Passa ai contenuti principali

IF/INVASIONI (dal) FUTURO

Foto Sveva Bellucci
27 agosto – 1 settembre _ Teatro India
IF / INVASIONI (dal) FUTURO*2019
un progetto di lacasadargilla / Lisa Ferlazzo Natoli, Alessandro Ferroni, Alice Palazzi, Maddalena Parise
in collaborazione con Gianluca Ruggeri / ARS Ludi e Tania Garribba,
Fortunato Leccese, Roberta Zanardo, Silvio Impegnoso
con il sostegno di Teatro di Roma – Teatro Nazionale
letture concertate a cura di Lisa Ferlazzo Natoli - testi a cura di Silvana Natoli Margherita Mauro
con Simone Barraco, Simone Castano, Lorenzo Frediani, Tania Garribba, Arianna Gaudio, Silvio ImpegnosoFortunato Leccese,
Anna Mallamaci, Emiliano Masala, Alice Palazzi, Diego Sepe, Roberta Zanardo
e con la partecipazione straordinaria di Marco Foschi e Vinicio Marchioni
musiche e paesaggi sonori Gianluca Ruggeri
flauti e midi devices Gianni Trovalusci - violoncello Elisa Astrid Pennica - pianoforte Ivano Guagnelli
basso elettrico Massimo Ceccarelli - percussiologi Matteo FracassiGianluca Ruggeri
regia del suono Pasquale Citera, Alessandro Ferroni
luci Francesca Zerilli - costumi Camilla Carè, Lisa Ferlazzo Natoli
interventi video e video istallazione sonora Maddalena Parise, Alessandro Ferroni

L'iniziativa è parte del programma dell'Estate Romana promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale e realizzata in collaborazione con SIAE
 
Dopo il successo delle prime tre edizioni realizzate nel ninfeo dell’Auditorium di Mecenate (2014-2016) e le sperimentazioni di disseminazione urbana che hanno caratterizzato i primi due episodi del secondo triennio, IF/INVASIONI (dal) FUTURO arriva quest’anno a conclusione.

Così, dopo cinque anni di lavoro stratificato nella città di Roma per portarvi tra i migliori esempi della fantascienza moderna, adattati e messi in forma di ‘teatro musicale multimediale’ o diffusi per la città per mezzo della ‘sonda’ sonora Rosetta, IF/INVASIONI (dal) FUTURO, con un movimento centripeto, torna, nel 2019, ad abitare un luogo unico, presentando al pubblico una sorta di Best Of di tutte le scorse edizioni. Da Solaris di Lem, alla Ballardiana, passando per Sheckley, Bradbury e il Dick di Blade Runner, fino alla Guida Galattica per Autostoppisti, il pubblico avrà modo di ascoltare narrazioni di futuri possibili, di incontri con l’altro, o distopie vertiginose ambientate e sonorizzate in modo specifico e originale. Dalla natura psichica dell’oceano-pianeta Solaris, alle distopie urbane di J. G. Ballard, fino ai mondi senza vita umana di R. Bradbury e alle metropoli post-atomiche di Dick, ogni storia sarà ‘immersa’ in rumori di sonde e tempeste magnetiche, trasmissioni radio interrotte da jingle retrò, in un sistema di stratificazione musicale che si muove da accenni di musica classica, come interferenze radar, per sfociare nell’elettronica della più interessante produzione contemporanea.

IF/INVASIONI (dal) FUTURO abiterà quest’anno il Teatro India per un’intera settimana trasformandone l’architettura singolare e metafisica in una vera e propria cittadella stellare. Una ‘rassegna’ multimediale e pluridisciplinare disseminata per tutti gli spazi del Teatro; oltre alle singolari letture concerto, l’intero programma si articolerà in molteplici attività che punteggeranno le giornate prima e dopo l’evento serale. Il pubblico potrà avvicinarsi già dalle ore tarde del pomeriggio per curiosare fra i banchi di alcune librerie romane specializzate in fantascienza, assistere a una conferenza fra neuroscienza e fantascienza, imbattersi in estemporanei speak-corner giornalieri stile Guida Galattica, essere guidati a una singolare lettura dei I Ching o ascoltare in cuffia tutti i racconti delle edizioni passate di IF ‘trasmessi’ dalla sonda sonora Rosetta. Al calar della sera una video istallazione multimediale animerà la facciata del teatro come a segnalare al pubblico l’inizio degli spettacoli. Questi si svolgeranno alternativamente negli spazi interni del teatro – per permettere un ascolto più raccolto dei due romanzi – e sul palco esterno – per le serate dei racconti e per l’esplosiva Guida Galattica per Autostoppisti. La Guida darà infine vita a una serata multiforme che vedrà presentatori sopra le righe e hostess sgangherate condurre gli spettatori ad assistere a uno strampalato cabaret spaziale stile Motown che si trasformerà in una grande festa finale a conclusione dei sei anni di IF.

IF aprirà al pubblico il 27 agosto con la conferenza Progetto Coscienza* Mappe, Mutazioni e Costruzioni immaginarie del cervello umano con Diego Centonze (neuro scienziato) e Dario Gentili (filosofo) e il Walkabout curato da Carlo Infante – una passeggiata alla scoperta dei dintorni di India. Le letture concertate e la video-istallazione avranno luogo ogni sera dal 28 agosto al 01 settembre negli spazi esterni e interni del teatro.

I romanzi e i racconti sono restituiti al pubblico grazie agli adattamenti di Silvana Natoli con la collaborazione di Lisa Ferlazzo Natoli, Alessandro Ferroni Tania Garribba, Fortunato Leccese, Margherita Mauro, Maddalena Parise, Roberta Zanardo, Silvio Impegnoso e a una messa in scena con impianto articolato e corale a cura di Lisa Ferlazzo Natoli. Tutte le storie sono raccontate, lette, ascoltate, passate di voce in voce da un gruppo stabile di attori: Simone Barraco, Simone Castano, Lorenzo Frediani, Tania Garribba, Arianna Gaudio, Silvio Impegnoso, Fortunato Leccese, Anna Mallamaci, Emiliano Masala, Alice Palazzi, Diego Sepe, Roberta Zanardo e alla partecipazione straordinaria di Marco Foschi e Vinicio Marchioni. A concertare le parole, un’originale partitura musicale di Gianluca Ruggeri con i musicisti Massimo Ceccarelli, Matteo Fracassi, Ivano Guagnelli, Elisa Astrid Pennica, Gianni Trovalusci. A dare inizio alle serate sulla facciata del teatro, le immagini di Alessandro Ferroni e Maddalena Parise.

PROGRAMMA

MARTEDÌ 27 AGOSTO 2019

18h30: Conferenza Progetto Coscienza*. Mappe, Mutazioni e Costruzioni immaginarie del cervello umano (spazi interni del teatro)

19h30: Walkabout e dibattito peripatetico con i relatori della conferenza nei dintorni di India



MERCOLEDÌ 28 AGOSTO 2019

18h30 apertura dello spazio: mostra delle edizioni passate, librerie e speak corner (spazi interni del teatro)

20h45: istallazione visiva e sonora sulla facciata principale del teatro

21h00: Solaris di S. Lem (spazi interni del teatro)



GIOVEDÌ 29 AGOSTO 2019

18h30 apertura dello spazio: mostra delle edizioni passate, librerie e speak corner (spazi interni del teatro)

20h45: istallazione visiva e sonora sulla facciata principale del teatro

21h00: Radio Recall Reload, racconti di R. Sheckley, R. Bradbury, Ph. K. Dick (Arena Grande)



VENERDÌ 30 AGOSTO 2019

18h30 apertura dello spazio: mostra delle edizioni passate, librerie e speak corner (spazi interni del teatro)

20h45: istallazione visiva e sonora sulla facciata principale del teatro

21h00: Ballardiana, racconti di J. G. Ballard (Arena Grande)



SABATO 31 AGOSTO 2019

18h30 apertura dello spazio: mostra delle edizioni passate, librerie e speak corner (spazi interni del teatro)

20h45: istallazione visiva e sonora sulla facciata principale del teatro

21h00: Blade Runner, Ph. K. Dick (spazi interni del teatro)

Dalle 23h00: DJ set Area Cisterne a cura di Industria Indipendente



DOMENICA 01 SETTEMBRE 2019

18h30 apertura dello spazio: mostra delle edizioni passate, librerie e speak corner (spazi interni del teatro)

20h45: istallazione visiva e sonora sulla facciata principale del teatro

21h00: Guida Galattica per gli autostoppisti di D. Adams (Arena Grande)

Dalle 23h00: DJ set Arena Grande a cura di dj:ego e Bunny Dakota
-----------------------------------------

INFO IF INVASIONI (dal) FUTURO*2019

Teatro India di Roma

27 agosto Ore 18.30: Conferenza Il mondo sommerso & Walkabout, ingresso gratuito senza prenotazione

28 agosto-1 settembre Ore 21: serate concerto ingresso 5€ - per Guida galattica e DJ Set finale promozione di 5€ + 1 omaggio

Info e prenotazioni: lacasadargilla@gmail.com / 331 1506228; fino al 2 agosto e dal 26 agosto community@teatrodiroma.net

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol