IL TEMPO Ѐ IL BINARIO DI UN TRAM


Associazione Culturale PianoinBilico e GecobEventi
presentano

IL TEMPO Ѐ IL BINARIO DI UN TRAM
Reading Teatrale

30 Settembre, 1,2 Ottobre | Teatro Verdi | Via Pastrengo 16| Milano

             
Martedì 30 Settembre, Giovedì 1 e Venerdì 2 Ottobre alle ore 21.00 presso il Teatro Verdi di Milano (Via Pastrengo 16, MM ISOLA) va in scena “Il tempo è il binario di un tram”, reading teatrale tratto dall’omonimo libro di Federico Riccardo (edizioni Bookabook), con Silvia Giulia Mendola, Pasquale di Filippo e Mimosa Campironi.

Due attori, una musicista/cantautrice/attrice e quattro racconti intimi, inquieti e sognanti. Sul palco del Teatro Verdi di Milano, per tre date consecutive, verranno interpretate alcune delle storie presenti nel libro di esordio di Federico Riccardo, edito dalla casa editrice Bookabook. Il fil rouge che lega i racconti presenti nel libro è la riflessione sul tempo, con la sua implacabilità, la sua presenza costante, la continua attenzione verso quello che facciamo: non è lui a passare, siamo piuttosto noi che lo attraversiamo come un tram attraversa un binario infinito. E su questo tram salgono personaggi più o meno rilevanti, stati d’animo tutti diversi, storie da raccontare: dall’elogio delle tante "cose" che ci circondano e del tempo che serve per coltivarle, viverle e goderne passando per i desideri di fuga di due sorelle che vivono in un paesino della Sicilia, continuando con il terrore verso un paio di scarpe che ruggiscono dentro a un armadio per giungere infine al racconto di un complesso rapporto padre-figlia e al tempo perso a rinfacciarsi screzi e incomprensioni.

Il libro, dopo una fortunata fase iniziale di crowdfunding, è ora disponibile presso i principali cataloghi di librerie online.

Il tempo è il binario di un tram. E noi uomini il tram. Un tram lento, con due guidatori: quello esperto è il cervello, quello impacciato è il cuore. Un po’ di silenzio: è in corso l’addestramento.

Cogliamo l’occasione per segnalare che da gennaio 2021 l’Associazione Culturale PianoinBilico, in collaborazione con GecobEventi, replicherà la rassegna teatrale “Anteprime… e non solo!” proprio al Teatro Verdi di Milano. Dopo il forte coinvolgimento di pubblico ottenuto durante la stagione 2018/2019 presso il Teatro Pime, riparte la sfida, perché di questo si tratta, data l’incertezza dei prossimi mesi, ma crediamo e vogliamo immaginare e lottare per un futuro teatrale in questa nuova sede.

Soprattutto nella situazione delicata in cui ci troviamo, crediamo che continuare a fare teatro sia necessario, un diritto imprescindibile, un bisogno per i cittadini, fondamentale per una società sana e che sia prezioso creare occasioni che ci riportino ad una sede comunitaria, per poter dar voce alle idee creative nostre e dei tanti artisti e abbiamo ospitato durante la stagione precedente.

SILVIA GIULIA MENDOLA

Diplomata all’Accademia dei Filodrammatici nel 2003, Silvia Giulia Mendola si è imposta come una dei giovani talenti più promettenti dello scenario teatrale nazionale, vincendo il “Premio alla vocazione Hystrio 2004”, il concorso teatrale femminile “La Parola e il Gesto 2004”, il Primo Premio al “Concorso Nazionale di prosa Salicedoro 2011”, e ricevendo nel 2007 una segnalazione al “Premio Ubu”, per Sei personaggi in cerca d’autore, di Nanni Garella. Nel 2010 riceve la segnalazione dal comune di Milano“MilanoDonna” categoria spettacolo, con la motivazione: «attrice e regista milanese di sicuro talento e nuova promessa del teatro nazionale, per saper portare sul palcoscenico con passione e originalità l’universo femminile». Ha recitato, tra gli altri, con Andrée Ruth Shammah, Giorgio Barberio Corsetti, Corrado Accordino, Leo Muscato, Cristina Pezzoli, Nanni Garella; e ha calcato il palcoscenico di numerosi teatri milanesi, tra cui il Teatro alla Scala, Franco Parenti, Teatro Litta, Filodrammatici, Tieffe, passando per l’Olmetto e il Libero. È stata protagonista in ruoli come quello della Figliastra nei Sei personaggi, Sofia in Platonov, Giocasta in Pasolini, tutti per la regia di Nanni Garella; co-protagonista, nel ruolo di Suor Rosa, in Tutto su mia madre, per la regia di Leo Muscato. Al Teatro Stabile di Torino, diretta da Leo Muscato nel ruolo di Celia in As you like it. Protagonista in Love is Blond per la regia di Cristina Pezzoli. Ha interpretato il ruolo della psicologa, accanto a Elia Schilton, Laura Marinoni e Gioele Dix in “Cita a Ciegas” di Andrèe Ruth Shammah. Parallelamente ha portato avanti la carriera cinematografica e televisiva; tra gli ultimi impegni, nel 2018 ha girato un film Disney in cui interpretava la madre della protagonista. Nel 2015 è stata protagonista di Doppio Zero di Luca Solina, medio-metraggio presentato al Festival di Cannes.

Come regista, ha diretto spettacoli di grande successo quali Le relazioni pericolose, La Dodicesima notte, Don Giovanni a mosca cieca, Il corpo delle donne. È stata in residenza con la sua compagnia al Teatro Litta di Milano e successivamente al Teatro Franco Parenti di Milano, con spettacoli di drammaturgia contemporanea come Saccarina di Davide Carnevali e Marilyn Mon Amour... di Cinzia Spanò. Nel 2010 è stata direttrice artistica della rassegna/stagione “Vogliamo Vivere!” allo spazio Revel di Milano. Ha diretto la rassegna teatrale di Vobarno. È presidente dell’Associazione culturale PianoinBilico, con cui ha vinto il bando “Cariplo A&C creatività giovanile” nel 2011 per una direzione artistica all’Area Pergolesi di Milano. Attualmente, insieme alla sua compagnia, dirige per conto di Gecob Eventi la stagione “Anteprime…e non solo!” presso il Teatro Pime di Milano.

PASQUALE DI FILIPPO


Nato a Trani, diplomato nel 2002 alla scuola del Piccolo di Milano sotto la direzione di Luca Ronconi, partecipando fino al 2008 alla realizzazione di diversi spettacoli, tra cui: Infinities , di J.D. Barrow, Peccato che fosse puttana di J. Ford, la Centaura e Amor nello specchio di G.B Andreini,

Professor Bernhardi di A. Schnitzler, Phoenix di M. Cvetaeva, Il Candelaio di G. Bruno e molti altri.

Tra le collaborazioni con altri registi spiccano quelle con Carmelo Rifici per cui lavora al Giulio Cesare di W. Shakespeare, a La rosa bianca di L. Groag, a Il gatto con gli stivali di Tieck/Tessitore; con Daniele Salvo lavora all’ Otello , La Tempesta e Re Lear di W. Shakespeare, presso il Globe Theatre di Roma e a Gramsci a Turi di A. Tarantino. Con Marco Rampoldi lavora a E io dico no di N. Dalla Chiesa, Quel che resta di niente di P. Ornati e Il Marine, tratto dal libro omonimo di P.L. Vercesi. Luis Pasqual lo dirige in Donna Rosita nubile di F. Garcia Lorca. Nel 2016 Damiano Michieletto lo chiama a far parte de L’opera da tre soldi di B. Brecht, prodotta dal Piccolo di Milano. Con ricci/forte ha lavorato agli spettacoli Wunderkammer soap #7 - La strage di Parigi e a Macadamia Nut Brittle. Tra le sue ultime produzioni figurano Der diener zweier Herren ( Arlecchino servitore di due padroni ) di C. Goldoni, per la regia di Leo Muscato , spettacolo in tedesco e italiano, prodotto dalle Vereinigte Bühnen di Bolzano e Die stende da dir nichts von einander wussten, di P. Handke, con la regia di Robert Schuster, co- prodotto dalle Vereinigte Bühnen e dallo Stadttheater di Klagenfurt. Per il festival delle colline torinesi ha interpretato il ruolo di Thomas Edison all’interno dello spettacolo Nikola Tesla/a portrait, testo (in endecasillabi) e regia di Jacopo Squizzato , giovane finalista del bando registi under 30 alla Biennale di Venezia.

Nel ruolo di assistente alla regia di Mauro Avogadro , ha realizzato lo spettacolo Fine pena ora di P. Giordano, presso il Piccolo teatro di Milano e con Serena Sinigaglia ha riallestito (sempre come assistente) Tre alberghi di R. Baetz, presso il teatro stabile di Trieste.

Nel corso degli anni ha tenuto lezioni legate alla recitazione presso la scuola di teatro del Litta di Milano e presso la NABA, accademia di belle arti, sempre a Milano. Per la televisione ha collaborato alla serie La compagnia del Cigno, di Ivan Cotroneo e a Non uccidere, con la regia di Michele Alhaique, produzioni Rai.

La collaborazione con Rosario Tedesco lo ha portato a mettere in scena Doppio sogno per Palermo, l’allestimento in cinque quadri che ha traghettato nel capoluogo siciliano l’opera di Arthur Schnitzler, tradotta da Giuseppe Farese.

MIMOSA CAMPIRONI

Musicista e attrice, studia Pianoforte al Conservatorio G.Verdi di Milano e recitazione al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Firma due dischi da cantautrice: Hurrah e La Terza Guerra per La Tempesta Dischi. Vince il Premio della Critica a MUSICULTURA e il Premio SIAE Miglior Musica per il brano Fame d'Aria. Candidata agli MTV Awards come Best New Generation Artist, riceve l'Oscar dei Giovani in Campidoglio per la sua attività di artista trasversale e femminista. Recita in diversi film tra cui: Nessuna Qualità agli Eroi di P.Franchi, Amanda Knox Story di R. Domhelm, Pecore in Erba di A.Caviglia presentato al Festival del Cinema di Venezia. Si occupa di sonorizzare la mostra sui costumi d'opera del premio Oscar Piero Tosi al Festival di Spoleto per Carla Fendi. Scrive e interpreta i brani del film Niente può fermarci con R. Trovajoli e R. Cimino. In teatro è protagonista tra gli altri di Romeo e Giulietta di Gigi Proietti al Globe Theatre di Roma di cui scrive con lui i temi della pièce e in Musica Ribolle di Eugenio Finardi. Lavora alle musiche e alla drammaturgia sonora della prima messa in scena italiana de La Storia di Elsa Morante con la regia di F. Cabra per il CTB di Brescia. Scrive le musiche a accompagna al piano per il nome della rosa, interpretato da Fausto Russo Alesi su idea del poeta Aldo Nove per Rai 5. Nel settembre 2019 debutta in prima mondiale alla Biennale Musica di Venezia con Trashnedy la sua prima opera classica, nata da una sua idea e realizzata in collaborazione con A. De Rosa. Il suo ultimo lavoro è la scrittura di parole e musica di Madame Tosca, melologo interpretato da Laura Morante per Macerata Opera Festival.

FEDERICO RICCARDO

Nato il 13 Marzo 1991 a Milano, città dove tuttora risiede. Dopo alcune esperienze lavorative presso l’Ufficio Mostre del Comune di Milano (Palazzo Reale) e l’Ufficio Cultura del Comune di Saronno, si laurea in Scienze dei Beni Culturali, con una tesi sulla comunicazione tra attore e spettatore nel teatro indiano (“La teoria dei rasa e dei bhava nel Natyashastra di Bharata”). Dal 2018 è Addetto Stampa e Digital PR per l’Associazione Culturale PianoinBilico. Ha curato l’Ufficio Stampa della stagione teatrale 2018/2029 “Anteprime… e non solo” presso il Teatro Pime.

Scrive racconti da quando è bambino. “Il tempo è il binario di un tram” è il suo primo libro.
-------------------------------------------------

IL TEMPO Ѐ IL BINARIO DI UN TRAM

Reading teatrale tratto dall’omonimo libro di Federico Riccardo

Regia: Silvia Giulia Mendola

Con: Pasquale di Filippo e Silvia Giulia Mendola

Musiche dal vivo e voce: Mimosa Campironi

Una produzione PianoinBilico e GecobEventi

Si ringrazia Natì srl



INFORMAZIONI


DATE E ORARI

Mercoledì 30 Settembre

Giovedì 1 Ottobre

Venerdì 2 Ottobre 2020



ORARIO

ore 21.00



LUOGO

TEATRO VERDI via Pastrengo, 16 Milano | MM Isola



PREZZI

Intero € 12



INFO e PRENOTAZIONI

cell. 348 9286537

pianoinbilico@gmail.com

Commenti