"Nel nostro Piccolo, 20 anni di Milanesiana, 30 anni di Teatri Uniti"

Foto Fabio Esposito
Domani, mercoledì 26 giugno, alle ore 20, al Chiostro Nina Vinchi, verrà inaugurata la mostra Nel nostro Piccolo, 20 anni di Milanesiana, 30 anni di Teatri Uniti a cura di Angelo Curti, Lino Fiorito, Elisabetta Sgarbi, con l'allestimento di Luca Volpatti. Interverranno Angelo Curti, Elisabetta Sgarbi, Toni Servillo.
Immagini, oggetti, vetrofanie e proiezioni raccontano l'impegno delle tre realtà artistiche nell'animare la vita culturale milanese.

Trilogia della villeggiatura di Carlo Goldoni, Le voci di dentro di Eduardo De Filippo ed Elvira di Brigitte Jaques da Jouvet: sono tre gli spettacoli – diretti e interpretati da Toni Servillo – che dal 2007 il Piccolo Teatro e Teatri Uniti hanno coprodotto e presentato in tournée in Italia e in tutto il mondo. È in particolare alle tournée straniere delle tre produzioni che sono dedicate le tre vetrofanie, con testi e immagini a cura degli Archivi del Piccolo Teatro, visibili al Chiostro Nina Vinchi, mentre un pannello ricorda i diciotto anni di presenza di Toni Servillo sui palcoscenici dello stabile milanese.

Nel portico, i pannelli, allestiti da Teatri Uniti a cura di Lino Fiorito e Angelo Curti, evocano trent'anni di attività di una delle realtà più eclettiche, attive e innovative del panorama culturale partenopeo, capace di intrecciare collaborazioni e stabilire positive sinergie al di fuori dei confini regionali e nazionali.

Le venti rose declinate anno per anno, a simboleggiare ciascuna stagione della Milanesiana – la manifestazione ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi – sono lo spunto, approfondito dagli audiovisivi, per rievocare la collaborazione con le altre due realtà artistiche della mostra, in un percorso, sempre a cura della Sgarbi, in cui le singole identità culturali trovano una sintesi nel desiderio di creare un'offerta culturale atta a rispondere alle esigenze di una città in movimento e perenne evoluzione qual è Milano.

La mostra è visitabile dal 26 giugno al 23 luglio 2019 con ingresso libero negli orari di apertura del Chiostro.

Commenti