Passa ai contenuti principali

Festival Internazionale di Teatro di Figura


A Roma un Festival internazionale dedicato interamente al Teatro di Figura.

Una rassegna con le produzioni nazionali e internazionali più significative del genere, da giovedì 6 a domenica 9 giugno, un “Festival Diffuso” su quattro teatri delle Rete Teatri in Comune (Teatro del Lido, Teatro Tor Bella Monaca, Teatro India e Teatro Villa Pamphilj) con ben 35 repliche di tredici spettacoli provenienti da Islanda, Irlanda, Belgio, Spagna, Francia, Argentina, Italia, Burkina Faso.

Tra gli spettacoli troviamo una prima assoluta “Racconti su tre ruote” (Compagnia Bertolt Brecht di Formia), i grandi classici del teatro di figura italiano come “Scuola di Magia” (Compagnia Teatro Verde, con le scene, costumi e burattini di Santuzza Calì), “Scretch” con Claudio Cinelli e “Pocket Circus” con Gianluigi Capone oltre alle produzioni internazionali come “Pulcinella e Mamma Africa” (Italia-Burkina Faso, Compagnia Casa delle Guarattelle), “The Circus Stachamoose” (Irlanda - Compagnia Your Man’s Puppets), “Error 404” (Spagna, Compagnia Angeles de Trapo), “Metamorphosis. Poetry in Motion” (Islanda) con Bernd Ogrodnik, “Kim, the Little Black Chicken” (Belgio, Compagnia Figurentheater Vlinders & C), “L’Illustre théâtre du Fréres Sabbattini” (Francia, Compagnia Histoire D’Eux) per 15 spettatori alla volta, “Cucina in punta di piedi”(Italia/Argentina- Compagnia Teatro dei Piedi) e “La Piccola Stella” (Italia-Francia) con Albert Bagno.

Inoltre, IMMAGINA presenta sette laboratori di ombre e burattini, un corso di formazione per insegnanti promosso da Eip Italia (Ecole Instrument de Paix, l'associazione non governativa Scuola Strumento di Pace) e Miur, e poi incontri con gli artisti, workshop, e “librerie erranti”
Sei le mostre di collezioni e opere dedicate al teatro di figura: al Teatro India “LA CRUDELE STORIA Personaggi dell’Opera dei Pupi a Napoli” di Ipiemme (International Puppets Museum di Castellammare di Stabia – Reggia di Quisisana); al Teatro Villa Pamphilj i “BURATTINI VOLTI DELL’ESSENZA” di Maurizio Gioco; al Teatro Del Lido “CUORI DI PEZZA” di Carla Marchini e “ANIME IN LUCE”, fotografie di Gianni Biccari; al Teatro Tor Bella Monaca “BURATTINI POSTALI. 90 anni di Unima Italia” di Albert Bagno e “I BURATTINI DI GAETANACCIO” di Santuzza Calì.

Tra gli eventi segnaliamo la tavola rotonda al Teatro India, venerdì alle ore 10, "Per una scuola nazionale di teatro di figura" promossa da Animateria e Teatro Verde. Per salvaguardare il patrimonio di tecniche e di linguaggi che tutto il mondo ci invidia è necessaria la nascita di una scuola nazionale che può garantire che questo importante passato non si disperda e costruire un luogo che sia un ponte tra la tradizione e il contemporaneo, dove formazione e ricerca, insieme, producano innovazione. Interverranno tutti i massimi esperti del settore.

La Rete dei Teatri di Roma Capitale si attiva condividendo un progetto comune, confrontandosi su idee artistiche e proposte culturali, mettendo a disposizione spazi teatrali (diffusi, appunto, dal centro alla periferia) e risorse economiche.

Una proposta artistica per tutte le età, per gli appassionati e per i curiosi.

Quattro giorni densissimi di attività, dal mattino alla sera, per promuovere e valorizzare l'immenso patrimonio del teatro di figura fatto da una moltitudine di artisti incredibili, portatori sani di arti e mestieri che hanno origini antiche, ma che guardano al presente e al futuro, capaci di intercettare infiniti linguaggi.

In collaborazione con Miur Direzione generale dello studente, Unima Italia, Università Roma Tre-Dams, Teatro Verde, Animateria, Eip/Italia, Associazioni Teatro del Lido, SevenCults.

Coordinamento organizzativo: Teatro Verde Roma 065882034 

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol