Passa ai contenuti principali

THAT’S AMORE: folli convivenze forzate. Tre cuori e… un buco d’appartamento.



A.A.A. Abitazione disperatamente cercasi. Quando l’agenzia immobiliare si trasforma in agenzia per cuori solitari…

Ha girato l’Italia in lungo e in largo mietendo applausi e risate a crepapelle ininterrottamente per 3 lunghi anni. Il 30 e 31 marzo approda all’Eco Teatro di Milano una straripante commedia sul sentimento più antico, ma anche più complicato, del mondo, rivisitato e corretto secondo la verve incontenibile di Marco Cavallaro, talento non più emergente ma consolidato del teatro brillante italiano. Risate garantite.

Chi cerca trova, dicono. Ma nella realtà, e anche sul palco, sembra che il meglio arrivi proprio quando non lo cerchi. Si fa presto a parlar d’amore, soprattutto al giorno d’oggi, tra coppie di fatto e disfatte, ingrigite o arcobaleno, famiglie spezzate e altre allargate.

Marco Cavallaro, con l’estro che lo contraddistingue, con That’s Amore porta però sul palco un rapporto d’amore ancora tutto da inventare, inatteso e fresco, che nasce dove e quando meno te l’aspetti, che prima disorienta e poi travolge. Che insegna, insomma, che tutto può accadere, senza mediazione e persino con la mediazione sbagliata, con tutto il carico di ottimismo che questa riflessione porta con sé.

Un sentimento -anzi più sentimenti perché anche l’amicizia qui non scherza- si fa strada a dispetto di scale (troppe) da salire, delle spine (di un cactus), di note melodrammatiche (di Julio Iglesias), di personali dignità (e accappatoi) lacerati, di telefoni muti e inquilini troppo loquaci, di porte sbattute in faccia (letteralmente)…

Il doppio appuntamento con THAT’AMORE –spassosa commedia musicale “da camera” (anche perché una di camera ce n’è, nell’appartamento in questione)- è sabato 30 alle 20.45 e domenica 31 marzo alle 16, all’Eco Teatro di Milano.

Assolutamente da non perdere, per regalarsi un paio d’ore di riso-terapia e per volersi bene. Perché anche questo è amore… per se stessi.

Scheda spettacolo

THAT’S AMORE è una commedia scritta e diretta da Marco Cavallaro, con Marco Cavallaro, Ramona Gargano e con la partecipazione di Marco Maria Della Vecchia. Produzione La Bilancia, in collaborazione con Esagera.

Musiche originali di Piero Di Blasio, Scene di Federico Marchese, Costumi di Marco Maria Della Vecchia, Arrangiamenti di Primiano Di Biase.

Realizzazione scene Spazio Scenico, Progetto grafico Elisa Abbadessa, Produzione esecutiva Lisa Bizzotto, Amministrazione Antonio Mastellone.

Lui. Lei. Non si conosco. Lui è lasciato dalla fidanzata, lei molla il fidanzato. Lui e Lei sono cacciati di casa. Lei e Lui affittano per uno strano scherzo del destino lo stesso appartamento. Lui e Lei sono costretti a passare un intero weekend insieme, ma Lei odia tutti i “Lui” e Lui odia tutte le “Lei”. I problemi arrivano quando fa capolino “L’altro”. Se vi gira la testa, figuratevi a loro! In una girandola di situazioni inverosimili eppure verissime, si srotola una divertente storia d’amore condita da dolci e romantiche canzoni. Una favola moderna non semplicemente su Lui e Lei, sull’amore insomma, ma sul precariato, sulle nuove tecnologie e sul bisogno di sentimento per affrontare e condire la vita.

Scheda autore (e attore)

Una penna incorreggibile quella di Marco Cavallaro, con cui scrive pièce piene di brio e con cui (quando irrompe nel cast) dal palco con magnifica interpretazione solletica il pubblico, ridotto sempre alle lacrime. Il suo segreto è certamente un grande talento -che finalmente l’Italia gli sta riconoscendo a suon di tutto esaurito nelle sale- ma quello che arriva al cuore in platea è la passione per quello che fa, il rispetto profondo per un mestiere troppo spesso bistrattato, una grande umanità che il successo non sbiadisce e soprattutto la capacità di divertirsi lui per primo, al computer come sotto i riflettori.

Nato a Giarre nel 1976, ha la Sicilia nel cuore ma il suo è un cuore vagabondo. Comincia da bambino a “dare spettacolo” e lo spettacolo, dopo il debutto nel 1992 a 18 anni, sarà poi la sua vita. Nel suo curriculum, dopo la frequentazione dell’Accademia del Teatro Stabile di Catania, appare di tutto e di più, compresi ruoli in televisione (tra cui 10 episodi de Il Commissario Montalbano), ma a farla da padrona è sempre la sua passione inesauribile per il teatro. Da scrivere, da recitare, da sostenere. Non solo per vivere, insomma, ma da vivere. A tutto tondo.


Informazioni

THAT’S AMORE, commedia musicale di e con Marco Cavallaro

Sabato 30 marzo, ore 20.45

Domenica 31 marzo, ore 16

Costo 22 euro intero

Eco Teatro (ex Teatro di Milano – Cinema Orione)

Via Fezzan 11, Milano

Tel. 02.82773651 (mercoledì-venerdì, ore 15-19) e www.ecoteatro.it

Orario biglietteria: giovedì-sabato, ore 15-19 (anche vendita online)































































Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol