Passa ai contenuti principali

Stagione 2019/2020 al Teatro Comunale di Cagli (PU)




Al Teatro Comunale di Cagli, che nel 2019 festeggia i venti anni dalla riapertura dopo i lavori di restauro, il direttore dell'Istituzione Sandro Pascucci ha composto un cartellone fatto di venti appuntamenti che vogliono rinnovare l'invito al magico rito del Teatro, dove ogni spettacolo è un momento unico e irripetibile. 

Artisti in residenza all'Asilo Teatrale di Cagli

Nel cartellone si distinguono innanzitutto le residenze di preparazione degli spettacoli, con relativa anteprima a Cagli. Le compagnie e gli artisti che hanno scelto di lavorare al comunale sono sia grandi nomi nazionali che compagini locali che si stanno affermando sulla scena. A ottobre 2019 la Compagnia di Teatro Luca de Filippo, guidata da Carolina Rosi, preparerà a Cagli Ditegli sempre di si una delle più fortunate commedie del repertorio eduardiano, con la regia di Roberto Andò e la presenza sul palco, tra gli altri, di Gianfelice Imparato. A novembre arriverà al Comunale Ascanio Celestini, per mettere in scena Barzellette, tratto dall'omonimo libro edito da Einaudi, poi la Compagnia Neverland, ormai nota a livello nazionale, allestirà la prima del nuovo musical La bella e la bestia, che partirà subito per un tour italiano. Poi l'officina teatrale di Cagli ospiterà Giovanni Vernia, per Vernia o non Vernia che vede la collaborazione di Giampiero Solari e Paola Galassi. Ancora una compagnia marchigiana, il San Costanzo Show, preparerà il suo nuovo spettacolo comico Sei personaggi in cerca del settimo con la regia di Oscar Genovese e la direzione artistica di Paola Galassi. A febbraio 2020 Carlo Cecchi lavorerà a Cagli per due atti unici di Eduardo De Filippo, Dolore sotto chiave e Sik Sik l'artefice magico con Angelica Ippolito. Ancora a febbraio Giorgio Pasotti e Mariangela D’Abbraccio con Hamlet, regia di Alessandro Angelini. A marzo 2020 il regista Valter Malosti dirigerà la giovane Roberta Caronia per l'anteprima di Giulietta di Federico Fellini. Ad aprile una residenza internazionale con la Compagnia Aller-Retour Théâtre - Paris per l'anteprima de Il medico per forza di Moliére con regia di Danuta Zarazik.

Un cartellone molto diversificato

Oltre queste anteprime ci sono molti altri artisti in un cartellone che spazia attraverso i generi, fedele all'idea di un teatro aperto a tutti i tipi di pubblico. Da ricordare alcuni spettacoli come il Mistero Buffo di Dario Fo con il giovane talento Matthias Martelli; lo sconfinamento verso il cinema d'autore con la proiezione del film Das cabinet des Dr. Caligari di Robert Wiene (1919 ) restaurato da Cineteca di Bologna con la colonna sonora eseguita dal vivo da Edison Studio; la comicità di Paolo Migone che racconta la musica classica a modo suo con Beethoven non è un cane. Il balletto sarà rappresentato dal Balletto di Mosca - La classique con Il lago dei Cigni e dalla Compagnia Balletto di Milano con La vie en rose - Bolero. Diversi i titoli anche tra opera e operetta, ci sarà la Compagnia Italiana di Operette che porta in scena La Bajadera e poi l'Orchestra e Coro Raffaello che presenta Tosca di Giacomo Puccini. E poi un tuffo tra i miti della musica pop rock con Abba Dream e Queenmania Rhapsody.

Per la prima volta quest'anno una doppia proposta di abbonamento con un Carnet Classico, sette spettacoli a 100,00 €, e il Carnet Comico, tre spettacoli a 30,00 €, anche in questo caso per venire incontro alle diverse esigenze del pubblico.

Da ricordare anche l'attenzione massima al contenimento dei prezzi in tutti gli spettacoli del cartellone, anche per quelli fuori abbonamento. Per questo motivo la direzione ha riproposto la formula Ridotto young - forever young riservata agli under 30 e gli over 65 anni, per favorire il pubblico che vuole avvicinarsi al teatro.


Istituzione Teatro Comunale di Cagli

Ufficio Cultura Comune Cagli - Tel. 0721 780731

www.teatrodicagli.it


Commenti

Post popolari in questo blog

UNA PIATTAFORMA PER PORTARE IN ITALIA OCCASIONI DI STUDIO CON PROFESSIONISTI DA TUTTO IL MONDO

7 marzo workshop di danza con LAYTON WILLIAMS 14 marzo workshop acting through song con JOE VETCH Nasce TAB “The Artist Bridge” un ponte per rendere accessibile la comunicazione tra studenti e artisti italiani con performers e creativi da Broadway e dal West End. Il progetto TAB nasce dall’idea di Giorgio Camandona, (protagonista di musical di successo come Peter Pan il Musical, A Chorus Line, Grease), il regista e performer Mauro Simone (Robin Hood, Grease, performer per Singing In The Rain, Pinocchio il grande musical) Martina Ciabatti Mennell, performer italiana dalla carriera internazionale (We Will Rock You, Trioperas, The Mission) e dal performer inglese Phil Mennell (Aladdin - West End, The Bodyguard, Saturday Night Fever, Newsies) in un periodo in cui la formazione e lo studio delle discipline artistiche e teatrali sono limitati a causa delle restrizioni che impediscono gli spostamenti e quindi lo scambio che spesso è linfa vitale per chi si approccia al m

Teatro Trastevere: Nuovo Progetto Artistico

                                                                                           Associazione Culturale Teatro Trastevere presenta il Nuovo Progetto Artistico   GERMOGLI Esperimenti Teatrali, per artisti e spettatori   COS'E'   È la nostra personale risposta alla riapertura delle strutture teatrali a ridosso della stagione estiva. Un percorso di RICERCA, sia del Teatro Trastevere che degli artisti coinvolti, per riabituare gli spettatori a frequentare gli spazi di condivisione artistica, riabbracciandoci, seppur simbolicamente, attraverso l'arte, portatrice di sana socialità.   MA IN PRATICA   In pratica apriamo il Teatro alle compagnie e ai singoli artisti che, dopo mesi di elaborazione di nuovi contenuti, vogliano finalmente dare viva realtà al proprio progetto. Offriamo 50 ore di RESIDENZA CREATIVA e 2 giorni di restituzione al pubblico non solo in forma di spettacolo, ma anche di semplice studio:  “...Faremo le cose in sicurezza, seguendo i protocolli e metter

MEDAGLIA D'ONORE A LUCIANO SALCE: FU DEPORTATO NEI LAGER NAZISTI

Per anni è gli è stata attribuita l'adesione alla Repubblica di Salò. Luciano Salce non è mai stato un repubblichino. Una battaglia condotta dal figlio Emanuele per portare alla luce la verità che si conclude con una Medaglia D'Onore. Sono state consegnate il 28 gennaio dal prefetto di Roma dott. Matteo Piantedosi, presso la sala “Di Liegro” di Palazzo Valentini, le Medaglie d'Onore ai cittadini italiani, militari e civili, che durante il secondo conflitto mondiale hanno subito la deportazione e l'internamento nei campi nazisti dal 1943 al 1945. Tra questi Luciano Salce il regista, attore e autore scomparso nel 1989 e protagonista di una delle epoche più feconde dello spettacolo italiano. Un riconoscimento di grande valore che rappresenta l'ultimo tassello di una ricerca di verità che si è contrapposta all’informazione disinformata di alcuni settori dell’opinione pubblica che negli ultimi tempi, evitando accuratamente di confrontarsi con fonti e documentazioni evide