Passa ai contenuti principali

In primo piano

Trani Teatro Clown. L'Intervista al direttore artistico Santo Nicito.

  E' stata una prima edizione di grande successo quella del Trani Teatro Clown Festival Internazionale che dal 6 all'11 luglio ha rallegrato la città di Trani con spettacoli, incontri, laboratori e workshop tutti incentrati sulla figura del Clown. Tantissimi i partecipanti per un'edizione che ha rappresentato solo l'inizio di una nuova avventura che continuerà anche d'inverno nella bellissima città pugliese. Abbiamo intervistato Santo Nicito direttore artistico della Rassegna.       E' terminato da poco il Trani Teatro Clown qual è il bilancio di questa esperienza? Assolutamente positiva! I numeri sono dalla nostra parte, questo dimostra che l’offerta messa in campo ha   suscitato curiosità e interesse. Questa prima edizione del Trani Teatro Clown Festival Internazionale è stata la realizzazione di un sogno. Un vero miracolo! Abbiamo gettato le basi per quello che già da settembre, per la seconda edizione, speriamo e vogliamo sia un progetto molto più

DONATELLA PANDIMIGLIO nel videoclip "LA VOCE DEL SILENZIO"

 La nota e poliedrica artista Donatella Pandimiglio ha realizzato il toccante videoclip in cui interpreta il brano “La voce del silenzio” composto da Mogol, Elio Isola e Paolo Limiti. Il video è diretto da Saria Cipollitti, figlia d’arte del regista Gabriele Cipollitti. 

L’iniziativa scaturisce dall’urgenza avvertita dalla stessa Pandimiglio di voler rompere l’assordante silenzio dei teatri vuoti, in questo momento storico dove per tutti gli artisti è impossibile esprimere la propria anima dai palcoscenici. Si grida forte al mondo intero la voglia di tornare a vedere calcati i palchi nazionali, facendo rinascere il meraviglioso e magico scambio emozionale dello spettacolo dal vivo con il pubblico.

Il video è stato girato nel Teatro dell’Unione di Viterbo, grazie alla collaborazione del Sindaco Giovanni Arena che ha accolto immediatamente con entusiasmo la proposta. Una location storica di altissima qualità.

Realizzato nell’arco di un mese tra le difficoltà del momento, con una troupe che vede, per la prima volta, il figlio di Donatella Filippo Antognielli come fotografo di scena.

Sottolinea la Pandimiglio: “Premesso che questo brano lo amo fin dalla prima volta che lo ascoltai da bambina e fin da allora sognavo di interpretarlo, è arrivato il giorno in cui ho deciso di inserirlo in un mio recital dal titolo Be Italian, dedicato in particolare alla canzone italiana, mettendo in luce dei veri gioielli musicali tra cui proprio questo. La cosa che mi venne in mente e che suggerii al mio arrangiatore, fu quella di far partire il brano solo con un vocalizzo proprio perché per me il senso forte doveva essere quello di una voce sola che arrivasse dal silenzio, per poi entrare nel vivo del brano”.

Il videoclip mostra che il web, già casa abituale dei creativi del pop e dei giovani in gran parte, sia un modo fantastico di comunicare e sostanzialmente nuovo anche per personaggi di “nicchia” come Donatella Pandimiglio, trovando il giusto mix tra il mezzo (videoclip) e il modo (video creativo/descrittivo/ mini storia tra teatro e cinema) di raccontare forti emozioni, arrivando così ad un pubblico vasto ed eterogeneo.

Info

canale youtube: DONATELLA PANDIMIGLIO OFFICIAL

Facebook/Instagram DONATELLA PANDIMIGLIO



Commenti