Passa ai contenuti principali

A Summer Musical Festival- in scena "Nine".

Dall’11 al 14 Giugno 2015 – Cortile del Piccolo Teatro del Baraccano

NINE

Musiche di Maury Yeston
Liriche di Arthur Kopit
BSMT Productions
Regia: 
 Shawna Farrell
Direzione Musicale: Shawna Farrell
Coreografie: Gillian Bruce
Al pianoforte: Maria Galantino
Traduzione: Franco Travaglio

“Ispirato al capolavoro di Federico Fellini 8 ½”
Vincitore del Tony Award come miglior Musical

Terzo spettacolo in cartellone per "A Summer Musical Festival".

Versione in musical del celebre film di Federico Fellini “Otto e Mezzo”, intitolata invece “Nine” (Nove), nata da un’idea del giornalista e scrittore italiano Mario Fratti. All’epoca il famoso regista italiano, non convinto dello spettacolo, fu molto ostico a cedere i diritti di rappresentazione. Dopo un’intercessione della star Kathrine Hepburn (amica comune di Fratti e di Fellini), il regista si arrese, ma a delle precise condizioni: il titolo doveva essere cambiato e il suo nome e qualsiasi riferimento al film non dovevano essere citati, né sulle locandine né sul programma di sala. Il musical segue il centro focale della trama del film (prendendosi qua e là diverse libertà) e ricrea in molte scene la sua atmosfera volutamente surreale e simbolica.

Si assiste alla crisi interiore ed esteriore del regista italiano Guido Contini, un genio della cinematografia, circondato da troppe amanti e da una moglie non del tutto rassegnata. L’uomo è ossessionato dai ricordi e soprattutto da un calo della creatività che gli impedisce di portare a termine il suo ultimo film nonostante le pressioni dei produttori e della stampa. Tra incubi e realtà, Guido si mette a confronto con se stesso e con tutte le donne della sua vita tra le quali tornano dalla memoria anche sua madre e “La Saraghina”, una prostituta simbolo dei suoi primi turbamenti sessuali e di una fanciullezza mai sopita. A fare da contro altare al protagonista, in scena c’è anche un Guido di soli nove anni (da qui la giustificazione al titolo Nine) una specie di alter-ego del Guido adulto (ideale ponte tra passato e presente). Particolarità principale dello show, il fatto di avere un unico attore uomo con un resto del cast esclusivamente femminile.

Debutto ufficiale: Broadway 1982

Cast originale principale: Raoul Julia (Guido); Karen Akers (Luisa), Anita Morris (Carla); Shelley Burch (Claudia); Kathi Moss (Saraghina); Taina Elg (Mother); Lilianne Montevecchi (La Fleur).


Tratto da “Dizionario del Musical” a cura di Gabriele Bonsignori - Edizioni Dino Audino

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

COPPÉLIA - balletto in tre atti

Martedì 11 Aprile 2017 ore 20,45 - Teatro Manzoni NUOVO BALLETTO CLASSICO direzione artistica Cosi - Stefanescu in COPPÉLIA balletto in tre atti musica di Léo Delibes Coreografia di Marinel Stefanescu Maitre du ballet Liliana Cosi Scene di Hristofenia Cazacu Costumi di Marinel Stefanescu

CALENDAR GIRLS ritorna al Teatro Manzoni

Dal 21 al 26 Febbraio 2017 TEATRO MANZONI AGIDI e ENFI TEATRO  presentano ANGELA FINOCCHIARO e LAURA CURINO CALENDAR GIRLS di TIM FIRTH basato sul film Miramax scritto da JULIETTE TOWHIDE & TIM FIRTH Traduzione e adattamento STEFANIA BERTOLA Regia CRISTINA PEZZOLI