Passa ai contenuti principali

LA COMPAGNIA GOLIARDICA MARIO BAISTROCCHI presenta “BACIAMI STUPIDO”


Dopo il Sold-out registrato lo scorso anno nei teatri genovesi con “ Su e Giu’… per le Scale”,
ritorna, per questa edizione 2020 la Compagnia Goliardica Mario Baistrocchi, che, con i suoi 107 anni di storia è la compagnia teatrale più longeva d’Italia.
Debutto il 31 Gennaio al Politeama Genovese con “Baciami Stupido” con la Regia di Edoardo Quistelli che è anche l’autore dei testi.
Si prosegue al Politeama prima di spostarsi allo storico Teatro Verdi di Sestri Ponente, con la grossa novità del parcheggio aperto durante gli spettacoli teatrali, per poi affrontare la Tournée di Milano al Teatro San Babila, creato nel 1964 per volere del Cardinale di Milano Montini, futuro Papa Paolo VI.

STORIA DELLA BAISTROCCHI
Fondata nel 1913 da Mario Baistrocchi, tenente – studente di Giurisprudenza , caduto sul fronte della Prima Guerra Mondiale, da oltre un secolo la “Bai” come viene chiamata in maniera abbreviata a Genova, porta in scena studenti universitari ed ex dell’Ateneo Genovese.
La Bai è formata esclusivamente da attori e ballerini maschili che, in molti casi, salgono sul palcoscenico “en travestì”.
Capita così di vedere in scena giovani studenti in piume e pailettes , ma anche rinomati professionisti, esibirsi in spassosissime imitazioni di star internazionali femminili.



Oltre due ore di risate assicurate tra sketch che riguardano l’attualità e numerosi balletti, tra cui due pietre miliari: il balletto classico, in rigoroso tutù e lo scatenatissimo Can-Can , con sfavillanti costumi in perfetto stile parigino con tanto di mutandoni e guepière!
Da ricordare che, nella sua storia secolare, la Baistrocchi ha visto passare sul suo palcoscenico giovanissime promesse diventate poi celebrità nel mondo dello spettacolo e della musica: Paolo Villaggio, Enzo Tortora, Popi Perani, Umberto Bindi, Fabrizio De Andrè, Maurizio Crozza, Ugo Dighero, Maurizio Lastrico, Enzo Paci.

Note di Regia di Edoardo Quistelli:
La donna è sempre stata la disperazione degli uomini!
Sin dalla lontanissima Età della Pietra, i primitivi scoprirono chi comandava in casa con mazzate, o meglio, colpi di clava, che gli stessi primitivi prendevano in testa dalle loro mogli.
La nostra storia continua con Adamo ed Eva beati nel Paradiso Terrestre .
Nell’Eden però piomba improvvisamente Lucifero, che, travestito da serpente, induce in tentazione Adamo ed Eva.
Non può mancare Dio che, prima di cacciare la coppia dal Paradiso Terrestre, deve vedersela con un inopportuno Berlusconi, sempre malato di sesso.
Ma cosa porta il legame tra uomo e donna oltre le rotture di scatole?
Alcune volte i figli, che possono essere molto peggio della mamma!
A fare da filo narratore alla storia ci saranno due cantastorie moderno-melodici.
Tante inoltre le star della musica internazionale: da Madonna a Donna Summer.
Ovviamente, come nella tradizione della Baistrocchi, non mancheranno i balletti con l’immancabile Can-Can , in scena da oltre 100 anni.

Solidarietà:

Da sempre il nome della Baistocchi è associato alla beneficenza. Gli incassi degli spettacoli vengono devoluti a vari enti. Nel corso degli anni la Bai ha fornito macchinari all'Istituto Pediatrico Gaslini di Genova, donato un'ambulanza, aiutato chi soffre. Insomma, divertimento abbinato alla solidarietà.

DATE “ BACIAMI STUPIDO” :

Politeama Genovese:

31 Gennaio ore 21
01 Febbraio ore 21
02 Febbraio ore 16

Teatro Verdi Sestri Ponente:

08 Febbraio ore 21
09 Febbraio ore 16
15 Febbraio ore 21
16 Febbraio ore 16
22 Febbraio ore 21
23 Febbraio ore 16

Teatro San Babila Milano:

06 Marzo ore 20.30
07 Marzo ore 20.30
08 Marzo ore 15.30

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol