Passa ai contenuti principali

2 giugno 2020 – Atir Teatro Ringhiera FAB10. Festa della Repubblica di Fabio

Ogni anno da dieci anni festeggiamo la Festa della Repubblica.La nostra è una festa “partecipata”, all’aperto, in un luogo che è diventato un simbolo per noi, la Piana ovvero Piazza Fabio Chiesa, attore e artista di strada, compagno di ATIR, morto in bicicletta sulle strade della nostra città.
La nostra Festa della Repubblica si chiama Festa della Repubblica di Fabio.

Un modo per ricordarlo, un modo per ricordarci quello in cui crediamo, un teatro che è cura della persona, azione culturale, servizio sociale.

Quest’anno è un anno “speciale”. Lo è perché è il decennale e lo è perchè cade nel pieno di una pandemia.

Avremmo potuto rassegnarci al divieto di assembramento, annullando una manifestazione che per noi è così importante. Avremmo potuto, certo, nell’attesa che tutto fosse tornato alla “normalità”.

Ma non abbiamo voluto.

Ancora più di prima oggi occorre trovare nuove idee e nuove strade per ribadire l’urgenza sanitaria della prossimità sociale.

L’idea di tornare alla “normalità” non ci convince. Quale normalità? La società pre-covid non era mica tanto normale!

Ieri come oggi sentiamo il bisogno di contatto e di relazione, di inclusione e di condivisione. E sappiamo che il teatro, in ogni sua forma, è uno strumento formidabile.

Per questo abbiamo deciso di cambiare il mezzo ma non lo spirito e il senso della nostra festa.

Il 2 Giugno saremo in onda! Un altro modo di esserci, un modo che siamo curiosi di esplorare e di contaminare con la nostra arte.

Saremo in diretta su facebook e sul nostro canale youtube.

Gli attori di ATIR, che in tanti avete imparato a conoscere ed amare, condurranno sei ore di festa virtuale dalla Piana, raccontando, immaginando, sognando.

Trasformeremo computer e video in piazze virtuali dove sia possibile sentirsi vicini, tutti sulla Piana, come è sempre stato e come presto tornerà ad essere.

Moltissimi i contributi video preparati da amici e artisti per la giornata. E poi giochi a premi, balli, persino un flash mob, tutto attraverso la strumentazione digitale.

Avremo importanti “saluti dal fronte”, una serie di testimonianze di amici che in questi mesi sono stati in prima linea, medici, infermieri, farmacisti, psicologi, volontari. A loro abbiamo chiesto di raccontarci, col respiro di un breve istante, cosa hanno vissuto. Per cominciare a fare memoria, per lasciare traccia, per cominciare a scrivere la storia di questi mesi terribili e paradossali.

Avremo contributi musicali che intoneranno e rivisiteranno il nostro inno nazionale.

Avremo favole per bambini.

Avremo una tombolata Drag queen e king, con ricchi premi, sulla piattaforma partecipativa Zoom.

Avremo il “Qui(z) Atir Ci Covid”. In palio il vestito della Repubblica di Fabio, disegnato e realizzato da Katarina Vukcevic e i suoi compagni.

Avremo la preparazione e la degustazione di una sangria collettiva, sempre su Zoom.

E molto altro ancora, dalle 15 alle 21.00, per sei ore ininterrottamente.

Ma niente paura. Nel rispetto assoluto delle regole sanitarie. Tutto avverrà rigorosamente on line!!!

Quindi mi raccomando mettetevi comodi e sintonizzatevi!

Un abbraccio virtuale, Serena Sinigaglia e tutto l’ATIR
-----------------------------------------------------------------------
DALLA PIANA IN DIRETTA + CONTRIBUTI IN DIFFERITA+PIATTAFORME DI GIOCO+ZOOM

h 15/16 – PROLOGO, PARATA IMMAGINIFICA – Serena Sinigaglia in regia dalla Piana – conducono Nadia Fulco e Mila Boeri

h 16/17 – SALUTI, PAROLE D’ORDINE E RICORDI – conducono Mattia Fabris e Arianna Scommegna

h 17/18 – LA PAROLA AI BAMBINI – conducono Chiara Stoppa e Virginia Zini

h 18/19 – LA TOMBOLA QUEER – conducono Matilde Facheris e Stefano Orlandi

h 19/20 – APERITIVO PARTECIPATO “HORA FELIZ” – conduce Maria Pilar Perez Aspa

h 20/21 – EPILOGO, IL QUIZ – Gran Finale - conducono Omar Nedjari e Sandra Zoccolan

Queste sono le istruzioni per accedere alla diretta sia da Facebook sia da YouTube.

Per quanto riguarda le iscrizioni ai giochi, chi vorrà partecipare dovrà compilare il form sul nostro sito e al momento dell’iscrizione riceverà una mail di conferma con tutte le istruzioni.

Come vedere una diretta su Facebook:

1. Connettiti a Facebook. Nella home page, sul menu a sinistra clicca WATCH.
2. Sempre nella parte sinistra della pagina clicca IN DIRETTA.
3. Cerca il video della diretta ATIR scorrendo i contenuti della pagina oppure nella banner “cerca” scrivi ATIR Teatro Ringhiera.

Come vedere una diretta su YouTube:

1. Connettiti a YouTube. Nella home page nel menù a sinistra della pagina clicca DAL VIVO. 2. Cerca il video ATIR Teatro Ringhiera in diretta tra quelli proposti oppure nel banner “cerca” in alto nella pagina scrivi ATIR Teatro Ringhiera Live.

Per prenotarsi alla Tombola Queer o all’aperitivo Hora Feliz! visitare il nostro sito www.atirteatroringhiera.it e cercare il form d’iscrizione in home page.

Facebook https://www.facebook.com/atirteatroringhiera/

YouTube www.youtube.com ATIR TeatroRinghiera



info@atirteatroringhiera.it

Commenti

Post popolari in questo blog

UNA PIATTAFORMA PER PORTARE IN ITALIA OCCASIONI DI STUDIO CON PROFESSIONISTI DA TUTTO IL MONDO

7 marzo workshop di danza con LAYTON WILLIAMS 14 marzo workshop acting through song con JOE VETCH Nasce TAB “The Artist Bridge” un ponte per rendere accessibile la comunicazione tra studenti e artisti italiani con performers e creativi da Broadway e dal West End. Il progetto TAB nasce dall’idea di Giorgio Camandona, (protagonista di musical di successo come Peter Pan il Musical, A Chorus Line, Grease), il regista e performer Mauro Simone (Robin Hood, Grease, performer per Singing In The Rain, Pinocchio il grande musical) Martina Ciabatti Mennell, performer italiana dalla carriera internazionale (We Will Rock You, Trioperas, The Mission) e dal performer inglese Phil Mennell (Aladdin - West End, The Bodyguard, Saturday Night Fever, Newsies) in un periodo in cui la formazione e lo studio delle discipline artistiche e teatrali sono limitati a causa delle restrizioni che impediscono gli spostamenti e quindi lo scambio che spesso è linfa vitale per chi si approccia al m

Teatro Trastevere: Nuovo Progetto Artistico

                                                                                           Associazione Culturale Teatro Trastevere presenta il Nuovo Progetto Artistico   GERMOGLI Esperimenti Teatrali, per artisti e spettatori   COS'E'   È la nostra personale risposta alla riapertura delle strutture teatrali a ridosso della stagione estiva. Un percorso di RICERCA, sia del Teatro Trastevere che degli artisti coinvolti, per riabituare gli spettatori a frequentare gli spazi di condivisione artistica, riabbracciandoci, seppur simbolicamente, attraverso l'arte, portatrice di sana socialità.   MA IN PRATICA   In pratica apriamo il Teatro alle compagnie e ai singoli artisti che, dopo mesi di elaborazione di nuovi contenuti, vogliano finalmente dare viva realtà al proprio progetto. Offriamo 50 ore di RESIDENZA CREATIVA e 2 giorni di restituzione al pubblico non solo in forma di spettacolo, ma anche di semplice studio:  “...Faremo le cose in sicurezza, seguendo i protocolli e metter

MEDAGLIA D'ONORE A LUCIANO SALCE: FU DEPORTATO NEI LAGER NAZISTI

Per anni è gli è stata attribuita l'adesione alla Repubblica di Salò. Luciano Salce non è mai stato un repubblichino. Una battaglia condotta dal figlio Emanuele per portare alla luce la verità che si conclude con una Medaglia D'Onore. Sono state consegnate il 28 gennaio dal prefetto di Roma dott. Matteo Piantedosi, presso la sala “Di Liegro” di Palazzo Valentini, le Medaglie d'Onore ai cittadini italiani, militari e civili, che durante il secondo conflitto mondiale hanno subito la deportazione e l'internamento nei campi nazisti dal 1943 al 1945. Tra questi Luciano Salce il regista, attore e autore scomparso nel 1989 e protagonista di una delle epoche più feconde dello spettacolo italiano. Un riconoscimento di grande valore che rappresenta l'ultimo tassello di una ricerca di verità che si è contrapposta all’informazione disinformata di alcuni settori dell’opinione pubblica che negli ultimi tempi, evitando accuratamente di confrontarsi con fonti e documentazioni evide