Passa ai contenuti principali

TANTO PER RICOMINCIARE - AR.MA TEATRO

          TANTO PER RICOMINCIARE

Di Alessandro Iori , Andrea Crudo

Con Marco Majello, Daniela Bartolomei, Laura Ranghi, Isabella Picchione, Stefano Santini, Vincenzo Sartini, Cristina Lottini

Regia Alessandro Iori, Stefano Santini, Carlo Cianfarini

 

AR.MA TEATRO

Via Ruggero Lauria, 22  

28/29/30 maggio  ore 18:00

 

Dal 28 al 30 maggio al Teatro Ar.Ma di Roma è in scena  Tanto per ricominciare una miscellanea di performance teatrali diretta da Alessandro Iori, Stefano Santini e Carlo Cianfarini,.

Sul palco del teatro alle spalle del Vaticano,  Marco Majello, Daniela Bartolomei, Laura Ranghi, Isabella Picchione, Stefano Santini, Vincenzo Sartini e Cristina Lottini. Cinque i lavori teatrali: In principio, Ora che papà è morto, Perché, La parola al diavolo, Terzo Round.

Il primo è In Principio il monologo, scritto e diretto da Alessandro Iori con Marco Majello,  attraverso  una metafora sull’eterno conflitto tra ragione e sentimento, narra la creazione dell’Universo, dall’inizio alla fine dei tempi, dal primo Big Bang alla creazione dei buchi neri. Come si è generato l’Universo? Chi o cosa fu a dare origine alla materia, così come la conosciamo? Cosa regola il movimento dal macro al microcosmo? Ci fu il Big Bang? E i buchi neri?

Ora che papà è morto è il secondo spettacolo che vede in scena Daniela Bartolomei  e  Laura Ranghi. Una madre torna a casa con sua figlia dal funerale del marito. Tra le due donne è subito scontro. Si scagliano l’una contro l’altra rinfacciandosi le proprie inadempienze nei confronti del defunto che ha lasciato loro una fortuna. Il ricordo delle sofferenze subite da entrambe tornerà  alla memoria incidendo dolorosamente il loro animo travagliato. Un corto  “noir” basato sull’incomunicabilità di  un rapporto tra madre-figlia e sull’aridità sentimentale che pesa su di loro come un macigno. Colpo di scena finale.

Perchè scritto da Alessandro Iori e diretto da Stefano Santini vede in scena Isabella Picchione. La fine di un amore. Il pensiero fisso dell’amore perduto che non abbandona la memoria di chi è stato lasciato. La paura di ricominciare come se una parte fosse stata asportata. Chi non ci è passato almeno una volta? Le riflessioni, le sensazioni, gli stati d’animo di una donna che, lasciata dal suo compagno, deve ricominciare a vivere una volta elaborato il lutto dell’abbandono

La Parola al Diavolo scritto e diretto da Alessandro Iori con  Stefano Santini. Il Diavolo. Lo conosciamo, ne conosciamo i pensieri, le volontà, i programmi e i progetti? Se potesse parlarci, cosa ci direbbe? Finalmente, potremo valutare le cose dal suo punto di vista, su Dio, su Gesù sulle altre religioni e soprattutto sugli umani. Infatti in questo monologo tragicomico, Satana potrà dire la sua.

Terzo Round. Scritto da Andrea Crudo e diretto da Carlo Cianfarini, Interpretato da Vincenzo Sartini  Daniela Bartolomei E Cristina  Lottini Terzo round comprende  una parte di uno spettacolo dal titolo “TRE ROUND”  che andrà in scena prossimamente. I tre round non sono altro che tre momenti della vita di Stefano Dionisi, un uomo qualunque di cui il mondo è pieno. Nel primo round lo vediamo ventenne pieno di speranze con grandi e presuntuose ambizioni. La vita gli riserverà il successo. Nel secondo round lo incontriamo a 40 anni. Le sue aspettative non si sono concretizzate. Fa un lavoro che non lo gratifica ed è in crisi con il suo matrimonio. Unica consolazione, riesce a coltivare la sua grande passione per la fotografia e la scrittura. Nel terzo round Stefano ha 82 anni, è sul finire della sua vita e fa un resoconto di quello  che sarebbe dovuto diventare e non è stato.

 

TANTO PER RICOMINCIARE

Di Alessandro Iori , Andrea Crudo

Con Marco Majello, Daniela Bartolomei, Laura Ranghi, Isabella Picchione, Stefano Santini, Vincenzo Sartini, Cristina Lottini

Regia Alessandro Iori, Stefano Santini, Carlo Cianfarini

 

AR.MA Teatro

via Ruggero di Lauria 22

dal 28 al 30 maggio 2021

ore 18.00

Biglietti 10€
Info e prenotazioni:   3339329662  / infoarmateatro@gmail.com

Commenti

Post popolari in questo blog

UNA PIATTAFORMA PER PORTARE IN ITALIA OCCASIONI DI STUDIO CON PROFESSIONISTI DA TUTTO IL MONDO

7 marzo workshop di danza con LAYTON WILLIAMS 14 marzo workshop acting through song con JOE VETCH Nasce TAB “The Artist Bridge” un ponte per rendere accessibile la comunicazione tra studenti e artisti italiani con performers e creativi da Broadway e dal West End. Il progetto TAB nasce dall’idea di Giorgio Camandona, (protagonista di musical di successo come Peter Pan il Musical, A Chorus Line, Grease), il regista e performer Mauro Simone (Robin Hood, Grease, performer per Singing In The Rain, Pinocchio il grande musical) Martina Ciabatti Mennell, performer italiana dalla carriera internazionale (We Will Rock You, Trioperas, The Mission) e dal performer inglese Phil Mennell (Aladdin - West End, The Bodyguard, Saturday Night Fever, Newsies) in un periodo in cui la formazione e lo studio delle discipline artistiche e teatrali sono limitati a causa delle restrizioni che impediscono gli spostamenti e quindi lo scambio che spesso è linfa vitale per chi si approccia al m

Teatro Trastevere: Nuovo Progetto Artistico

                                                                                           Associazione Culturale Teatro Trastevere presenta il Nuovo Progetto Artistico   GERMOGLI Esperimenti Teatrali, per artisti e spettatori   COS'E'   È la nostra personale risposta alla riapertura delle strutture teatrali a ridosso della stagione estiva. Un percorso di RICERCA, sia del Teatro Trastevere che degli artisti coinvolti, per riabituare gli spettatori a frequentare gli spazi di condivisione artistica, riabbracciandoci, seppur simbolicamente, attraverso l'arte, portatrice di sana socialità.   MA IN PRATICA   In pratica apriamo il Teatro alle compagnie e ai singoli artisti che, dopo mesi di elaborazione di nuovi contenuti, vogliano finalmente dare viva realtà al proprio progetto. Offriamo 50 ore di RESIDENZA CREATIVA e 2 giorni di restituzione al pubblico non solo in forma di spettacolo, ma anche di semplice studio:  “...Faremo le cose in sicurezza, seguendo i protocolli e metter

MEDAGLIA D'ONORE A LUCIANO SALCE: FU DEPORTATO NEI LAGER NAZISTI

Per anni è gli è stata attribuita l'adesione alla Repubblica di Salò. Luciano Salce non è mai stato un repubblichino. Una battaglia condotta dal figlio Emanuele per portare alla luce la verità che si conclude con una Medaglia D'Onore. Sono state consegnate il 28 gennaio dal prefetto di Roma dott. Matteo Piantedosi, presso la sala “Di Liegro” di Palazzo Valentini, le Medaglie d'Onore ai cittadini italiani, militari e civili, che durante il secondo conflitto mondiale hanno subito la deportazione e l'internamento nei campi nazisti dal 1943 al 1945. Tra questi Luciano Salce il regista, attore e autore scomparso nel 1989 e protagonista di una delle epoche più feconde dello spettacolo italiano. Un riconoscimento di grande valore che rappresenta l'ultimo tassello di una ricerca di verità che si è contrapposta all’informazione disinformata di alcuni settori dell’opinione pubblica che negli ultimi tempi, evitando accuratamente di confrontarsi con fonti e documentazioni evide