Passa ai contenuti principali

FESTIVAL INVENTARIA 2019-IX EDIZIONE



L'Associazione Culturale Teatro Trastevere

in collaborazione con Festival INVENTARIA 2019- IX edizione

presenta


Dal 21 maggio al 26 maggio 2019 ore 21

sezione TEATRO TRASTEVERE a Roma

FESTIVAL INVENTARIA 2019-IX EDIZIONE

Teatro Trastevere via Jacopa de'Settesoli 3, 00153 Roma

Festival INVENTARIA 2019- IX edizione

la festa del teatro off  ROMA

DAL 21 MAGGIO AL 16 GIUGNO 2019

TEATRO ARGOT STUDIO | CARROZZERIE n.o.t

t r a s t e v e r e o s t i e n s e n a v o n a t o r p i g n a t t a r a

TEATRO TRASTEVERE | TEATROSOPHIA | TEATRO STUDIO UNO


“Giunto alla sua nona edizione, il Festival Inventaria - La festa del teatro off, organizzato da artisti per artisti, si è affermato come l'evento di chiusura della stagione teatrale capitolina mantenendo il proprio focus sulla drammaturgia contemporanea e sulla pluralità dei linguaggi ospitati.

Venticinque le proposte in concorso, selezionate tra le oltre 420 candidature pervenute da tutta Italia e dall'estero per offrire un ventaglio quanto più ampio possibile - per linguaggi e generi - della scena teatrale off; a esse si aggiungono cinque proposte fuori concorso, per un totale di 13 prime nazionali e 10 prime romane, cui vanno ad aggiungersi sei tra le opere più hot! della stagione in via di conclusione.


Il trend espansivo è confermato anche dall'arricchimento del parco premi: sono 24 le date complessive e 5 le occasioni di residenza messe a disposizione delle compagnie vincitrici dai teatri partner del Festival: Teatro a l'Avogaria (Veneto), Il Sipario Strappato (Liguria), Camere d'aria (Emilia Romagna), Spazio Teatrale Allincontro e The Loom Movement Factory (Toscana), Teatro Trastevere, Teatro Studio Uno, Teatrosophia, Matutateatro, APAC e Sala RomaTeatri (Lazio), Nastro di Mobius e Teatro Primo (Calabria), Clan Off e Teatro dei Naviganti (Sicilia); altri premi sotto forma di servizi gratuiti, offerti da Dino Audino Editore, dalla fotografa Luana Iorillo e dal consulente drammaturgico Scriptdoctor & Playdoctor. Quest'anno Inventaria avrà luogo nei cinque principali teatri off di quattro diversi quartieri della Capitale - Teatro Argot Studio e Teatro Trastevere (Trastevere), Carrozzerie n.o.t. (Ostiense), Teatrosophia (Parione) e Studio Uno (Torpignattara) - e si articolerà in quattro sezioni di concorso (Spettacoli, Monologhi/Performance, Corti teatrali e la sezione Demo dedicata agli studi e ai progetti in itinere) e una fuori concorso.”

LA FINALE IL 16 GIUGNO AL TEATRO STUDIO UNO DI ROMA ORE 23.

"Seguendo un trend ormai consolidato, anche quest'anno la formula diffusa del Festival è stata non soltanto confermata ma, com'è nel nostro DNA, ampliata: i teatri capitolini coinvolti sono passati da quattro a cinque e il numero di teatri ed enti partner in tutta Italia che mettono a disposizione dei premi (ospitalità, residenze, servizi) si è ulteriormente arricchito, mentre una grande espansione ha caratterizzato la sezione Demo, rivolta ai progetti in itinere
(raddoppiata rispetto all'anno scorso, con ben 11 progetti in gara).

L'eterogeneità è la cifra di Inventaria, una festa del teatro inclusiva per argomenti e linguaggi: sperimentazione, teatro civile, teatro danza, riscritture di classici si alternano sui cinque palchi denunciando, interrogando, contemplando, ricordando, proponendo e ispirandosi agli argomenti e alla fonti più disparate: dalle questioni esistenziali ai videogiochi, dall'emigrazione alla satira politica, dalla poesia all'ecologia, dalle fonti letterarie al proprio vissuto.

Con la moltiplicazione degli schermi (e la riduzione degli schemi) di fruizione, decidere di uscire di casa e partecipare a un evento vivo, che inspira ed espira a pochi centimetri da te, diventa sempre più un regalo che si sceglie di fare a se stessi. La fruizione si fa esperienza. La prossimità, comunità. Lo spazio, immaginazione.
Questa è la piccola, irripetibile bellezza del teatro off."


Pietro Dattola - direttore artistico
-----------------------------------------------

21 maggio, ore 21.00
TEATRO TRASTEVERE
Concorso - Monologhi/Performance
Hot in town!

Giacopini - Vacis

Signorina, lei è un maschio o una femmina?

scritto e diretto da Gloria Giacopini, Giulietta Vacis
con Gloria Giacopini
----------------------------

22 maggio, ore 21.00
TEATRO TRASTEVERE
Concorso - Monologhi/Performance
Hot in town!

Mortelliti

Allenarsi a levarsi

di e con Giuseppe Mortelliti
scenografia Simone Martino
musiche Francesco Leineri
con Giuseppe Mortelliti
----------------------------------

23 maggio, ore 21.00
TEATRO TRASTEVERE
Fuori concorso
Prima romana

Palco Off

Virginedda addurata

di Giuseppina Torregrossa
regia Nicola Alberto Orofino
voce fuori campo Fiorenzo Fiorito
con Egle Doria, Francesca Vitale
--------------------------------

24 maggio, ore 21.00
TEATRO TRASTEVERE
Concorso - Monologhi/Performance
Prima romana

Paper Smokers

Expat Underground

di Cecilia Gragnani, Jvan Sica, Loredana de Michelis
regia Cecilia Gragnani, Katharina Reinthaller
supporto drammaturgico alla versione italiana Laura Pozone
con Cecilia Gragnani
-----------------------------

25 maggio, ore 21.00
TEATRO TRASTEVERE
Concorso - Spettacoli
Hot in town!

Pandora Lab S.r.l.

Un qualche rumore fa

di Romina Paula
regia Alice Ferranti
voce Angiola Baggi
scene Emiliano Gisolfi
costumi Francesca Rizzello
suono Lorenzo Terenzi
con Antonio Bannò, Federico Brugnone, Alice Ferranti
----------------------------

26 maggio, ore 21.00
TEATRO TRASTEVERE
Concorso - Spettacoli
Prima nazionale

0-24

Dov'è la Vittoria

di Agnese Ferro, Giuseppe Maria Martino, Dario Postiglione
regia Giuseppe Maria Martino
scene e luci Carmine De Mizio
con Martina Campino, Enzo Esposito, Luigi Bignone
------------------------

Teatro Trastevere
via Jacopa de'Settesoli 3, 00153 Roma
martedì-sabato ore 21, domenica ore 17:30.

prevista tessera associativa

contatti: 065814004 info@teatrotrastevere.it
www.teatrotrastevere.it #ilpostodelleidee
https://www.facebook.com/teatrotrastevere/# https://twitter.com/teatrotrast

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol