Passa ai contenuti principali

Debutta “Civico 7 il Musical”, il primo spettacolo con le musiche di tre grandi interpreti della musica italiana



Dopo un’anteprima il 10 gennaio al Teatro di Bucine (Arezzo), martedì 14 debutta a Firenze (Teatro Puccini, via delle Cascine, 41), “Civico 7 il Musical”, il nuovo progetto targato Musical Mood Company, con regia e coreografie di Denny Lanza e drammaturgia di Maria Chiara Chiti. 

Il fulcro dello spettacolo è la colonna sonora con le musiche di Mia Martini, Renato Zero e Loredana Bertè: tre grandi interpreti della musica italiana, dei quali ritroveremo dettagli caratteriali, rappresentati in scena tra i protagonisti della storia. Incorniciato da una scenografia semplice ma suggestiva, animato da coreografie di grande impatto, interpretato da un cast pieno di talento e diretto con una regia carica di sensibilità e rilevante spessore emotivo, Civico 7 il Musical si prefigge l’obiettivo di raggiungere con semplicità il cuore del pubblico.

“Sono molto emozionato. Sono cresciuto con le musiche di questi grandi interpreti e Civico7 per me è un sogno che si realizza. Accostarsi alle musiche e alla sensibilità di Mimì, Loredana e Renato richiede umiltà, cuore, genuina passione. Con tale disposizione d’animo io e i miei artisti abbiamo allestito questo spettacolo”, dichiara con orgoglio il regista e coreografo Denny Lanza.
“Si tratta di un tributo alle loro carriere: una storia inedita, toccante, profonda, nella quale lo spettatore potrà riconoscere, attraverso i personaggi e numerosi dettagli, alcuni tratti caratteristici dell’animo di questi tre grandi artisti” – precisa Lanza.

“Civico 7 il Musical” racconta le vicende che si svolgono all'interno del Proscenium, un centro di recupero per artisti che non hanno raggiunto il successo. I protagonisti si ritrovano a dover fare i conti con il mondo circostante, che li definisce “eterni sognatori”: troppo vecchi, non abbastanza talentuosi o illusi. Dovranno fare i conti con l'insoddisfazione e le frustrazioni derivanti da un passato pieno di paura e scelte sbagliate, con le loro carriere esposte allo scherno di molti e la certezza di essersi affidati alle persone sbagliate. Combattuti tra il bisogno di esprimere se stessi e il terrore di non riuscire ad essere compresi, intraprendono un viaggio interiore che li porterà alla scoperta di sette fasi fondamentali per migliorare le proprie vite: accettazione, coraggio, emozione, generosità, sacrificio, passione e rinascita. Sette fasi, come il civico dove è situato il Proscenium, il luogo che cambierà le loro vite per sempre.

“La persona che vuoi essere, esiste già. È proprio lì, dentro di te” - È davvero troppo tardi per dargli la vita che merita?”


CAST ARTISTICO

Carla Schneck, VALSINHA

Giulia Mannini, DIANA

Anthony Dei Medici, DIEGO

Angelica Perroni, ALICE

Myriam Bizzarri, NORA

Giovanni Ceniccola, IVAN

Francesco Davi, RICCARDO

Stephanie Dansou, CYNTHIA

Camilla De Bernart, RACHELE

Serena Berneschi, POLLY

Silvia Spitaleri, NANCY

Fjoralba Kraja, BARBARA

Emanuela Collura, YVONNE

Enea Mandolini, THOMAS

Federica Ficara, TIZIANA

Carlotta Tempestini, OLGA

Jessica Carbone, SARA

Dalila Di Sabatino, VERA

Bianca Di Paola, STEFANIA 

Aurora Pepoli, LORETTA


TEAM CREATIVO

Regia e Coreografie DENNY LANZA

Drammaturgia MARIA CHIARA CHITI

Direzione Musicale CAROLINA CARDINI

Assistente Coreografo GIOVANNI CENICCOLA

Aiuto Regia DAVIDE CONTU

Costumi NOELL MAGGINI, FRANCESCA OLMI, ANDREA LATTARULO

Assistenti di Produzione ANDY MESSERI, ALESSANDRA BORRELLO

Ufficio Stampa ROBERTO MAZZONE


TOUR 2020
10 Gennaio 2020, Teatro di Bucine, BUCINE (Arezzo), ore 20.45 - anteprima

14 Gennaio 2020, Teatro Puccini, FIRENZE, ore 20.45 - debutto

24 Gennaio 2020, Nuovo Teatro Pezzani, PARMA, pre 20.45

13 Marzo 2020, Teatro Italia, ROMA, ore 20.45

17-18 Aprile 2020, ore 20.45; 19 aprile 2020, 0re 15.30 Teatro Guanella, MILANO





CONTATTI e PREVENDITE: tel. 340 7837114; www.musicalmoodcompany.com

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol