Passa ai contenuti principali

In primo piano

Tornano in scena "I Nuovi Tragici"

            I NUOVI TRAGICI monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva TEATRO MARCONI  18/19/20 GIUGNO 2021 Tornano in scena I Nuovi Tragici. La rassegna nata nel 1990 arriva sul palco del Teatro Marconi il 18, 19 e 20 giugno 2021. Si tratta di monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva portati in scena da giovani attori che partecipano al Festival. A presentare la serata due ospiti d'eccezione: Marco Simeoli e Bruno Maccallini. Una storica rassegna dunque a cui hanno partecipato circa ottanta attori fra i quali Enrico Brignano, Flavio Insinna, Neri Marcorè, Valerio Aprea, Massimiliano Bruno, Paola Cortellesi, Francesco Pannofino, Paola Minaccioni, Massimiliano Bruno, Valerio Aprea e tanti altri Il termine NUOVI TRAGICI è dichiaratamente ironico. Si tratta di una serie di monologhi sotto forma di casi clinici singolari. Individui disperati che cercano conforto, confessando in pubblico le loro piccole e grandi manie. Si prende di mira la follia e i suoi derivati, con occhio

Claudio Insegno parla di Sweeney Todd - "ho esasperato nel teatro quello che c'è di horror nel film."

SWEENEY TODD Il Diabolico Barbiere di Fleet Street sta per debuttare in Italia, prodotto da Dimensione Eventi, diritti della produzione originale di Broadway dall’MTI Europe, adattamento liriche di Emiliano Palmieri e direttore della Ensemble Symphony Orchestra, il Maestro Giacomo Lo Prieno, regia di Claudio Insegno.
Leggete cosa mi ha raccontato...








Sweeney Todd è uno spettacolo molto diverso dai musical che hai diretto negli ultimo anni. Che impronta hai dato alla regia?

L'impronta che ho dato alla regia non è né quella originale né quella di Tim Burton naturalmente, si avvicina molto di più a un'impronta un po' moderna rimanendo sempre nella stessa epoca con costumi e scenografie di quel tempo. Ho dato un ritmo più moderno, con modi di cantare e recitati più vicini a noi. C'è la parte lirica ovviamente ma si avvicina molto di più al musical che và tanto di moda in questo momento. E' molto ironico sopratutto dal punto di vista di Gran Guignol perché amo l'horror e quindi ho esasperato nel teatro quello che c'è di horror nel film.

Che cosa ti piace di più di questa storia?
Quello che mi piace di più di questa storia, come dicevo prima, è che si avvicina molto al Grand Guignol, c'è molto sangue, è molto drammatica ma c'è una sottile vena ironica dietro questo dramma, l'esasperazione, l'esagerazione dei personaggi... sembrano quasi delle macchiette, dei burattini, e hanno un aspetto completamente diverso dai personaggi da musical che abbiamo visto fino ad ora. L'ironia che si mescola con la drammaticità è la cosa che mi piace più di tutto. E' stato molto difficile. Un performer, bene o male, è capace in tutte e tre le discipline, ma qui servivano canto e recitazione perfetti.

E' stato difficile trovare il cast adatto?

Trovate il cast adatto è stato difficilissimo perché naturalmente serviva qualcuno che sapesse cantare benissimo questi brani, amarli al punto di sentirseli dentro perché sono molto difficili da cantare. Il performer sì, ma qui serviva un cantante attore, bisognava trovare una persona con le caratteriste di un attore teatrale al 1000% e con una bravura tecnica superiore alle aspettative, perfetto dal punto di vista canora che attoriale, qui la danza non ci interessa.

Ci sono differenze tra l'originale e l'adattamento italiano?

Ci sono delle parole che non equivalgono molto bene, non sono facile da tradurre per quanto riguarda la lingua italiana, però Emiliano Palmieri è stato talmente bravo da riuscire a fare un qualcosa di originale, di bello che ha sicuramente lo stesso effetto dell'originale.

Invita il pubblico a venire a vedere Sweeney Todd.
Venite a vedere questo musical diverso in tutti i sensi. Prima si diceva che Kinky Boots e Priscilla erano dei musical diversi, ma questo è ancora più diverso anche perché è quasi all'80% cantato. Venite a vedere questo musical perché si vedranno cose che non si sono viste fino ad ora. Non parlo di effetti speciali ma di sensazioni canore e visive. Ne vedrete sicuramente delle belle!!!



Commenti

Post più popolari