Passa ai contenuti principali

AGORA' TEATRO E MUSICA ALLE RADICI “RESISTENZE” - Ottava Edizione

Lucilla Galeazzi

AGORA'

TEATRO E MUSICA ALLE RADICI

RESISTENZE”

Ottava Edizione
14-29 settembre 2019
Anfiteatro di via Bombicci
(Pietralata)
INGRESSO LIBERO

Anche quest'anno l'Anfiteatro di via Bombicci a Roma sarà animato dagli eventi organizzati dall’associazione culturale Il NaufragarMèDolce. Torna, infatti, per l'ottavo anno consecutivo, la Rassegna “Agorà – Teatro e Musica alle radici”- “Resistenze”.E' proprio questo il tema centrale attorno al quale ruota l'intera manifestazione. Sei le date all’interno della manifestazione, diversi gli eventi a cui sarà possibile assistere, anche partecipando attivamente, dal 14 al 29 settembre,presso l’Anfiteatro ‘Colosseo di Pietralata’. L'iniziativa è parte del programma dell'Estate Romana promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale e realizzata in collaborazione con SIAE, con il contributo della Tavola Valdese. 


Da ormai diciotto anni, l’associazione culturale Il NaufragarMèDolce porta lo spettacolo dal vivo fuori dai consueti spazi teatrali e musicali, realizzando una serie di eventi nelle periferie storiche di Roma. Da otto anni “Agorà” è il festival che anima l’estate romana nella periferia est della Capitale.

La rassegna ha lo scopo di far diventare il teatro strumento conoscenza, impegno sociale e integrazione, l’arte come finestra su un mondo lontano attraverso le realtà di casa nostra. Un insieme di spettacoli, eventi e proposte artistiche all’insegna dell’esplorazione e della ricerca che si inserisce nel territorio e lo fa parte integrante dello spettacolo stesso.

In scena si alterneranno, tra gli altri, artisti del calibro di Lucilla Galeazzi, tra le più grandi cantanti di musica popolare italiana ed europea, madrina di Agorà fin dalla prima edizione. Lucilla Galeazzi aprirà la rassegna sabato 14 settembre insieme a Stefania Placidi con “Canti per Resistere”. Torna anche quest'anno Radicanto che sceglie la cornice di Agorà per lanciare il nuovo disco “Le Indie di quaggiù”. Domenica 15 settembre alle ore 19.00.

Sabato 21 settembre in scena “Pesci fuor d'acqua”di e con Chiara Casarico e Tiziana Scrocca.Due personaggi disillusi che, dai margini sbiaditi di un fiume, osservano il mondo che va a rotoli. Una favola-poetica di passione politica e civile e d’amicizia.

Le due attrici saranno sul palco sempre alle 19.00 del 22 settembre insieme a Giuseppe Trizio e la straordinaria partecipazione diRAIZ degli Almamegrettta con“Resistenze”:il teatro e la musica dialogano e si intrecciano per opporsi alla disgregazione sociale e costruire identità, percorsi e possibilità di liberazione,

Sabato 28 settembre sale sul palco il grande Nando Citarella conCafè Loti.Accanto al musicista si esibiranno Stefano Salettie Pejam Tadayon. Cafè Loti è una palpitante mappatura sonora spazio-temporale, in cui si mescolano passato e presente, musica antica, stilemi colti e popolari, strutture modali mediorientali, ritmi tradizionali popolari dalla Spagna all’Egeo, passando dalle parti del Vesuvio.

L'ultimo appuntamento, quello del 29 settembre, vede come protagonista un grande lavoro internazionale “Taiko No-Koe” di e con Rita Superbi e la Scuola Taiko. Si dice che l’O-DAIKO, il grande tamburo, riproduca il suono del battito del cuore ampliandolo e interpretandone accelerazioni, sussulti, rallentamenti: una vibrazione profonda che risuona già nell’aria, anticipata dal gesto preparatorio, quasi una danza, del musicista che si accinge a percuotere il tamburo.

Dopo il successo delle passate edizioni tornano anche quest'anno i percorsi itineranti. Sabato 14 settembrealle ore 19.30 Tiziana Scrocca con la collaborazione di Jessica Bertagni, Francesco De Miranda e Danilo Turnaturi dà vita ai percorsiRoma Popolare Itineraridi altro turismo.Con questo appuntamento, che torna anche il 28 e 29 settembre, si dà spazio alle storie narrate e testimonianze di vita, passeggiando per una Roma, quella popolare, tra i cortili dove si racconta agli spettatori, tra passato e presente, tra memoria letteraria e spaccati di vita.

Non mancano i laboratoricome quello di Canto condotto da Chiara Casarico, domenica 15 settembre alle ore 18.00; oppure quello teatrale del 21 settembre condotto da Tiziana Scrocca. Il 22 settembre, invece, alle 17.00 si terrà il Laboratorio di Danze Popolari Internazionalia cura di Lucrezia Lo Bianco del Folk Atelier di Reggio Emilia. Al termine la compagnia si esibirà nello spettacolo di danze tradizionali greche e italiane dal titolo “Agorà”. Il 28 settembre alle 18.30 Movimento Comicosi esibirà con lo spettacolo del proprio Laboratorio di Teatro Clown“Absurdité”diretto da Anna Rizzi.

Laboratori di canto e teatro, laboratori di danze popolari con percorsi e giornate dedicate, stimoleranno la partecipazione e il coinvolgimento attivo degli spettatori. Sarà possibile prenotare via mail all’indirizzo info@ilnaufragarmedolce.itoppure telefonando al numero 331 6175118.
----------------------------

Agorà – Teatro e Musica alle Radici

dal 14 al 29 settembre

Anfiteatro di via Bombicci (Pietralata)

Per info e prenotazioni:

telefono: 331 6175118– email: info@ilnaufragarmedolce.it




Ingresso Libero

www.ilnaufragarmedolce.it

Facebook:www.facebook.com/ilnaufragarmedolce/

Instagram:www.instagram.com/ilnaufragarmedolce/

Twitter:https://mobile.twitter.com/NaufragarMe

Commenti

Post popolari in questo blog

UNA PIATTAFORMA PER PORTARE IN ITALIA OCCASIONI DI STUDIO CON PROFESSIONISTI DA TUTTO IL MONDO

7 marzo workshop di danza con LAYTON WILLIAMS 14 marzo workshop acting through song con JOE VETCH Nasce TAB “The Artist Bridge” un ponte per rendere accessibile la comunicazione tra studenti e artisti italiani con performers e creativi da Broadway e dal West End. Il progetto TAB nasce dall’idea di Giorgio Camandona, (protagonista di musical di successo come Peter Pan il Musical, A Chorus Line, Grease), il regista e performer Mauro Simone (Robin Hood, Grease, performer per Singing In The Rain, Pinocchio il grande musical) Martina Ciabatti Mennell, performer italiana dalla carriera internazionale (We Will Rock You, Trioperas, The Mission) e dal performer inglese Phil Mennell (Aladdin - West End, The Bodyguard, Saturday Night Fever, Newsies) in un periodo in cui la formazione e lo studio delle discipline artistiche e teatrali sono limitati a causa delle restrizioni che impediscono gli spostamenti e quindi lo scambio che spesso è linfa vitale per chi si approccia al m

Teatro Trastevere: Nuovo Progetto Artistico

                                                                                           Associazione Culturale Teatro Trastevere presenta il Nuovo Progetto Artistico   GERMOGLI Esperimenti Teatrali, per artisti e spettatori   COS'E'   È la nostra personale risposta alla riapertura delle strutture teatrali a ridosso della stagione estiva. Un percorso di RICERCA, sia del Teatro Trastevere che degli artisti coinvolti, per riabituare gli spettatori a frequentare gli spazi di condivisione artistica, riabbracciandoci, seppur simbolicamente, attraverso l'arte, portatrice di sana socialità.   MA IN PRATICA   In pratica apriamo il Teatro alle compagnie e ai singoli artisti che, dopo mesi di elaborazione di nuovi contenuti, vogliano finalmente dare viva realtà al proprio progetto. Offriamo 50 ore di RESIDENZA CREATIVA e 2 giorni di restituzione al pubblico non solo in forma di spettacolo, ma anche di semplice studio:  “...Faremo le cose in sicurezza, seguendo i protocolli e metter

MEDAGLIA D'ONORE A LUCIANO SALCE: FU DEPORTATO NEI LAGER NAZISTI

Per anni è gli è stata attribuita l'adesione alla Repubblica di Salò. Luciano Salce non è mai stato un repubblichino. Una battaglia condotta dal figlio Emanuele per portare alla luce la verità che si conclude con una Medaglia D'Onore. Sono state consegnate il 28 gennaio dal prefetto di Roma dott. Matteo Piantedosi, presso la sala “Di Liegro” di Palazzo Valentini, le Medaglie d'Onore ai cittadini italiani, militari e civili, che durante il secondo conflitto mondiale hanno subito la deportazione e l'internamento nei campi nazisti dal 1943 al 1945. Tra questi Luciano Salce il regista, attore e autore scomparso nel 1989 e protagonista di una delle epoche più feconde dello spettacolo italiano. Un riconoscimento di grande valore che rappresenta l'ultimo tassello di una ricerca di verità che si è contrapposta all’informazione disinformata di alcuni settori dell’opinione pubblica che negli ultimi tempi, evitando accuratamente di confrontarsi con fonti e documentazioni evide