Passa ai contenuti principali

"Officina teatrale": laboratorio di scrittura e collaudo al Teatro Belli di Roma


Giovedì 5 e venerdì 6 giugno 2014, ore 21,00

OFFICINA TEATRALE
a cura di Rodolfo di Giammarco

In collaborazione con

Accademia Nazionale d'Arte Drammatica "Silvio d'Amico"

presenta:



“INDEBITARSI/L’ALTRO CHE NASCONDIAMO"

di AA.VV.

(Sofia Bolognini, Pierpaolo De Mejo, Virginia Franchi, Carlotta Malquori, Elisabetta Mancusi, Marco Morana, Emanuela Panatta, Davide Proietti, Marcello Radice, Maria Luisa Usai)
regia MASSIMILIANO FARAU

con

Maria Laura Caselli, Paride Cicirello, Vincenzo D’Amato, Michele Lisi, Carlotta Mangione, Elisabetta Misasi, Massimo Odierna, Ottavio Orticello, Marco Palvetti, Giorgia Visani


Aiuto regia Giorgia Visani

Assistente alla regia Elisabetta Mancusi

Elementi di scena Bruno Buonincontri

Direttore di scena Camilla Piccioni

Costumi Ilaria Albanese

Disegno luci Camilla Piccioni



TEATRO BELLI

piazza S. Apollonia 11/a Roma

tel. 06/5894875

prezzi da 10,00 a 5,00 €



Si chiamava ancora e semplicemente “sketch” nei primi anni ‘60 quando Pinter – suo massimo rappresentante nel Novecento - si è largamente esercitato in questa forma; anzi, per la precisione “revue sketch”, perché questi brevi pezzi erano concepiti, appunto, per essere rappresentati in spettacoli “di rivista”. Oggi mi piace di più il termine “microdramma”, ma comunque lo si voglia chiamare, questo, lo confesso, è uno dei generi teatrali che prediligo. 

Perché è, per un autore, esercizio sublime e perfetto di densità, concisione e “concinnitas”; per gli interpreti, pratica di concentrazione, intensità espressiva, sapienza compositiva, rapidità esecutiva - e questo esercizio tanto più è prezioso in quanto vi si applicano, nel caso specifico, giovani attori e attrici neodiplomati dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”.

Last but not least mi piace perché consenta allo spettatore, nell’arco di pochi minuti, una piena “esperienza drammatica” proprio nel senso in cui la intendeva nel suo bellissimo e non abbastanza celebrato saggio J. B. Priestley: un prodigiosa “sospensione dell’incredulità” somministrata, in questo caso, in una dose potentissima, che rende l’esperienza intensa e avvincente in misura proporzionale alla sua rapidità. E’ per tutte queste ragioni che è stata una vera gioia tornare a coordinare la mise en espace dei testi di “Officina Teatrale”. E per un’altra ragione ancora: il piacere di assistere a bellissimi processi di pedagogia orizzontale in cui giovani drammaturghi e giovani attori imparano gli uni dagli altri nella concretezza del fare.

Massimiliano Farau




TEATRO BELLI


Il tempo (tema “Indebitarsi”)



- La domenica dopo la messa (Maria Luisa Usai)

con Carlotta Mangione,Massimo Odierna


- Aeroplani di carta (Carlotta Malquori)
con Ottavia Orticello, Paride Cicirello, Vincenzo D'Amato


- Apocalisse Strutturale (Davide Proietti)
con Marco Palvetti, Michele Lisi


- L' anno che verrà (Marcello Radice)
con Giorgia Visani, Paride Cicirello, Vincenzo D'Amato



- Sepolti ( Pierpaolo De Mejo)
con Massimo Odierna, Michele Lisi



- Te, gli intellettuali e i pirati (Elisabetta Mancusi)
con Marco Palvetti, Elisabetta Misasi




- Se valesse il tempo (Virginia Franchi)
con Maria Laura Caselli, Vincenzo D'Amato



- Lo sbaglio (Emanuela Panatta)
con Ottavia Orticello, Elisabetta Misasi, Massimo Odierna



- Un debito (Marco Morana)
con Carlotta Mangione Michele Lisi



- Le rose sulla bocca (Sofia Bolognini)
con Maria Laura Caselli, Massimo OdiernaII tempo




II tempo (tema “L’altra persona che nascondiamo”)



- Ale e Noa (Emanuela Panatta)
con Ottavia Orticello, Marco Palvetti



- Davanti a una porta (Carlotta Malquori)
con Massimo Odierna, Paride Cicirello



- Dopo via Rasella (Pierpaolo de Mejo)
con Michele Lisi, Marco Palvetti



- Viaggio nella dark (Marco Morana)
con Vincenzo D'Amato




- 1: Distruggere eccezioni 2: Mantenere la media (Davide Proietti)
con Marco Palvetti, Massimo Odierna



- Io e te (Elisabetta Mancusi)
con Elisabetta Misasi, Michele Lisi



- Punto Zero (Sofia Bolognini)
con Marco Palvetti, Giorgia Visani



- Tappone (Marco Morana)
con Paride Cicirello





Commenti

Post popolari in questo blog

Audizione per i corsi di Perfezionamento TAM e per l’AVVIAMENTO al Perfezionamento del Teatro degli Arcimboldi di Milano

Tam Teatro Arcimboldi Milano in collaborazione con Accademia Ucraina di Balletto “Perfezionamento TAM” si fa in due: Perfezionamento artistico nelle arti coreutiche e nell’apprendimento delle maestranze teatrali e Avviamento al “Perfezionamento TAM” Nuova data di audizione: 7 settembre Al Tam Teatro Arcimboldi Milano Tam Teatro Arcimboldi Milano, in collaborazione con Accademia Ucraina di Balletto, lancia per i giovani ballerini neodiplomati, un programma di TRANSIZIONE dalle Accademie alla professione  nelle compagnie teatrali. Il 7 settembre si svolgerà l’audizione sia per i corsi di Perfezionamento TAM  che per l’AVVIAMENTO al Perfezionamento del Teatro degli Arcimboldi di Milano. Il corso di PERFEZIONAMENTO TAM consiste in un programma di TRANSIZIONE dalle Accademie alla professione nelle compagnie teatrali. Il progetto colma il divario tra formazione e pratica professionale e offre, ai giovani ballerini di talento in possesso di un diploma come ballerino professionista, l’opportun

Bando audizioni Artistic Mind Production - Faerieland il Musical

Artistic Mind Production annuncia le audizioni per la sua produzione originale  FAERIELAND IL MUSICAL  Musiche originali e regia: Silvio Coppola Libretto: Silvio e Nicolas Coppola Coreografie: Luca Spadaro Supervisione artistica: Marcello Sindici La partecipazione alle audizioni è gratuita ed è possibile presentarsi ai provini per più ruoli. Le prove si svolgeranno nel mese di maggio 2023 e si terranno in provincia di Lecce o in altre location individuate per eventuali necessità specifiche del cast selezionato. È prevista una anteprima nazionale nel mese di giugno 2023 per presentare lo spettacolo. Una serie di repliche sul territorio nazionale saranno programmate nei mesi a seguire, indicativamente tra ottobre 2023 e aprile 2024. Le suddette prestazioni saranno retribuite tramite regolare contratto.

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent