Passa ai contenuti principali

RIVA BACIATA: TEATRO E MUSICA IN RIVA AL MARE

In seguito al successo registrato la scorsa estate, ritorna a Finale Ligure, l’originale proposta dei Bagni Boncardo, in collaborazione con Associazione InDialogo: tre spettacoli di teatro e musica appositamente ideati per aver luogo sulla spiaggia, esaltando l’incantevole scenario naturale. 

Si comincia mercoledì 15 luglio, ore 20.45 presso i Bagni Boncardo, con “L’Ora Blu” di e con Chiara Tessiore e Sara Zanobbio, quest’ultima anche ideatrice e direttrice artistica della rassegna. “L’Ora blu” è uno spettacolo da gustare con i piedi nella sabbia; nasce da suggestioni poetiche liberamente ispirate all’opera di Fernando Pessoa e si articola in un dialogo poetico tra parole e musica, accompagnando la luce del sole che tramonta. 

Così come nell’ora blu si confondono il giorno e la notte, in questo spettacolo il recital poetico si confonde con la storia narrata. Due figure femminili, ancelle dell’ora blu, indagano i pensieri di un musicista che si sofferma, pensoso, sulla riva. Cercano di orientare la sua volontà, in bilico tra il sogno e il ricordo, prima che la notte sopraggiunga a cancellare ogni memoria del giorno. 


Sara Zanobbio, attrice diplomata alla Paolo Grassi di Milano e docente di recitazione presso il Teatro Sociale di Como, e Chiara Tessiore, diplomata all’accademia Nico Pepe di Udine e attrice per Assemblea Teatro di Torino e Associazione Baba Jaga di Finale Ligure, inaugurano la rassegna TEATRO e MUSICA in riva al mare. Affezionate al territorio finalese e interessate a sviluppare nuove proposte culturali, si augurano di affascinare il pubblico per la location d’eccezione e coinvolgerlo con un programma artistico di alto livello. 

Successivi appuntamenti saranno: Shakespeare in maniche di camicia, in scena mercoledì 22 luglio. Di e con Andrea Walts, accompagnato dalla chitarra solista di Riccardo Pampararo. Un viaggio immaginario attraverso i mondi creati da William Shakespeare. E Tango solo, che chiude la rassegna mercoledì 29 luglio. 

La musica diventa protagonista, portatrice di storie, parole sospese tra realtà e leggenda che dai “suburbios” argentini hanno conquistato il mondo intero. Da un’idea di Sara Zanobbio, con l’attrice Chiara Leoncini e, alla fisarmonica, Paolo Camporesi. 

INFO: 
spettacolo teatrale in riva al mare, presso i Bagni Boncardo, 15-22-29 luglio, ore 20:45, durata dello spettacolo circa 60 min, ingresso singolo 15€, ingresso 3 spettacoli 40€, prevendita presso Bagni Boncardo e Caffè Ferro 

“Improvvisa e inaspettata, l’attività teatrale ha riaperto le porte dal 15 giugno, con misure, norme, attenzioni che mai prima avremmo assimilato alla necessità di socialità e condivisione proprie dello spettacolo dal vivo. È difficile pensare la cultura e l’arte nel contesto attuale, è delicato, per gli artisti, per la produzione e anche per il pubblico. Abbiamo dovuto fare sacrifici, abbandonare idee già consolidate, reinventarci e correre per arrivare in tempo a questo appuntamento. Perché, in fondo, non potevamo mancare. Perché, in fondo, ci basta difendere il cuore di questo progetto. Cambieranno le regole, cambierà la natura e la società ma quel bisogno di condividere il pensiero e i sentimenti umani resisterà sempre.” Sara Zanobbio

Commenti

Post popolari in questo blog

UNA PIATTAFORMA PER PORTARE IN ITALIA OCCASIONI DI STUDIO CON PROFESSIONISTI DA TUTTO IL MONDO

7 marzo workshop di danza con LAYTON WILLIAMS 14 marzo workshop acting through song con JOE VETCH Nasce TAB “The Artist Bridge” un ponte per rendere accessibile la comunicazione tra studenti e artisti italiani con performers e creativi da Broadway e dal West End. Il progetto TAB nasce dall’idea di Giorgio Camandona, (protagonista di musical di successo come Peter Pan il Musical, A Chorus Line, Grease), il regista e performer Mauro Simone (Robin Hood, Grease, performer per Singing In The Rain, Pinocchio il grande musical) Martina Ciabatti Mennell, performer italiana dalla carriera internazionale (We Will Rock You, Trioperas, The Mission) e dal performer inglese Phil Mennell (Aladdin - West End, The Bodyguard, Saturday Night Fever, Newsies) in un periodo in cui la formazione e lo studio delle discipline artistiche e teatrali sono limitati a causa delle restrizioni che impediscono gli spostamenti e quindi lo scambio che spesso è linfa vitale per chi si approccia al m

Teatro Trastevere: Nuovo Progetto Artistico

                                                                                           Associazione Culturale Teatro Trastevere presenta il Nuovo Progetto Artistico   GERMOGLI Esperimenti Teatrali, per artisti e spettatori   COS'E'   È la nostra personale risposta alla riapertura delle strutture teatrali a ridosso della stagione estiva. Un percorso di RICERCA, sia del Teatro Trastevere che degli artisti coinvolti, per riabituare gli spettatori a frequentare gli spazi di condivisione artistica, riabbracciandoci, seppur simbolicamente, attraverso l'arte, portatrice di sana socialità.   MA IN PRATICA   In pratica apriamo il Teatro alle compagnie e ai singoli artisti che, dopo mesi di elaborazione di nuovi contenuti, vogliano finalmente dare viva realtà al proprio progetto. Offriamo 50 ore di RESIDENZA CREATIVA e 2 giorni di restituzione al pubblico non solo in forma di spettacolo, ma anche di semplice studio:  “...Faremo le cose in sicurezza, seguendo i protocolli e metter

MEDAGLIA D'ONORE A LUCIANO SALCE: FU DEPORTATO NEI LAGER NAZISTI

Per anni è gli è stata attribuita l'adesione alla Repubblica di Salò. Luciano Salce non è mai stato un repubblichino. Una battaglia condotta dal figlio Emanuele per portare alla luce la verità che si conclude con una Medaglia D'Onore. Sono state consegnate il 28 gennaio dal prefetto di Roma dott. Matteo Piantedosi, presso la sala “Di Liegro” di Palazzo Valentini, le Medaglie d'Onore ai cittadini italiani, militari e civili, che durante il secondo conflitto mondiale hanno subito la deportazione e l'internamento nei campi nazisti dal 1943 al 1945. Tra questi Luciano Salce il regista, attore e autore scomparso nel 1989 e protagonista di una delle epoche più feconde dello spettacolo italiano. Un riconoscimento di grande valore che rappresenta l'ultimo tassello di una ricerca di verità che si è contrapposta all’informazione disinformata di alcuni settori dell’opinione pubblica che negli ultimi tempi, evitando accuratamente di confrontarsi con fonti e documentazioni evide