principali

"Il bambino sogna" di Hanoch Levin alTeatro Palladium

all'interno del Festival IN ALTRE PAROLE

TEATRO PALLADIUM
Piazza Bartolomeo Romano 8

IL BAMBINO SOGNA

di Hanoch Levin
traduzione Claudia Della Seta

con Afrodita Compagnia

Mohammad Alimalouf, Ilenia Cipollari, Claudia Della Seta, Federica Flavoni, Maurizia Grossi, Azizallah Haidari, Mario Migliucci, Adriano Saleri, Stefano Viali
Sarà in scena il 28 ottobre al Teatro Palladium di Roma Il Bambino Sogna, una bellissima favola dei nostri giorni scritta da Hanoch Levin il più grande autore israeliano. Si tratta di una mise en espace, all'interno di In Altre Parole, il festival Internazionale di drammaturgia contemporanea, realizzata da Afrodita Compagnia con Mohammad Alimalouf, Ilenia Cipollari, Claudia Della Seta, Federica Flavoni, Maurizia Grossi, Azizallah Haidari, Mario Migliucci, Adriano Saleri, Stefano Viali Il bambino sogna è uno dei più bei testi del grandissimo Hanoch Levini. Autore graffiante, compassionevole, crudele e allo stesso tempo amoroso, scomparso nel 1999.

Due genitori guardano il loro bambino dormire. Il bambino sogna e i genitori sono felici della sua pace. All'improvviso irrompe nella stanza silenziosa del bambino, quel mondo esteriore fatto di furore e rabbia: un gruppo di vicini inseguiti arriva di corsa, un violinista sanguinante, stupito e ferito, cade in terra e agonizza; un comandante arresta tutti. Con lui arriva la sua amante. Il violinista si lamenta, il comandante lo uccide. Momenti tragici e di pure follia. La guerra trascina il bambino e sua madre nella disperata corsa verso la salvezza. Un esodo, un viaggio: ad ogni tappa la stessa domanda: “come sopravvivere, e per cosa? A che prezzo?”

Per trattare questi temi tragici Levin non rinuncia nè all'humor graffiante nè alla fantasia. Scene comiche insieme a riconoscibili eventi della storia del XX secolo ci pongono un solo interrogativo: “Ma è il mondo, questo, o un incubo sul Mondo?” Quest'opera, strana e potente, oscilla tra l'onirico e una lucidità senza alcuna pietà. Si racconta della fuga nell'ignoto, del viaggio verso una terra lontana per fuggire da un passato minaccioso e trovare un futuro sicuro e confortante.

Il bambino sogna affronta la morte e la disperazione che sgretolano il mondo infantile dell'innocenza, ma parla anche di speranza e di un futuro migliore.


Il Bambino Sogna

Di Hanoch Levin

Regia Claudia Della Seta

con Afrodita Compagnia: Mohammad Alimalouf, Ilenia Cipollari, Claudia Della Seta, Federica Flavoni, Maurizia Grossi, Azizallah Haidari, Mario Migliucci, Adriano Saleri, Stefano Viali

Traduzione: Claudia Della Seta

Colonna Sonora originale (dalla regia originale di Levin ) Poldy Shatzman

Elaborazione italiana: Paolo Panella

Teatro Palladium

Piazza Bartolomeo Romano 8

Tel 06 4555 3050

28 ottobre ore 21.00

Ingresso libero
------------------------------------------
Associazione Culturale Platea

presenta

In Altre Parole 2015

festival internazionale di drammaturgia contemporanea - X edizione

a cura di Pino Tierno

curatore scientifico Simone Trecca

responsabile artistico Ferdinando Ceriani

responsabile organizzativo David Campora

27 ottobre / 3 novembre

Teatro Palladium – Teatro Argentina – Casa delle Traduzioni

INGRESSO LIBERO
----------------------------------------------
Afrodita Compagnia. È un progetto teatrale in cui si incontrano le esperienze umane, artistiche, e interculturali di tante persone ispirate dalla visione creativa di Claudia Della Seta. Si è costituita ufficialmente nel 2005 ma nasce artisticamente nel 2003 come estensione femminile del Teatro Arabo Ebraico di Jaffa – Tel Aviv –, dove cresce promuovendo l’incontro, il dialogo e la collaborazione tra due etnie in guerra. Un’esperienza e una vocazione multietnica trapiantata anche in Italia per creare attraverso il teatro opportunità di integrazione e di mediazione sociale, culturale e linguistica.

Debutta a Roma nel 2003 al Festival Enzimi con La casa degli spiriti, riduzione teatrale dall’omonimo romanzo di Isabel Allende, regia Claudia Della Seta e Glenda Sevald. Il suo lavoro prosegue in un lungo progetto insieme ai migranti delCentro Enea di Roma e in una permanenza stabile presso le Chiese Abusive Musicali dei clandestini a Tel Aviv, esperienza, quest’ultima, dalla quale ha avuto origine lo spettacolo teatrale Alice. Lost and Found, che ha debuttato il 6 agosto 2011 al Teatro Arabo Ebraico di Jaffa – Tel Aviv.

Nel 2007 la compagnia incontrò Mohammad Alimalouf e Azizallah Haidari al centro Enea per i Rifugiati Politici. Erano appena arrivati dal Kurdistan e dall’Afghanistan. Da quel giorno Mohammad e Azizallah fanno parte della compagnia teatrale. Afrodita compagnia ama coinvolgere nei suoi progetti attori professionisti e star – Isabel Allende, Erri De Luca, Anita Diamant, e musicisti emergenti come MC Karolina o Mira Awad – con attori non professionisti, gli invisibili della società.




Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

COPPÉLIA - balletto in tre atti

Martedì 11 Aprile 2017 ore 20,45 - Teatro Manzoni NUOVO BALLETTO CLASSICO direzione artistica Cosi - Stefanescu in COPPÉLIA balletto in tre atti musica di Léo Delibes Coreografia di Marinel Stefanescu Maitre du ballet Liliana Cosi Scene di Hristofenia Cazacu Costumi di Marinel Stefanescu

CALENDAR GIRLS ritorna al Teatro Manzoni

Dal 21 al 26 Febbraio 2017 TEATRO MANZONI AGIDI e ENFI TEATRO  presentano ANGELA FINOCCHIARO e LAURA CURINO CALENDAR GIRLS di TIM FIRTH basato sul film Miramax scritto da JULIETTE TOWHIDE & TIM FIRTH Traduzione e adattamento STEFANIA BERTOLA Regia CRISTINA PEZZOLI