Passa ai contenuti principali

"BLOCCATO NELLA RETE" torna in scena per una serata benefica




Internet, i social e le app danno spettacolo 

BLOCCATO NELLA RETE

Il cattivissimo one man show di Thomas Centaro torna in scena per beneficenza 



Dopo il successo di pubblico e critica della passata stagione, Thomas Centaro torna con il suo esilarante one man show BLOCCATO NELLA RETE venerdì 27 settembre al Teatro Alle Colonne, in Corso di Porta Ticinese, 45 (Mi), per una speciale serata cui parte dell’incasso sarà a favore della giovane Associazione priSMART. 

Con il suo innato talento comico Thomas Centaro analizza tutti i cambiamenti che si sono insinuati nelle nostre vite da quando internet ci ha ingabbiato attraverso lo smartphone: con un divertentissimo viaggio nel tempo sulla social revolution, Thomas Centaro racconta la giungla del web e della app trattando con impertinenza e sfacciataggine un tema torbido e assurdo come il mondo del WWW. Facebook, Whatsapp, Instagram, YouTube, Linkedin, Tinder, Ebay e Amazon si trasformano in esilaranti monologhi che per due ore mettono in luce tutte le alterazioni comportamentali che stanno convertendo il genere umano in qualcosa di disumano! 

Ce ne sarà per tutti e ci sarà da ridere e riflettere: la piaga degli haters, di cui lo stesso attore è continuamente vittima, diventa una doverosa e pertinente pagina dello spettacolo, una parentesi ruvida che mette a fuoco lo spinoso tema del cyberbullismo evidenziando il lato oscuro dei social media. Un tema attuale e caldissimo che riguarda tutti molto da vicino, così vicino che durante lo show sarà possibile interagire con il protagonista direttamente dal proprio cellulare. 

La Dott.ssa Antonella Di Troia, Presidente dell’Associazione priSMART, dichiara “L’associazione priSMART è una organizzazione di volontariato che desidera offrire servizi psicologici e riabilitativi a persone in situazione di difficoltà economiche. La nostra associazione è giovane e ha bisogno di crescere. Per questo motivo abbiamo chiesto a Thomas Centaro, nostro sostenitore e stimato professionista in ambito teatrale, di riportare in scena il suo one man show. Questo spettacolo fa esattamente al caso nostro per le tematiche che tratta in modo comico, e perché può far riflettere le persone di tutte le età sull’uso dei social network. Credo abbiamo tutti un po’ bisogno di essere educati! Thomas inoltre, ama documentarsi e non lascia niente al caso, per i suoi spettacoli chiede spesso una consulenza agli esperti per essere sicuro di dare i giusti messaggi. Ci è sembrato naturale associare questo spettacolo alla nostra mission e al nostro lavoro con adulti e ragazzi, e Thomas ha accolto pienamente lo spirito dell’iniziativa, decidendo di donare alla nostra associazione parte del ricavato. Speriamo di fare un bel sold-out, la causa è sicuramente buona!”

I biglietti sono in vendita a € 18 esclusivamente presso lo Studio Prisma, Via Bartolomeo Eustachi, 3 – Milano, dalle 10:30 alle 12:30 tutti i mercoledì mattina. Sceneggiatura e Regia di Thomas Centaro.

-------------------

CONTATTI WEB: 



ASSOCIAZIONE PRISMART WEB: https://associazioneprismart.wordpress.com/ 

Commenti

Post popolari in questo blog

UNA PIATTAFORMA PER PORTARE IN ITALIA OCCASIONI DI STUDIO CON PROFESSIONISTI DA TUTTO IL MONDO

7 marzo workshop di danza con LAYTON WILLIAMS 14 marzo workshop acting through song con JOE VETCH Nasce TAB “The Artist Bridge” un ponte per rendere accessibile la comunicazione tra studenti e artisti italiani con performers e creativi da Broadway e dal West End. Il progetto TAB nasce dall’idea di Giorgio Camandona, (protagonista di musical di successo come Peter Pan il Musical, A Chorus Line, Grease), il regista e performer Mauro Simone (Robin Hood, Grease, performer per Singing In The Rain, Pinocchio il grande musical) Martina Ciabatti Mennell, performer italiana dalla carriera internazionale (We Will Rock You, Trioperas, The Mission) e dal performer inglese Phil Mennell (Aladdin - West End, The Bodyguard, Saturday Night Fever, Newsies) in un periodo in cui la formazione e lo studio delle discipline artistiche e teatrali sono limitati a causa delle restrizioni che impediscono gli spostamenti e quindi lo scambio che spesso è linfa vitale per chi si approccia al m

Teatro Trastevere: Nuovo Progetto Artistico

                                                                                           Associazione Culturale Teatro Trastevere presenta il Nuovo Progetto Artistico   GERMOGLI Esperimenti Teatrali, per artisti e spettatori   COS'E'   È la nostra personale risposta alla riapertura delle strutture teatrali a ridosso della stagione estiva. Un percorso di RICERCA, sia del Teatro Trastevere che degli artisti coinvolti, per riabituare gli spettatori a frequentare gli spazi di condivisione artistica, riabbracciandoci, seppur simbolicamente, attraverso l'arte, portatrice di sana socialità.   MA IN PRATICA   In pratica apriamo il Teatro alle compagnie e ai singoli artisti che, dopo mesi di elaborazione di nuovi contenuti, vogliano finalmente dare viva realtà al proprio progetto. Offriamo 50 ore di RESIDENZA CREATIVA e 2 giorni di restituzione al pubblico non solo in forma di spettacolo, ma anche di semplice studio:  “...Faremo le cose in sicurezza, seguendo i protocolli e metter

MEDAGLIA D'ONORE A LUCIANO SALCE: FU DEPORTATO NEI LAGER NAZISTI

Per anni è gli è stata attribuita l'adesione alla Repubblica di Salò. Luciano Salce non è mai stato un repubblichino. Una battaglia condotta dal figlio Emanuele per portare alla luce la verità che si conclude con una Medaglia D'Onore. Sono state consegnate il 28 gennaio dal prefetto di Roma dott. Matteo Piantedosi, presso la sala “Di Liegro” di Palazzo Valentini, le Medaglie d'Onore ai cittadini italiani, militari e civili, che durante il secondo conflitto mondiale hanno subito la deportazione e l'internamento nei campi nazisti dal 1943 al 1945. Tra questi Luciano Salce il regista, attore e autore scomparso nel 1989 e protagonista di una delle epoche più feconde dello spettacolo italiano. Un riconoscimento di grande valore che rappresenta l'ultimo tassello di una ricerca di verità che si è contrapposta all’informazione disinformata di alcuni settori dell’opinione pubblica che negli ultimi tempi, evitando accuratamente di confrontarsi con fonti e documentazioni evide