Passa ai contenuti principali

MAI GENERATION

“Anteprime... e non solo”
Stagione teatrale 2018/2019 presso il Teatro Pime
Presenta

MAI GENERATION
(della Compagnia Òyes)

21 Giugno| Teatro Pime | Via Mosè Bianchi 94 | Milano

Ultimo imperdibile appuntamento con “Anteprime… e non solo!” venerdì 21 giugno alle ore 21.00 presso il Teatro Pime di Milano (Via Mosè Bianchi 94).

La stagione prodotta da PianoinBilico e GecobEventi, al suo termine, ha il piacere di ospitare la Compagnia Òyes - Premio Hystrio Iceberg 2018 e tra le nuove realtà di rilevanza nazionale under 35 riconosciute del Ministero dei Beni Culturali - con lo spettacolo “Mai Generation”, in anteprima nazionale. Un bel “punto finale” per una stagione che ha coinvolto molti spettatori lungo il suo corso – basti pensare al successo ottenuto con “Novecento” con Eugenio Allegri, e ai sold out shakespeariani con il “Sogno di una notte di mezza estate” e “La dodicesima notte”- e che saluta il pubblico con un “Arrivederci” di qualità, coinvolgendo una delle realtà teatrali italiane più interessanti.

Generazioni a confronto. Diversi modi di vivere, percepire e guardare il mondo.

In una scuola occupata, dove l’immaginazione diventa potere, tra piccole e grandi rivoluzioni, il tempo scorre veloce: passato e presente si confondono tra continue sovrapposizioni e quello stesso spirito che aveva animato i movimenti studenteschi del Sessantotto irrompe nella contemporaneità, cercando nuove forme di espressione e nuove vie di fuga, facendo i conti con nuove e vecchie esigenze sociali, dando voce ai giovani di ieri e di oggi.

Uno scambio che sembra impossibile e lontano, ma che parla la comune lingua della giovinezza e della ribellione.

Mai Generation è un urlo che non vuole essere soffocato, è una canzone di protesta di una generazione che non c'è più e di una che non c'è ancora stata, ma che, disperatamente, ostinatamente, cerca di esistere.

ÒYES nasce nel 2010 attorno ad un nucleo di attori diplomati all’Accademia dei Filodrammatici di Milano. Da subito la compagnia si concentra sulle crepe e le aporie che osserva nella società e da lì parte per creare drammaturgie originali, sviluppate collettivamente attraverso scritture sceniche ed improvvisazioni. La volontà è quella di mantenere sempre vivo il processo di ricerca di nuovi linguaggi, stili e materiali drammaturgici, senza perdere il confronto con la tradizione, i grandi autori classici e contemporanei.

Il primo lavoro della compagnia, Effetto Lucifero, ispirato all’Esperimento Carcerario di Stanford, vince il Premio Giovani Realtà del Teatro 2010 ed è finalista al premio Tondelli 2011 per la drammaturgia. Nel 2015 il debutto di Vania segna un passo decisivo per Òyes che sceglie di confrontarsi con i testi di A.Cechov e dà vita ad una drammaturgia originale ispirata ai temi e ai personaggi principali di Zio Vanja. Lo spettacolo ottiene numerosi riconoscimenti tra cui il Premio Giovani Realtà del Teatro 2015. Approda l’anno seguente a importanti festival e fa parte della selezione di NEXT-laboratorio delle idee 2016/2017 di Regione Lombardia e Agis ed è finalista IN BOX 2017. Nel giugno del 2017, con Io non sono un gabbiano, Òyes si conferma realtà emergente riconosciuta a livello nazionale da parte di critica, pubblico e operatori del settore. Ottiene l’inserimento nelle stagioni di importanti teatri e circuiti nazionali tra cui Piccolo Teatro di Milano, Fondazione Piemonte dal Vivo, Teatro Stabile del Veneto e Teatro Pubblico Pugliese.

Nel 2018 Oyes vince il Premio Hystrio Iceberg come migliore compagnia emergente italiana.

È tra le cinque imprese di produzione under 35 riconosciute dal Mibac per il triennio '18-'20 come destinatarie del FUS, inoltre ha vinto il bando Cultura Sostenibile di Fondazione Cariplo con il progetto MetaStrada per il triennio '19-'21.
--------------------------

MAI GENERATION

Una produzione: Òyes

Ideazione e regia: Stefano Cordella

Con: Daniele Crasti, Francesca Gemma, Francesco Meola, Dario Sansalone

Sound design: Gianluca Agostini

Scene e costumi: Andrea Colombo

Assistente alla regia: Noemi Radice

Collaborazione alla drammaturgia: Stefano Montrasio

Organizzazione: Valeria Brizzi, Carolina Pedrizzetti



Con il sostegno di MIBAC e Fondazione Cariplo



INFO e PRENOTAZIONI

cell. 339.2380050

info@gecobeventi.it

www.gecobeventi.it

Commenti

Post popolari in questo blog

UNA PIATTAFORMA PER PORTARE IN ITALIA OCCASIONI DI STUDIO CON PROFESSIONISTI DA TUTTO IL MONDO

7 marzo workshop di danza con LAYTON WILLIAMS 14 marzo workshop acting through song con JOE VETCH Nasce TAB “The Artist Bridge” un ponte per rendere accessibile la comunicazione tra studenti e artisti italiani con performers e creativi da Broadway e dal West End. Il progetto TAB nasce dall’idea di Giorgio Camandona, (protagonista di musical di successo come Peter Pan il Musical, A Chorus Line, Grease), il regista e performer Mauro Simone (Robin Hood, Grease, performer per Singing In The Rain, Pinocchio il grande musical) Martina Ciabatti Mennell, performer italiana dalla carriera internazionale (We Will Rock You, Trioperas, The Mission) e dal performer inglese Phil Mennell (Aladdin - West End, The Bodyguard, Saturday Night Fever, Newsies) in un periodo in cui la formazione e lo studio delle discipline artistiche e teatrali sono limitati a causa delle restrizioni che impediscono gli spostamenti e quindi lo scambio che spesso è linfa vitale per chi si approccia al m

Teatro Trastevere: Nuovo Progetto Artistico

                                                                                           Associazione Culturale Teatro Trastevere presenta il Nuovo Progetto Artistico   GERMOGLI Esperimenti Teatrali, per artisti e spettatori   COS'E'   È la nostra personale risposta alla riapertura delle strutture teatrali a ridosso della stagione estiva. Un percorso di RICERCA, sia del Teatro Trastevere che degli artisti coinvolti, per riabituare gli spettatori a frequentare gli spazi di condivisione artistica, riabbracciandoci, seppur simbolicamente, attraverso l'arte, portatrice di sana socialità.   MA IN PRATICA   In pratica apriamo il Teatro alle compagnie e ai singoli artisti che, dopo mesi di elaborazione di nuovi contenuti, vogliano finalmente dare viva realtà al proprio progetto. Offriamo 50 ore di RESIDENZA CREATIVA e 2 giorni di restituzione al pubblico non solo in forma di spettacolo, ma anche di semplice studio:  “...Faremo le cose in sicurezza, seguendo i protocolli e metter

MEDAGLIA D'ONORE A LUCIANO SALCE: FU DEPORTATO NEI LAGER NAZISTI

Per anni è gli è stata attribuita l'adesione alla Repubblica di Salò. Luciano Salce non è mai stato un repubblichino. Una battaglia condotta dal figlio Emanuele per portare alla luce la verità che si conclude con una Medaglia D'Onore. Sono state consegnate il 28 gennaio dal prefetto di Roma dott. Matteo Piantedosi, presso la sala “Di Liegro” di Palazzo Valentini, le Medaglie d'Onore ai cittadini italiani, militari e civili, che durante il secondo conflitto mondiale hanno subito la deportazione e l'internamento nei campi nazisti dal 1943 al 1945. Tra questi Luciano Salce il regista, attore e autore scomparso nel 1989 e protagonista di una delle epoche più feconde dello spettacolo italiano. Un riconoscimento di grande valore che rappresenta l'ultimo tassello di una ricerca di verità che si è contrapposta all’informazione disinformata di alcuni settori dell’opinione pubblica che negli ultimi tempi, evitando accuratamente di confrontarsi con fonti e documentazioni evide