Passa ai contenuti principali

QUI CITTA’ DI M - di Piero Colaprico






11-19 maggio 2019 - TEATRO DELLA COOPERATIVA

QUI CITTA’ DI M
di Piero Colaprico; regia Serena Sinigaglia; con Arianna Scommegna; scene Maria Spazzi;
luci Alessandro Verazzi; produzione ATIR Teatro Ringhiera

Qui città di M. è innanzitutto un giallo. Quando vivi in una città dove 1) non si respira,

2) non si vede, 3) non si ascolta, allora arrivi a chiederti: perché ci resto ancora? Cosa ci faccio qui? E perché cisono affezionata? Cosa mi porta ad amare qualcosa che mi respinge? Vogliamo parlare di questa stupenda e misera città che mi ha insegnato a vivere, questa città brutta, che in pochi hanno osato cantare.

Qui città di M. è ambientato a Milano, una città che, nel giro di soli quindici anni, ha cambiato radicalmente volto. La regista Serena Sinigaglia ha chiesto a Piero Colaprico: “Ma tu che scrivi gialli ambientati nella città di M., tu chehai scritto libri con Valpreda, tu che hai seguito Tangentopoli e tutte le successive cronache giudiziarie, tu che solo a leggerti in Trilogia della città di M. mi fai simpatia, tu che non hai mai scritto per il teatro, perché fai il giornalista di mestiere e il romanziere di passione? Cosa ne pensi di scrivere un noir ambientato a Milano per un’attricedonna? Aspetta: un’attrice è una parola inesatta, o meglio un numero inesatto. No perché, vedi, come posso spiegarti, Arianna, da sempre mia compagna di avventure teatrali, è… uno, nessuno, centomila”. Lo spettacoloQui città di M. è appunto un monologo per sette personaggi scritto ad hoc su Arianna Scommegna da PieroColaprico. Qui città di M. è Milano, è Piero, è Arianna, è un rebus da risolvere… Qui città di M. siamo noi, ed è soprattutto la gente, sì, quella gente che ogni giorno in questa città di M. ci vive, alla ricerca di un sogno che forse la potrebbe salvare o, forse, uccidere.
------------------------------------

TEATRO DELLA COOPERATIVA

Via privata Hermada 8, 20162 Milano

02 6420761

info@teatrodellacooperativa.it www.teatrodellacooperativa.it



ORARI SPETTACOLI


salvo diverse indicazioni

Martedì, mercoledì, venerdì e sabato 20.30 Giovedì 19.30

Domenica 17.00 - Lunedì riposo


ORARI BIGLIETTERIA
Da martedì a venerdì 15.00 - 19.00
Sabato 18.00 - 20.00 (nei giorni di replica) Domenica 15.00 - 16.30 (nei giorni di replica)

Il ritiro dei biglietti potrà essere effettuato fino a 30 minuti prima dell’inizio dello spettacolo. I biglietti sono acquistabili anche online sul circuitoVivaticket.


BIGLIETTI

intero € 18

convenzionati € 15

under 27 € 10

over 65 € 9

giovedì biglietto unico € 10


DIRITTO DI PRENOTAZIONE 1€
Non applicato agli abbonamenti e ai biglietti acquistati online




ALTRE RIDUZIONI
GRUPPI (10 o più) 12€
VIENI A TEATRO - Agis 12€ (mar-mer-dom) 15€ (ven-sab)

A TEATRO IN BICICLETTA 12€ - mostrando in cassa un dispositivo di protezione SCUOLE DI TEATRO10€ - contessera della scuola CARD 9 10€

PRECARI, DISOCCUPATI e CASSINTEGRATI 9€ PORTATORE DI HANDICAP 9€ -

Accompagnatore (se obbligatorio) omaggio ABITARE e UNIABITA 9€



ABBONAMENTI

Coppia – 16 tagliandi a 120€

Over 65 / Soci Abitare– 5 tagliandi a 42€ Under27 /Universitari– 5 tagliandi a 40€ Libero – 5 tagliandi a 50€

Arteen (14-19 anni) – 4 tagliandi a 30€



COME RAGGIUNGERCI

MM3 Maciachini / MM2 Lanza + tram 4 (fermata Niguarda Centro)

MM5 Cà Granda + autobus 42 Autobus42, 51,

52, 83, 166, 172

BikeMi 313



PARCHEGGIO GRATUITO

Gli spettatori possono usufruire gratuitamente del parcheggio del supermercato di via Ornato 28.










Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol