Passa ai contenuti principali

SONICS - TEATRO OLIMPICO DAL 16 APRILE




dal 16 al 20 aprile 2019 

Arriva finalmente al Teatro Olimpico di Roma, dopo uno straordinario tour nazionale, “STEAM”, l'ultma sfida acrobatica dei Sonics, che prende spinto dalla corrente SteamPunk per trasformarsi in uno show poetico e divertente, ricco di spettacolari performance volanti ed effetti speciali.

LO SPETTACOLO

L'ultima sfida dei Sonics si ispira alla narrativa fantascientifica dello SteamPunk, da cui attingono le scenografie disegnate dal fumettista Cristiano Spadavecchia.
Sei bizzarri personaggi di nome Joe, Rosemary, Lola, Miranda, Margot e Mr. Smith, interpretati da acrobati, attori e ballerini della Compagnia, si ritrovano per caso in una futuristica aerostazione da cui partirà lo Steam Experience, ovvero il più avanzato e tecnologico dirigibile mai costruito!
Tutti viaggiano per un motivo: c’è chi viaggia per lavoro, chi deve sposarsi, ma un imprevisto ritarderà la loro partenza.
L'attesa dello strambo veicolo darà vita a coreografie acrobatiche su speciali e originali macchine sceniche di invenzione dei Sonics, sulle note della colonna sonora originale, intrisa di sonorità etniche e jazz, del M° Ruggiero Mascellino.

Ogni quadro, ogni attrezzo, ogni numero acrobatico definiscono lo scorrrere di una storia ricca di colpi di scena, dove le danze aeree dei corpi descrivono e definiscono i caratteri dei personaggi tra i quali nasceranno relazioni, amicizie e storie d'amore, complice ovviamente l'euforia dell'attesa dello strano veicolo.

Riuscirà Joe a conquistare il cuore di Madame Margot? E la bella Miranda, riuscirà a liberarsi delle pareti invisibili che le impone la rigidità del suo lavoro? E cosa si inventerà Mr. Smith, costretto a passare ore interminabili in compagnia di perfetti sconosciuti?

Steam – produzione firmata Equipe Eventi - è creato e diretto da Alessandro Pietrolini, le coreografie sono a cura dei performer della compagnia, con la supervisione di Alessandro Pietrolini e Federica Vaccaro. I costumi sono di Irene Chiarle e Ileana Prudente, il disegno luci di Luca Perrone e Alessandro Pietrolini. Scenografie di Cristiano Spadavecchia, Vitor Dias e Alessandro Pietrolini. Musiche di Ruggiero Mascellino.

Dopo Roma lo spettacolo sarà ad Aosta il 2 e 3 maggio

Prevendite on line sul sito del Teatro Olimpico www.teatroolimpico.it
e su www.vivaticket.it

Biglietti in vendita anche al botteghino del Teatro (Piazza Gentile da Fabriano 17 - orari dal lunedì alla domenica ore 10.00-19.00. In giorni di spettacolo anche 20.00-21.30)
TELEFONO 06.3265991 biglietti@teatroolimpico.it


IL PROGETTO E LE COLLABORAZIONI ARTISTICHE

Lo spettacolo è frutto di un lavoro di creazione collettiva: ogni performer ha dato vita e sviluppato un personaggio, partendo da pochi spunti della trama – la metafora del viaggio come struttura portante dello show - suggeriti e coordinati dal direttore artistico Alessandro Pietrolini.
Le sperimentazioni acrobatiche di ogni performer sono andate di pari passo con un lavoro di ricerca attoriale e scenico, mentre la costumeria ha materializzato nei tessuti, nelle linee e negli accessori il carattere e le particolarità di ciascun personaggio/acrobata.

La personale rivisitazione dell'estetica SteamPunk nell'ultimo progetto Sonics è resa tale anche grazie alle importanti collaborazioni artistiche instaurate, a cominciare da quella con l'illustratore, fumettista e scenografo Cristiano Spadavecchia, che firma le installazioni fumettistiche dello spettacolo, a quella con il M° Ruggiero Mascellino, noto fisarmonicista e compositore siciliano autore del Brano “Il terzo fuochista” presentato da Tosca al Festival di Sanremo 2007, che firma la colonna sonora dello spettacolo con brani intrisi di sonorità etniche e popolari. In un dialogo tra scenari futuristici e rimandi storici, tra richiamo alla tradizione e la ricerca di un'estetica fuori dal tempo, il progetto “Steam” si avvale anche di soluzioni tecnologiche innovative, come il “lampadario dinamico”, motorini a cavo elettrici ultramoderni e veloci chiamati “winch”usati anche nelle scenografie di grandi concerti rock.

LA COMPAGNIA 


I Sonics coniugano da sempre gesto atletico e poesia, forza fisica e leggerezza, danza e acrobazie, creando spettacoli dal forte impatto visivo, sempre sospesi tra sogno e realtà.

Disegnano coreografie calandosi e interagendo con macchine e attrezzi di scena di propria ideazione appesi ad autogru, americane o al graticcio di un teatro.

Giorno per giorno, nella Sonics Creative Lab, situata a pochi chilometri da Torino, si costruisce, grazie ad un solido e affiatato gioco di squadra fatto di passione, sacrifici e soddisfazioni, il sogno di un gruppo di persone e la solidità di un nome oramai apprezzato in tutto il mondo.

Il gruppo ha calcato i palchi di centinaia di Teatri, festival e grandi eventi in tutto il mondo, con picchi straordinari come la partecipazione alla Cerimonia di Chiusura dei Giochi Olimpici di Torino 2006, la Cerimonia di

Inaugurazione dello Stadio Olimpico di Kiev per gli Europei di Calcio del 2012 e la Cerimonia di Apertura di Pitti Uomo a Firenze a Giugno 2017.

video: https://www.youtube.com/watch?v=urv1-nWhhWE

Maggiori informazioni alle pagine:

http://www.sonics.it/steam

https://www.facebook.com/ACROBATISONICS


TEATRO OLIMPICO

Piazza Gentile da Fabriano, 17

Dal martedì al sabato ore 21, domenica ore 18

Prezzi da 39 a 23 euro

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol