Passa ai contenuti principali

SPETTACOLISTICO - Debutto nazionale


Città Aurea presenta

Città Aurea presenta

SPETTACOLISTICO
(Debutto nazionale)


16 Aprile | Teatro Pime (Sala Girardi) | Via Mosè Bianchi 94 | Milano


Che cosa sarebbe accaduto se i protagonisti delle più grandi pellicole cinematografiche della storia avessero preso i fiori di Bach? Quei film sarebbero diventati cortometraggi condannati a un sicuro lieto fine? Oppure avremmo assistito a sceneggiature così spiazzanti da farci dimenticare di avere ancora dei pop corn da sgranocchiare in fondo alla scatola?

E se è vero che i chakra stanno sempre con noi e in noi e sono sette come i giorni della settimana (ineluttabili come un lunedì, sostanziali come il martedì, stakanovisti come mercoledì, compassionevoli come i giovedì, clamorosi quanto i venerdì, disponibili più dei sabati e prestigiosi come le domeniche), non è il caso a questo punto di conoscerli meglio e magari simpatizzarci un po'?

Anche se parecchi di noi non hanno più 5 anni, le fiabe continuano a parlarci e ci riscaldano quando l'inverno richiede più di una coperta. E ad avvolgerci in quella coperta, non sarà la tata, la mamma o la fata, bensì la fiabologa, che in fondo è come averle tutte e tre insieme.
Finché a un certo punto nell'orecchio qualcuno ci rivelerà il più grande dei misteri, quello che sta dietro al respiro (ma sappiate che non potremo andare in giro a urlarlo ai quattro venti).

In compenso sorseggeremo dell'ottimo the e scopriremo che dentro una tazzina minuta, si versano tutti i crismi di una tradizione pura, perfetta e sacra.
Ha inizio la cerimonia.

“Spettacolistico” è il primo spettacolo olistico della storiadove le energie, creature invisibili, trovano finalmente il modo di essere viste.
E gli occhi dello spettatore diventano multipli di 3, i sensi si fanno 5 più 1, la creatività chiama la consapevolezza ed escono insieme a prendere l'aperitivo. Anzi, no: il the.







COS’Ѐ CITTÀ AUREA?
La Città Aurea è il luogo simbolico della luce – la città splendente– nel quale si immaginano equilibri perfetti: rispetto, fiducia e conoscenza. Questo l’obiettivo della nostra associazione: creare un luogo simbolico – e concreto - per formare professionisti del settore olistico, per completare la formazione di molti altri professionisti che vogliono arricchire la loro competenza professionale con qualcosa di più. La Città Aurea rappresenta un gruppo di persone e e consulenti che si occupano a 360° di insegnamento e formazione, oltre che di praticare le professioni in ambito olistico. Professionisti accreditati, che vi permetteranno di accrescere sia in ambito professionale con percorsi mirati e puntuali, sia personale, quando alla base di una buona professionalità c’è la persona a completare il profilo.
La principale proposta formativa riguarda la figura del Trainer della Consapevolezza®, un counselor olistico professionista, capace di stimolare l’individuo ad aumentare la coscienza di sé a più livelli, perché riesca ad attivare pienamente tutte le sue risorse interne per superare un disagio, una difficoltà momentanea o semplicemente per soddisfare il proprio desiderio di auto realizzazione.

CREDITS
con Silvia Giulia Mendola e Francesco Meola
da un'idea di Simona Colella
drammaturgia Giacomo Battaglia
assistente alla regia Silvia Giulia Mendola
soggetto e regia Patrizio Luigi Belloli
una produzione CITTA' AUREA


INFORMAZIONI
MARTEDI' 16 APRILE 2019
h.20.30
TEATRO PIME- Sala Girardi
via Mosè Bianchi 94 - MILANO
(METRO LOTTO, rossa e lilla)
per info e prenotazioni: 3294788268 - 335 5450800
COSTO: 12 euro
(15 euro con consulenza olistica su prenotazione)





16 Aprile | Teatro Pime (Sala Girardi) | Via Mosè Bianchi 94 | Milano


Che cosa sarebbe accaduto se i protagonisti delle più grandi pellicole cinematografiche della storia avessero preso i fiori di Bach? Quei film sarebbero diventati cortometraggi condannati a un sicuro lieto fine? Oppure avremmo assistito a sceneggiature così spiazzanti da farci dimenticare di avere ancora dei pop corn da sgranocchiare in fondo alla scatola?

E se è vero che i chakra stanno sempre con noi e in noi e sono sette come i giorni della settimana (ineluttabili come un lunedì, sostanziali come il martedì, stakanovisti come mercoledì, compassionevoli come i giovedì, clamorosi quanto i venerdì, disponibili più dei sabati e prestigiosi come le domeniche), non è il caso a questo punto di conoscerli meglio e magari simpatizzarci un po'?

Anche se parecchi di noi non hanno più 5 anni, le fiabe continuano a parlarci e ci riscaldano quando l'inverno richiede più di una coperta. E ad avvolgerci in quella coperta, non sarà la tata, la mamma o la fata, bensì la fiabologa, che in fondo è come averle tutte e tre insieme.
Finché a un certo punto nell'orecchio qualcuno ci rivelerà il più grande dei misteri, quello che sta dietro al respiro (ma sappiate che non potremo andare in giro a urlarlo ai quattro venti).

In compenso sorseggeremo dell'ottimo the e scopriremo che dentro una tazzina minuta, si versano tutti i crismi di una tradizione pura, perfetta e sacra.
Ha inizio la cerimonia.

“Spettacolistico” è il primo spettacolo olistico della storia, dove le energie, creature invisibili, trovano finalmente il modo di essere viste.
E gli occhi dello spettatore diventano multipli di 3, i sensi si fanno 5 più 1, la creatività chiama la consapevolezza ed escono insieme a prendere l'aperitivo. Anzi, no: il the.

COS’Ѐ CITTÀ AUREA?


La Città Aurea è il luogo simbolico della luce – la città splendente– nel quale si immaginano equilibri perfetti: rispetto, fiducia e conoscenza. Questo l’obiettivo della nostra associazione: creare un luogo simbolico – e concreto - per formare professionisti del settore olistico, per completare la formazione di molti altri professionisti che vogliono arricchire la loro competenza professionale con qualcosa di più. La Città Aurea rappresenta un gruppo di persone e e consulenti che si occupano a 360° di insegnamento e formazione, oltre che di praticare le professioni in ambito olistico. Professionisti accreditati, che vi permetteranno di accrescere sia in ambito professionale con percorsi mirati e puntuali, sia personale, quando alla base di una buona professionalità c’è la persona a completare il profilo.
La principale proposta formativa riguarda la figura del Trainer della Consapevolezza®, un counselor olistico professionista, capace di stimolare l’individuo ad aumentare la coscienza di sé a più livelli, perché riesca ad attivare pienamente tutte le sue risorse interne per superare un disagio, una difficoltà momentanea o semplicemente per soddisfare il proprio desiderio di auto realizzazione.

CREDITS

con Silvia Giulia Mendola e Francesco Meola
da un'idea di Simona Colella
drammaturgia Giacomo Battaglia
assistente alla regia Silvia Giulia Mendola
soggetto e regia Patrizio Luigi Belloli
una produzione CITTA' AUREA



INFORMAZIONI

MARTEDI' 16 APRILE 2019
h.20.30
TEATRO PIME- Sala Girardi
via Mosè Bianchi 94 - MILANO
(METRO LOTTO, rossa e lilla)
per info e prenotazioni: 3294788268 - 335 5450800
COSTO: 12 euro
(15 euro con consulenza olistica su prenotazione)



Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol