Passa ai contenuti principali

Live4Life - dal vivo sotto casa tua


“Un truck attrezzato di palco, luci, maxischermo e audio in giro per l'Italia. Cinque spettacoli al giorno in ogni città e tanti artisti da coinvolgere. Se il pubblico non può partecipare agli eventi, sono gli eventi ad andare dal pubblico. Un forte segnale di ripartenza accolto già da molti comuni” 
“La cultura non si può fermare”. Parte da questo credo la proposta dalla We4Show, società di produzione specializzata in eventi dal vivo, già accolta da molti comuni d'Italia. Live4Life: dal vivo sotto casa tua, questo il nome del progetto nato nel periodo di lockdown, quando tutte le produzioni legate allo spettacolo dal vivo sono state sospese dai decreti del Governo per le restrizioni del Coronavirus. In un momento storico in cui non è permesso al pubblico di assistere a uno spettacolo dal vivo in teatri, auditorium e luoghi di cultura, la We4Show ha pensato di portare gli eventi sotto casa di ognuno, grazie ad un truck completamente attrezzato di palco, luci, audio, energia elettrica, maxischermo che raggiungerà ogni Comune che aderirà al progetto. In tal modo tutti potranno assistere agli spettacoli direttamente dai balconi e dalle finestre delle proprie abitazioni.

E mentre tutto il comparto dello spettacolo dal vivo aspetta le decisioni del Governo e i Comuni sono impossibilitati a effettuare una programmazione degli eventi estivi, con il progetto Live4Life sarà comunque possibile dare vita agli show. Gli spettacoli proposti, infatti, sono adattabili a ogni decisione governativa, sia se, malauguratamente, si dovesse tornare al lockdown, sia se, come si spera, si potrà assistere agli eventi garantendo la distanza tra gli spettatori. Il truck, quindi, sarà garanzia di spettacolo in sicurezza che permetterà al pubblico di assistere all’evento senza nessun assembramento.

L'iniziativa è stata già sottoposta e accolta dai sindaci di diverse città del nord Italia che si stanno già attivando per le delibere che permetteranno al truck di accendere il motore e partire.

Il progetto verrà allargato a tutto il Paese con l'intento di regalare al pubblico momenti di evasione con musica, teatro, lettura: tutti strumenti che, tramite internet, hanno accompagnato il lungo e faticoso periodo della quarantena, e che ora vengono proposti finalmente live.

Oltre al sostegno delle Amministrazioni Comunali finora coinvolte, sono molti gli artisti hanno trovato interessante l'iniziativa e aderito con grande entusiasmo: dagli esponenti della musica a quelli del teatro, dall'illusionismo alla danza fino e alla tanto in voga stand up comedy.

L’idea è quella di realizzare cinque show al giorno di circa quaranta minuti in varie location della città che ospita l'iniziativa. Per coinvolgere il pubblico in questo evento unico l'arrivo del truck sarà trasmesso in diretta social, così come l’intero spettacolo per permettere ai cittadini che non sono residenti in quella zona di essere comunque partecipi. Sicurezza e ridimensionamento dei costi sono altri due fattori cardini di questa ripartenza. Concetti che hanno trovato d'accordo tutti, dalle produzioni agli artisti e tecnici. Elementi che permettono al progetto di essere sostenuto da sponsor e di conseguenza partire con un buon sostegno economico.

Musica nazionale e internazionale, pittura, cabaret, illusionismo: questi sono gli spettacoli pensati per Live4Life ma l’idea è quella di coinvolgere tutti gli artisti che avranno voglia di cimentarsi in questa nuova avventura.

“Una ripartenza parziale del settore Live diventerebbe un orgoglio Nazionale ed Internazionale” affermano Riccardo Locatelli e Fabiana Palama di We4Show, un concetto questo sposato a pieno da tutte le figure coinvolte, sia artistiche che istituzionali. “Tutto si svolgerà nella massima sicurezza di pubblico, attori e tecnici. Non possiamo restare fermi, abbiamo deciso di guardare avanti, di guardare oltre, di poter essere un supporto anche per tutti coloro al momento sono chiusi nelle proprie abitazioni”.



We4Show

www.we4show.com

fb https://www.facebook.com/we4show/

Ig https://www.instagram.com/we4show/

Commenti

Post popolari in questo blog

UNA PIATTAFORMA PER PORTARE IN ITALIA OCCASIONI DI STUDIO CON PROFESSIONISTI DA TUTTO IL MONDO

7 marzo workshop di danza con LAYTON WILLIAMS 14 marzo workshop acting through song con JOE VETCH Nasce TAB “The Artist Bridge” un ponte per rendere accessibile la comunicazione tra studenti e artisti italiani con performers e creativi da Broadway e dal West End. Il progetto TAB nasce dall’idea di Giorgio Camandona, (protagonista di musical di successo come Peter Pan il Musical, A Chorus Line, Grease), il regista e performer Mauro Simone (Robin Hood, Grease, performer per Singing In The Rain, Pinocchio il grande musical) Martina Ciabatti Mennell, performer italiana dalla carriera internazionale (We Will Rock You, Trioperas, The Mission) e dal performer inglese Phil Mennell (Aladdin - West End, The Bodyguard, Saturday Night Fever, Newsies) in un periodo in cui la formazione e lo studio delle discipline artistiche e teatrali sono limitati a causa delle restrizioni che impediscono gli spostamenti e quindi lo scambio che spesso è linfa vitale per chi si approccia al m

Teatro Trastevere: Nuovo Progetto Artistico

                                                                                           Associazione Culturale Teatro Trastevere presenta il Nuovo Progetto Artistico   GERMOGLI Esperimenti Teatrali, per artisti e spettatori   COS'E'   È la nostra personale risposta alla riapertura delle strutture teatrali a ridosso della stagione estiva. Un percorso di RICERCA, sia del Teatro Trastevere che degli artisti coinvolti, per riabituare gli spettatori a frequentare gli spazi di condivisione artistica, riabbracciandoci, seppur simbolicamente, attraverso l'arte, portatrice di sana socialità.   MA IN PRATICA   In pratica apriamo il Teatro alle compagnie e ai singoli artisti che, dopo mesi di elaborazione di nuovi contenuti, vogliano finalmente dare viva realtà al proprio progetto. Offriamo 50 ore di RESIDENZA CREATIVA e 2 giorni di restituzione al pubblico non solo in forma di spettacolo, ma anche di semplice studio:  “...Faremo le cose in sicurezza, seguendo i protocolli e metter

MEDAGLIA D'ONORE A LUCIANO SALCE: FU DEPORTATO NEI LAGER NAZISTI

Per anni è gli è stata attribuita l'adesione alla Repubblica di Salò. Luciano Salce non è mai stato un repubblichino. Una battaglia condotta dal figlio Emanuele per portare alla luce la verità che si conclude con una Medaglia D'Onore. Sono state consegnate il 28 gennaio dal prefetto di Roma dott. Matteo Piantedosi, presso la sala “Di Liegro” di Palazzo Valentini, le Medaglie d'Onore ai cittadini italiani, militari e civili, che durante il secondo conflitto mondiale hanno subito la deportazione e l'internamento nei campi nazisti dal 1943 al 1945. Tra questi Luciano Salce il regista, attore e autore scomparso nel 1989 e protagonista di una delle epoche più feconde dello spettacolo italiano. Un riconoscimento di grande valore che rappresenta l'ultimo tassello di una ricerca di verità che si è contrapposta all’informazione disinformata di alcuni settori dell’opinione pubblica che negli ultimi tempi, evitando accuratamente di confrontarsi con fonti e documentazioni evide