Passa ai contenuti principali

SIMONA VENTURA REGINA DELLA GIOSTRA DI SULMONA, DALLA PARTE DEGLI ANIMALI

Edizione 2019 dalla parte degli animali per La Giostra Cavalleresca di Sulmona

Al bando sbarra alla partenza, speroni, frustino e maggiori visite oltre quelle obbligatorie. Per celebrare la XXV edizione, inoltre, scende in campo l’Ippoterapia.

Volto della regina Giovanna d’Aragona sarà conduttrice SIMONA VENTURA

Giostra Cavalleresca di Sulmona 27/28 luglio 2019

Giostra Cavalleresca di Europa 2-3 e 4 agosto 2019 Sulmona (AQ)

La Giostra Cavalleresca di Sulmona dalla parte degli animali. Per celebrare i suoi XXV anni e garantire il benessere dei cavalli sono stati approvati una serie di accorgimenti in più: aumentato il numero di visite ai cavalli e ai cavalieri, nessuna sbarra alla partenza ma solo due palafrenieri in campo per garantire la sicurezza dell’animale, messi al bando ogni genere di aiuti artificiali, come speroni e frustini. 

A più di tre secoli di distanza la magia di questo evento, previsto il 27 e 28 luglio, torna grazie al progetto messo in atto prima dal Comitato Promotore e poi dall’omonima Associazione Culturale, che continuano a sottolineare il forte legame con il territorio, le sue tradizioni, quell’innato senso di appartenenza e di identità. E, soprattutto, quest’anno si mira a sottolineare il forte legame che unisce l’uomo e il cavallo, anche portando in campo, per la prima volta, alcune dimostrazioni di Ippoterapia, la tecnica “medica” dalle antiche origini che consente agli umani di migliorare il proprio stato di salute proprio grazie alla estrema sensibilità ed intelligenza di questi meravigliosi animali. Una disciplina che nel tempo ha assunto un ruolo fondamentale riuscendo ad inserirsi perfettamente nell’ambito della “Pet Therapy”. E così durante le giornate clou della Giostra sarà possibile apprendere i benefici derivanti da questa terapia. A presiedere da quest'anno la Commissione Veterinaria della Giostra Cavalleresca sarà il medico veterinario Nicola D'Alterio, direttore sanitario dell'istituto Zooprofilattico di Teramo. Altra grande novità l’arrivo del nuovo volto della Regina Giovanna d’Aragona, interpretato dalla conduttrice televisiva Simona Ventura, orgogliosa di essere stata scelta per un ruolo così importante, ricoperto lo scorso anno dalla show girl Valeria Marini che aveva rilevato il testimone dall’attrice Maria Grazia Cucinotta. Il Palio, che per la prima volta porta la firma di una donna, la pittrice Cristina Balzarini, è divenuto nel tempo un punto di riferimento importante dal punto di vista culturale e turistico per la Regione Abruzzo, tanto da richiamare l’attenzione di migliaia di turisti affascinati dalle ricchezze artistiche, storiche, ambientali di Sulmona e comuni adiacenti.
La rievocazione del corteo storico, partenza ore 16.00 dalla cattedrale di San Panfilo, attraversa le vie e le piazze della città riproducendo fedelmente i costumi di epoca rinascimentale. Applausi, emozioni intense accompagnano l’arrivo del corteo al campo di gara, ore 18.00 in Piazza Maggiore, dove fin dal tempo antico si svolgevano i mercati e le fiere. Un grande spazio di mq 12.150, proprio nel cuore di Sulmona circondato da antichi palazzi, un importante acquedotto medievale esulo sfondo le cime dell’Appennino che circonda l’incantevole località.

Grande attesa per la “Grande Fiera Storica Città di Sulmona” che sarà inaugurata da Gianluca Foresi il 2 Agosto alle ore 18.00, nello splendido scenario del plateatico della chiesa della S.S. Annunziata, con la presentazione dei gruppi musicali, gli artisti di strada e i giocolieri che animeranno la Città fino alla notte del 4 Agosto.


Il 3 Agosto, come ormai da tradizione, alle 21.30 sarà di scena la “Giostra Cavalleresca di Europa”, una ricorrenza che riunisce a Sulmona varie città europee in una unica manifestazione ed ognuna con una delegazione di figuranti in costume storico, tra danze antiche, armi, archibugieri, musici, falconieri, sbandieratori, teatranti, canto, cariche di lanzichenecchi, balestre.


Il tutto si concluderà alle 22.30 del 4 Agosto in Piazza Garibaldi con il concerto live dell’artista internazionale “Hevia”, che con le sue musiche ci porterà a rivivere altri tempi.

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol