Passa ai contenuti principali

"LA GRANA" Liberamente ispirato alla sceneggiatura di P.P.Pasolini


EVENTO SPECIALE

Avviso ai Soci
COMUNICATO STAMPA
L' Associazione Culturale Teatro Trastevere
presenta

Dal 29 ottobre al 3 novembre

LA GRANA

Liberamente ispirato alla sceneggiatura di P.P.Pasolini “La notte brava”
Adattamento Marco Zordan e Alessandro Di Somma


Regia Marco Zordan

Con
LA COMPAGNIA STABILE  “Spoon Tiber Teatro” DEL TEATRO TRASTEVERE a ROMA 
Alberto Brichetto, Cristiano Arsì, Mariano Viggiano,
Sonia Remorini, Elena Biagetti, Valentina Guaetta, Giorgia Lunghi

“Roma, Trastevere, primi anni ’60. Due ragazzi di borgata alle prese con la ricettazione di alcune armi, innescano una girandola di azioni e colpi di scena che in una sola giornata stravolgeranno le loro esistenze. Il boom economico, la tv, l’America e il nuovo stile di vita urbano, si insinuano talmente nella mente dei nostri protagonisti fino a far vivere loro una giornata al limite della legalità, per un pugno di lire… solo per un giorno “alla grande”. Punto di partenza, qualche arma da ricettare, punto di arrivo, sicuramente in basso, da ricercare in qualche bar o dancing o ciglio di una strada. Di sfondo una Roma dove pezzo dopo pezzo si sgretola la solidarietà, vero collante del proletariato urbano. Una corsa sfrenata come un treno in corsa, dove i passeggeri non guarderanno mai fuori dal finestrino, per vedere tutto ciò che si lasceranno alle spalle.” cit.
Opera pasoliniana, “La grana” è uno spettacolo su tutto ciò che si fa, si farebbe o si arriva a fare in nome di alcune banconote. Una giostra di emozioni e colpi di scena, di suggestioni e ironia alla fine della quale non esisteranno vincitori ma solo vittime. La messa in scena riflette l’allucinazione collettiva generata dalle chimere economiche di cui il sottoproletariato cominciava ad essere colpito. La disgregazione sociale che l’intellettuale Pasolini ha sempre denunciato nella sua produzione artistica, esce qui fuori attraverso un uso della scenografia che sottolinea la vacuità degli oggetti, fine ultimo di ogni sforzo economico, trasformati qui in elementi fuoriusciti da una discarica o uno sfasciacarrozze. La recitazione naturale ed iconica tipica del cinema di quegli anni completa l’opera di distanza tra i personaggi sul palco ed un pubblico che assiste impotente ma partecipe alla lenta discesa nelle bassezze morali di una generazione pronta a tutto.

“Il tema del sopravvento economico rispetto a quello morale nella vita politica e sociale, ci sembrava più che mai attuale, in un momento storico in cui le scelte di governo vengono sempre più limitate da un economia globale che ormai detta le regole senza più subirle, ed una società in cui l’essere “famosi” o per meglio dire,“riusciti” è senza dubbio il primo desiderio delle nuove generazioni.” cit.

Lo spettacolo è la prima messa in scena della compagnia “Spoon Tiber Teatro”. Nata all’interno del Teatro Trastevere come braccio armato artistico e diretta diramazione delle attività del teatro vuole essere un tentativo di collettivo artistico under 30 che mette al centro della propria produzione la narrazione e la riflessione sul presente.

Con La Grana appuntamento al Teatro Trastevere, via Jacopa de’ Settesoli 3, dal 29 ottobre al 3 novembre 2019, dal martedì al sabato ore 21, domenica ore 17:30.




Teatro Trastevere

via Jacopa de'Settesoli 3, 00153 Roma
prevista tessera associativa
contatti: 065814004 info@teatrotrastevere.it
www.teatrotrastevere.it #ilpostodelleidee

Commenti

Post popolari in questo blog

UNA PIATTAFORMA PER PORTARE IN ITALIA OCCASIONI DI STUDIO CON PROFESSIONISTI DA TUTTO IL MONDO

7 marzo workshop di danza con LAYTON WILLIAMS 14 marzo workshop acting through song con JOE VETCH Nasce TAB “The Artist Bridge” un ponte per rendere accessibile la comunicazione tra studenti e artisti italiani con performers e creativi da Broadway e dal West End. Il progetto TAB nasce dall’idea di Giorgio Camandona, (protagonista di musical di successo come Peter Pan il Musical, A Chorus Line, Grease), il regista e performer Mauro Simone (Robin Hood, Grease, performer per Singing In The Rain, Pinocchio il grande musical) Martina Ciabatti Mennell, performer italiana dalla carriera internazionale (We Will Rock You, Trioperas, The Mission) e dal performer inglese Phil Mennell (Aladdin - West End, The Bodyguard, Saturday Night Fever, Newsies) in un periodo in cui la formazione e lo studio delle discipline artistiche e teatrali sono limitati a causa delle restrizioni che impediscono gli spostamenti e quindi lo scambio che spesso è linfa vitale per chi si approccia al m

Teatro Trastevere: Nuovo Progetto Artistico

                                                                                           Associazione Culturale Teatro Trastevere presenta il Nuovo Progetto Artistico   GERMOGLI Esperimenti Teatrali, per artisti e spettatori   COS'E'   È la nostra personale risposta alla riapertura delle strutture teatrali a ridosso della stagione estiva. Un percorso di RICERCA, sia del Teatro Trastevere che degli artisti coinvolti, per riabituare gli spettatori a frequentare gli spazi di condivisione artistica, riabbracciandoci, seppur simbolicamente, attraverso l'arte, portatrice di sana socialità.   MA IN PRATICA   In pratica apriamo il Teatro alle compagnie e ai singoli artisti che, dopo mesi di elaborazione di nuovi contenuti, vogliano finalmente dare viva realtà al proprio progetto. Offriamo 50 ore di RESIDENZA CREATIVA e 2 giorni di restituzione al pubblico non solo in forma di spettacolo, ma anche di semplice studio:  “...Faremo le cose in sicurezza, seguendo i protocolli e metter

MEDAGLIA D'ONORE A LUCIANO SALCE: FU DEPORTATO NEI LAGER NAZISTI

Per anni è gli è stata attribuita l'adesione alla Repubblica di Salò. Luciano Salce non è mai stato un repubblichino. Una battaglia condotta dal figlio Emanuele per portare alla luce la verità che si conclude con una Medaglia D'Onore. Sono state consegnate il 28 gennaio dal prefetto di Roma dott. Matteo Piantedosi, presso la sala “Di Liegro” di Palazzo Valentini, le Medaglie d'Onore ai cittadini italiani, militari e civili, che durante il secondo conflitto mondiale hanno subito la deportazione e l'internamento nei campi nazisti dal 1943 al 1945. Tra questi Luciano Salce il regista, attore e autore scomparso nel 1989 e protagonista di una delle epoche più feconde dello spettacolo italiano. Un riconoscimento di grande valore che rappresenta l'ultimo tassello di una ricerca di verità che si è contrapposta all’informazione disinformata di alcuni settori dell’opinione pubblica che negli ultimi tempi, evitando accuratamente di confrontarsi con fonti e documentazioni evide