Passa ai contenuti principali

In primo piano

RITORNA CAVEMAN! 23 OTTOBRE TEATRO DEGLI ARCIMBOLDI

  COM.MEDIA e THEATRE MOGUL presentano CAVEMAN l’uomo delle caverne con MAURIZIO COLOMBI regia di TEO TEOCOLI live music con CAVEBAND TAM Teatro Arcimboldi Milano 23 ottobre ore 21.00 Dopo 500 repliche e quasi due anni di assenza da Milano, TAM Teatro Arcimboldi Milano è lieto di ospitare CAVEMAN, l’esilarante spettacolo con Maurizio Colombi che riflette e ironizza sulle dinamiche e i conflitti del rapporto di coppia tra uomo e donna… e non solo. Cosa è cambiato dopo la drammatica pausa di questi ultimi due anni all'interno delle coppie? Il mondo maschile e quello femminile, come sempre, sono in divenire, ma la reclusione forzata ci ha portato a riflessioni importanti che hanno cambiato il nostro essere, le nostre passioni e le nostre unioni. Caveman svela tutti quei segreti, importanti o meno, all'interno di ogni coppia e ci mostra un mondo occidentale sempre più fluido, meno conservatore e meno legato al nucleo familiare. Il monologo, nato oltreoceano con il nome Defending

IN MACCHINA - FORMATO WEB SERIE

 Web Serie "In macchina": una nuova formula nata grazie a onLive, Con questo progetto la Fondazione Piemonte dal Vivo prova ad abbattere il confine tra onsite e online, accogliendo la sfida del digitale, con un ricco palinsesto di contenti originali gratuiti fruibili a casa propria in prima visione e on demand. L'intento è quello di continuare a produrre nonostante le difficoltà di questi mesi abbattendo la barriera dello schermo e creando un palinsesto digitale multidisciplinare.

12/26 Gennaio e 9 Febbraio, ore 19:30.


NOTE DI REGIA

Lo spettacolo è stato modificato per questa nuova formula, e anche chi l'ha già visto resterà sorpreso da grandi novità.

Un uomo, una donna, un’auto.

Esperimento di teatro che usa una location naturale e realistica, si potrebbe dire “cinematografica”. Quasi il piano sequenza di un film in cui i due protagonisti si cercano, urlano, litigano, si arrabbiano e si amano. Il concept di IN MACCHINA ha origine in un brano della grande Mina degli anni ’70: “Devo tornare a casa mia”. Nella struggente ballata, una donna implora l’amante di lasciarla tornare dal marito. La trama è quella di due amanti che stanno andando al loro solito albergo per fare l’amore, quando lei viene presa dai sensi di colpa e dai dubbi.

IN MACCHINA ha tutta la romantica banalità di una grande canzone d’amore, ma anche il godimento interno di una storia assolutamente sincera e normalissima. I due attori arrivano in scena in macchina, e gran parte del dialogo si svolge all’interno della vettura. Perché è la macchina, appunto, il terzo personaggio, il personaggio nascosto: quella cosa in cui si sviluppa tanto della nostra vita, angolo oscuro e segreto che protegge e allo stesso tempo denuncia gli amanti e che mai come ora, in questo preciso momento storico, diventa luogo protetto in cui essere, per qualche ora, se stessi.


Link per la visualizzazione

https://www.piemontedalvivo.it/onlive-in-macchina/

www.cabiriateatro.com

Commenti

Post più popolari