Passa ai contenuti principali

GIOVANNI TOMMASINI TORNA CON LA RACCOLTA “PAGINE D'AMORE PER MIO FIGLIO”

Lo scrittore Giovanni Tommasini torna ad emozionare con “Pagine d'amore per mio figlio” (edito da PERO' - Progetti Editoriali Realizzati Onestamente e disponibile su Amazon), volume che raccoglie sette storie di vita vissute con un'unica piattaforma di riferimento. L'Altro e la Realtà.

“Il sogno appassionato di quindici bambini, una relazione di reciproco aiuto, una storia di quotidiana resilienza, l'ultima lettera alla mia prima fidanzata, le emozioni in parole, la perenne connessione e il futuro delle nuove generazioni, riflessioni in quarantena.

Lettere d'amore per mio figlio, per proporre la possibilità di riprendere il cammino dimenticato in questi anni, ripercorrendo i passi per raggiungere la dimensione del NOI” - spiega l'autore.

“Pagine d'amore per mio figlio” è una preziosa occasione per leggere tutte d'un fiato le opere di Giovanni Tommasini.

Parliamo de “Sono Cesare...tutto bene. Una storia di reciproco aiuto”, una storia di reciproco aiuto in cui lo scrittore parla del suo rapporto con un bambino autistico che ha assistito per quindici anni, per sentire e capire cosa vuol dire vivere all'interno dello spettro autistico.

C'è poi “Una vita senza: Una storia di quotidiana resilienza”, per riscrivere la male-dizione familiare in cui si è cresciuti e identificati. Un diario, un dialogo per ricordare, portare alla consapevolezza e scegliere di vivere una vita senza.

Ne “L'ultima lettera alla mia prima fidanzata” ricorda invece Michela, il suo primo amore, che non c'è più ma vive nelle parole dell'affettività e della memoria emotiva. L'amore negli anni '80 quando bastava il pulsante di un citofono per vivere pienamente le parole condivisione, amicizia, mi piace.

In “Emozioni e parole: La scrittura emotiva. Scrivere rende felici” l'autore condivide con il lettore il percorso che lo ha portato a scrivere le sue prime pagine d'amore. È il racconto della sua storia di “scrittore per caso”.

L'opera “Il sogno americano del Tomato Baseball Club: Piccoli inconsapevoli eroi del baseball” è invece composta da sedici racconti che restituiscono la trasformazione di uno sport in cultura, grazie alla passione di due mentori innamorati del loro sogno americano.

Si passa quindi “Papà mi connetti? La perenne connessione e il futuro delle nuove generazioni, che stanno nascendo, crescendo, vivendo, senza l’Altro”, in cui l'autore ricorda un mondo dimenticato troppo in fretta, travolto da uno tsunami digitale che ha ribaltato ogni relazione umana, svuotando dalle proprie caratteristiche relazionali, emoziotive e affettive le più comuni azioni umane.

C'è infine “Il virus siamo noi. Riflessioni in quarantena”, testo di estrema attualità incentrato sull'emergenza sanitaria che stiamo vivendo, con le relative conseguenze sulla libertà personale.

CHI È GIOVANNI TOMMASINI
Giovanni Tommasini nasce a Sanremo nel 1966.

Laureato in Scienze Politiche nel 1994, educatore domiciliare dal 1989, "scrittore per caso" dall'estate del 2013.

Propone da anni in tutta Italia il seminario "Leggere rende Liberi, Scrivere Felici. La costruzione di una relazione d'aiuto nella realizzazione del percorso narrativo".

"Pagine d'amore per mio figlio” è il suo ottavo libro.

Sito dell'autore: www.giovannitommasini.com

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/giovannitommasiniscrittore/

Link Amazon: https://www.amazon.it/Giovanni-Tommasini/e/B01N425DMS/ref=dp_byline_cont_book_1

Commenti

Post popolari in questo blog

UNA PIATTAFORMA PER PORTARE IN ITALIA OCCASIONI DI STUDIO CON PROFESSIONISTI DA TUTTO IL MONDO

7 marzo workshop di danza con LAYTON WILLIAMS 14 marzo workshop acting through song con JOE VETCH Nasce TAB “The Artist Bridge” un ponte per rendere accessibile la comunicazione tra studenti e artisti italiani con performers e creativi da Broadway e dal West End. Il progetto TAB nasce dall’idea di Giorgio Camandona, (protagonista di musical di successo come Peter Pan il Musical, A Chorus Line, Grease), il regista e performer Mauro Simone (Robin Hood, Grease, performer per Singing In The Rain, Pinocchio il grande musical) Martina Ciabatti Mennell, performer italiana dalla carriera internazionale (We Will Rock You, Trioperas, The Mission) e dal performer inglese Phil Mennell (Aladdin - West End, The Bodyguard, Saturday Night Fever, Newsies) in un periodo in cui la formazione e lo studio delle discipline artistiche e teatrali sono limitati a causa delle restrizioni che impediscono gli spostamenti e quindi lo scambio che spesso è linfa vitale per chi si approccia al m

Teatro Trastevere: Nuovo Progetto Artistico

                                                                                           Associazione Culturale Teatro Trastevere presenta il Nuovo Progetto Artistico   GERMOGLI Esperimenti Teatrali, per artisti e spettatori   COS'E'   È la nostra personale risposta alla riapertura delle strutture teatrali a ridosso della stagione estiva. Un percorso di RICERCA, sia del Teatro Trastevere che degli artisti coinvolti, per riabituare gli spettatori a frequentare gli spazi di condivisione artistica, riabbracciandoci, seppur simbolicamente, attraverso l'arte, portatrice di sana socialità.   MA IN PRATICA   In pratica apriamo il Teatro alle compagnie e ai singoli artisti che, dopo mesi di elaborazione di nuovi contenuti, vogliano finalmente dare viva realtà al proprio progetto. Offriamo 50 ore di RESIDENZA CREATIVA e 2 giorni di restituzione al pubblico non solo in forma di spettacolo, ma anche di semplice studio:  “...Faremo le cose in sicurezza, seguendo i protocolli e metter

MEDAGLIA D'ONORE A LUCIANO SALCE: FU DEPORTATO NEI LAGER NAZISTI

Per anni è gli è stata attribuita l'adesione alla Repubblica di Salò. Luciano Salce non è mai stato un repubblichino. Una battaglia condotta dal figlio Emanuele per portare alla luce la verità che si conclude con una Medaglia D'Onore. Sono state consegnate il 28 gennaio dal prefetto di Roma dott. Matteo Piantedosi, presso la sala “Di Liegro” di Palazzo Valentini, le Medaglie d'Onore ai cittadini italiani, militari e civili, che durante il secondo conflitto mondiale hanno subito la deportazione e l'internamento nei campi nazisti dal 1943 al 1945. Tra questi Luciano Salce il regista, attore e autore scomparso nel 1989 e protagonista di una delle epoche più feconde dello spettacolo italiano. Un riconoscimento di grande valore che rappresenta l'ultimo tassello di una ricerca di verità che si è contrapposta all’informazione disinformata di alcuni settori dell’opinione pubblica che negli ultimi tempi, evitando accuratamente di confrontarsi con fonti e documentazioni evide