Passa ai contenuti principali

In primo piano

Tornano in scena "I Nuovi Tragici"

            I NUOVI TRAGICI monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva TEATRO MARCONI  18/19/20 GIUGNO 2021 Tornano in scena I Nuovi Tragici. La rassegna nata nel 1990 arriva sul palco del Teatro Marconi il 18, 19 e 20 giugno 2021. Si tratta di monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva portati in scena da giovani attori che partecipano al Festival. A presentare la serata due ospiti d'eccezione: Marco Simeoli e Bruno Maccallini. Una storica rassegna dunque a cui hanno partecipato circa ottanta attori fra i quali Enrico Brignano, Flavio Insinna, Neri Marcorè, Valerio Aprea, Massimiliano Bruno, Paola Cortellesi, Francesco Pannofino, Paola Minaccioni, Massimiliano Bruno, Valerio Aprea e tanti altri Il termine NUOVI TRAGICI è dichiaratamente ironico. Si tratta di una serie di monologhi sotto forma di casi clinici singolari. Individui disperati che cercano conforto, confessando in pubblico le loro piccole e grandi manie. Si prende di mira la follia e i suoi derivati, con occhio

MESSICO E NUVOLE


MESSICO E NUVOLE
di e con  Caterina Casini

DAL 20 AL 23 MARZO
TEATRO LO SPAZIO


Dal 20 al 23 marzo Caterina Casini porta in scena al Teatro Lo Spazio “Messico e Nuvole” , il racconto di un Messico passionale, generoso, sensuale e drammatico, surreale e inquieto, narrato dopo aver conosciuto i suoi artisti, pittrici e pittori, poeti, fotografe e cineasti, seguendo il filo costruito dai meravigliosi scatti fotografici realizzati negli anni ‘ 30 e ’60 da Henri Cartier Bresson.


Lo spettacolo, infatti, nato per la mostra su Cartier Bresson “Mexican notebooks” a Sansepolcro nel 2008, si ispira proprio alla celebre affermazione del fotografo: “Non è la mera fotografia che mi interessa. Quel che voglio è catturare quel minuto, parte della realtà.”

Seguendo questa metodologia , e attraversando gli autori messicani, il realismo magico sudamericano, ma anche la crudezza de “Las Muertas”, racconto di Jorge Ibargüengoitia, da cui nasce la parte più dura della pièce, si costruisce un affascinante mosaico che è immagine d’insieme e nel contempo attimo per attimo, particolare storia, particolare emozione, per dare al pubblico una sensazione profonda di una terra altra e così immaginifica.

La forza che il Messico esprime, la libertà dei suoi personaggi, e in primo piano delle donne, tra cui Frida Khalo e Tina Modotti, di vivere in pieno la propria umanità nell’ironia, nello splendore e nel dolore, la creatività che sa innalzarsi a grandissima arte senza perdere la sua radice fantastica e popolare, sono i segni fondamentali del dipinto che Caterina Casini realizza evocando per il pubblico memorie e fantasie.
---------------------


Teatro Lo Spazio
Via Locri 42 – Roma
dal 20 al 23 marzo 2019 - ore 20.30

Tel 06/77076486 - http://www.teatrolospazio.it

Biglietto intero 12 euro
Biglietto ridotto 9 euro
Tessera semestrale 3 euro

Commenti

Post più popolari