Passa ai contenuti principali

VIAGGIO VERSO MEDEA


Associazione culturale PianoinBilico
Presenta

Viaggio verso Medea
(lettura scenica con la Compagnia PianoinBilico)

26 Giugno | Teatro Pime | Via Mosè Bianchi 94 | Milano

Un appuntamento speciale quello di mercoledì 26 giugno al Teatro Pime di Milano (Via Mosè Bianchi 94). Le attrici della Compagnia PianoinBilico portano in scena “Viaggio verso Medea”, una lettura liberamente ispirata al libro “La misura eroica” di Andrea Marcolongo.

Il mito degli Argonauti, il ritorno dall’amata Medea, il tema del viaggio, la volontà eroica di partire e abbandonare la terraferma, temi tanto cari alla classicità quanto alla contemporaneità, vengono affrontati da Silvia Borsari, Livia Castiglioni, Silvia Giulia Mendola, Silvia Rubino ed Elena Scalet, in questa interpretazione eroica e femminile, che prevede accanto a brani appartenenti al romanzo della Marcolongo, anche inserti di “Medea” di Seneca ed Euripide, delle “Argonautiche” di Apollonio Rodio, passando per “La lunga notte di Medea” di Corrado Alvaro.

Durante la serata sarà presente anche Mimosa Campironi, musicista e cantautrice che affiancherà le interpreti in un’improvvisazione musicale in un crescendo di emozioni di cui saranno partecipi le attrici e il pubblico.

Il viaggio degli Argonauti, guidati dal principe Giasone, oltre ad aver influenzato innumerevoli lavori di registi, pittori e drammaturghi, dimostra sempre la sua aderenza a un tessuto narrativo tuttora attuale: il passaggio all’età adulta attraverso il viaggio e l’amore, il lacerante conflitto tra passioni e convenzioni sociali vissuto dalla figura di Medea - cui tanto sono ispirate numerose figure femminili della letteratura mondiale – e il tema stesso del viaggio, da sempre dotato di metafore e simboli atti a rispecchiare la condizione esistenziale.


COMPAGNIA PIANOINBILICO

La Compagnia PianoinBilico nasce da un’idea di Silvia Giulia Mendola che, nel 2004, partecipa come attrice e regista alla III edizione della Borsa di Lavoro istituita dall’Accademia dei Filodrammatici, con lo spettacolo Le Relazioni Pericolose, di C.De Laclos , e vince la Menzione d’Onore e un finanziamento per iniziare l’attività.Nel 2008 PianoinBilico si costituisce come Associazione Culturale e ha nel suo organico Silvia Giulia Mendola (presidente e rappresentante legale), Silvia Borsari (vice Presidente), Silvia Rubino, Silvia Ferretti. Il gruppo ha al suo attivo più di dieci produzioni, che spaziano dalla prosa più classica all’incontro con la drammaturgia contemporanea ed il linguaggio cinematografico, passando per il teatro brillante e la biografia d’autore.

Dal 2008 al 2012 collabora con il Teatro Litta di Milano all’interno del progetto “Open Source”, che ha instaurato tra i due enti un rapporto di coproduzione. Nella primavera/estate 2010 alla compagnia viene affidata la direzione artistica di una stagione teatrale estiva allo “Spazio Revel”di Milano: nasce la rassegna di Teatro d’Essai “Vogliamo Vivere!”. Da alcuni anni PianoinBilico è presente nei cartelloni di importanti stagioni come quelle del Teatro Franco Parenti, Teatro Litta, Teatro Olmetto, Spazio Tertulliano di Milano, del Teatro Binario 7 di Monza e del Teatro Belli di Roma.

Dalla stagione 2012/ 2013 PianoinBilico è produttore esecutivo del Festival di Vobarno.

Nel 2010 Silvia Giulia Mendola ha ricevuto il premio “Alfabeto delle Primedonne” dal Comune di Milano assegnato alle donne che attraverso il proprio lavoro, hanno contribuito alla crescita sociale e culturale della città, la compagnia in seguito a questo premio riceve il patrocinio del Comune di Milano.

Nel 2011 il progetto di PianoinBilico “Vogliamo Vivere!punto di fusione” rassegna d'Art-e-Teatro vince il bando “AeC Valorizzare la creatività in campo artistico e culturale” della Fondazione Cariplo. La rassegna parte il 5 Ottobre 2011 e si conclude il 3 Giugno 2012.
-------------------------------

VIAGGIO VERSO MEDEA

Lettura scenica a cura di: Silvia Giulia Mendola

Ispirato a “La misura eroica” di Andrea Marcolongo

Con: Silvia Borsari, Livia Castiglioni, Silvia Giulia Mendola, Silvia Rubino, Elena Scalet

Musica dal vivo e voce: Mimosa Campironi

Si ringrazia Marinella Laszlo

Produzione: PianoinBilico

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol