Passa ai contenuti principali

ANDREA PERROZZI in "CANTASTELLE"



ANDREA PERROZZI
in
CANTASTELLE
Un cantastorie tra i Cantautori
Di Manuela D’Angelo e Andrea Perrozzi

Venerdì 26 e Sabato 27 Aprile ore 21.00
Domenica 28 Aprile ore 18.00
Teatro 7
Via Benevento 23

Qualcuno sostiene che quando una vita si spegne sulla terra, si accende una stella di più nel cielo.

Cantastelle significa cantare qualcuna di queste vite, raccontare la storia di esistenze significative: dall’asso sportivo ai due amici inseparabili che, crescendo, hanno abbracciato ideali politici estremi e contrari; dal ragazzino che, guardando l’universo, decide di diventare astronauta per osservare i pianeti da vicino e vedere se davvero siano le “lentiggini di Dio”, alla donna che trova l’amore della sua vita, ma è il 1961, si trova in Germania e un muro li divide per 28 anni…

Storie di vita, che accendono i cuori dell’uditorio e poi si fanno astri su nel cielo, cantate attraverso le composizioni più belle ed emozionanti del nostro tempo, scritte da nomi importanti come Bruno Lauzi, Fabrizio De André, Francesco De Gregori, Lucio Dalla e molti altri cantautori italiani, altre “stelle” del nostro firmamento artistico. Stelle che vengono cantate dalla voce sensibile di Andrea Perrozzi, attore e cantante, sostenuto da un gruppo di musicisti dalla grande carica emotiva, per offrirvi una serata emozionante, divertente, a momenti struggente, di certo indimenticabile, tra i ricordi delle “nostre” ma soprattutto delle vostre vite, con uno sguardo al passato per riempire di un nuovo senso il futuro che ci attende.

Con

Andrea Perrozzi: Pianoforte e voce

Pino Iodice: Chitarra

Alessandro Sanna: Basso

Salvatore Mennella: Batteria

Angelo Trane: Sax

Ospiti: Samantha Discolpa e Gabriele Carbotti 



Biglietti

Intero 18,00

Ridotto 15,00 (gruppi min. 6 persone, cral, under 14, over 60)

Info e Prenotazioni

www.teatro7.itinfo@teatro7.it – 06.44236382

Botteghino Aperto da Lunedì a Sabato ore 10.30 – 21.00 Domenica 16.30 – 18.00


Andrea Perrozzi

Attore, Cantante e Musicista, Andrea Perrozzi ha una lunga e brillante carriera alle sue spalle: in Televisione ha lavorato a Canale 5 al Maurizio Costanzo Show e Buona Domenica, su Rete 4 ne La Notte della moda, a Rai 1 ospite cantante con un brano dedicato ad Alberto Sordi all’interno del programma Domenica in di Paolo Bonolis. Su Italia1 a Colorado Cafè. È autore del brano “Tra tegole e cielo” cantata da Marco Menichini nella sezione Giovani a Sanremo 2011.

A Teatro è autore delle musiche originali di alcuni spettacoli di Enrico Brignano: Enricomincio da me, Evolushow, Evolushow 2.0 e di alcuni spettacoli di Michele La Ginestra come M’accompagno Da Me in cui partecipa anche come attore e cantante. Dal 2010 al 2014 affronta una lunga tournée tra Roma, Milano, Firenze e New York nel ruolo di Serenante nel Rugantino con Enrico Brignano. Lavora sotto la regia di Fabrizio Angelini prima nel fortunatissimo spettacolo Sotto il cielo di Roma.. Trasteverini dove recita il ruolo del protagonista oltre ad essere anche autore e compositore del musical, poi nel ruolo di Pilato in Jesus Christ Superstar.

Lavora come cantante al Gran Teatro di Roma, con Fiorello, Pino Insegno, Giorgio Borghetti, Fabrizio Frizzi, Dario Bandiera e regia di Claudio Insegno. Come pianista e cantante nello spettacolo comico di Dario Bandiera con Teo Mammuccari, Gigi Finizio, Antonio Giuliani Al Salone Margherita, Al Teatro Parioli.

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol