Passa ai contenuti principali

In primo piano

Tornano in scena "I Nuovi Tragici"

            I NUOVI TRAGICI monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva TEATRO MARCONI  18/19/20 GIUGNO 2021 Tornano in scena I Nuovi Tragici. La rassegna nata nel 1990 arriva sul palco del Teatro Marconi il 18, 19 e 20 giugno 2021. Si tratta di monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva portati in scena da giovani attori che partecipano al Festival. A presentare la serata due ospiti d'eccezione: Marco Simeoli e Bruno Maccallini. Una storica rassegna dunque a cui hanno partecipato circa ottanta attori fra i quali Enrico Brignano, Flavio Insinna, Neri Marcorè, Valerio Aprea, Massimiliano Bruno, Paola Cortellesi, Francesco Pannofino, Paola Minaccioni, Massimiliano Bruno, Valerio Aprea e tanti altri Il termine NUOVI TRAGICI è dichiaratamente ironico. Si tratta di una serie di monologhi sotto forma di casi clinici singolari. Individui disperati che cercano conforto, confessando in pubblico le loro piccole e grandi manie. Si prende di mira la follia e i suoi derivati, con occhio

L'uomo dal fiore in bocca - di Luigi Pirandello



L'uomo dal fiore in bocca
di Luigi Pirandello

con Deborah Massaro e Giusi Anghelone
al pianoforte M° Gianfranco Biancofiore

AR.MA TEATRO
via Ruggero di Lauria
9 e 10 marzo - 16 e 17 marzo

Torna all' Ar.Ma Teatro Deborah Massaro questa volta con il testo di Luigi Pirandello, L'uomo dal fiore in bocca. L'atto unico scritto nel 1918 sarà interpretato dall'attrice insieme a Giusi Angelone. La rappresentazione vede sul palco anche i M° Gianfranco Biancofiore che accompagnerà le due attrici al pianoforte il 9 e 10 marzo e poi il 16 e 17 marzo. Il dialogo si svolge in un caffè notturno tra un uomo condannato a morte per un epitelioma, il fiore in bocca appunto, e un "pacifico avventore" che ha perduto il treno.

Un dialogo tra uno che vive intensamente il poco tempo concessogli e uno che è ricco di ore da trascorrere oziosamente, in attesa del treno del mattino ed è preso dal banale contrattempo. Egli analizza lucidamente le sue ultime sensazioni, evocando brandelli di vita comune e per questo rende preziosi i ricordi di poco conto.

La suggestione dell'atmosfera notturna, resa visivamente, la misura poetica del soliloquio, sembra scritto proprio per essere recitato come un'ode sommessa alla vita che sfugge, hanno reso l'uomo dal fiore in bocca un capolavoro del teatro pirandelliano.
------------------------------------

L'uomo dal Fiore in bocca

di Luigi Pirandello

con Deborah Massaro e Giusi Anghelone

al pianoforte M° Gianfranco Biancofiore

consulenza letteraria Diana Davak

costumi di scena Atelier Miss Marylor

tecnico luci Marcello di Toma 



Ar.Ma Teatro

via Ruggero di Lauria

tel 0639744093 - 3338876090

biglietto 12€

Commenti

Post più popolari