Passa ai contenuti principali

IL COLORE DEL POTERE - di Alessandra Silipo







Avviso ai Soci


L'Associazione Culturale Teatro Trastevere

presenta


Dal 2 al 7 aprile 2019

Teatro Trastevere
via Jacopa de'Settesoli 3, 00153 Roma

martedì-sabato ore 21, domenica ore 17:30

Torna dopo il successo delle scorse Stagioni la Compagnia SilipoLauletta in

IL COLORE DEL POTERE
di Alessandra Silipo

estratto e adattato da “Saggio sulla lucidità” di José Saramago

Regia
SilipoLauletta

Con
Alessandro Calamunci Manitta  
Stefano Flamia
Valerio Giordano
Emanuele Guzzardi  
Susanna Lauletta  
Eleonora Setzu 
Alessandra Silipo 
Nour Zarafi
Lucrezia Zibelli


E se alle prossime elezioni votassimo tutti scheda bianca?
Avremmo esercitato dovere civico con la dignità e il decoro che gli compete o sarebbe un
deprecabile avvenimento? E come reagirebbe il governo?
Applicando una “strategia della tensione”, con continui tentativi di screditare e
delegittimare il sacrosanto dissenso o semplicemente batterebbe in ritirata?
La vanagloriosa difesa del potere. L'indifferenza beffarda.
Un giallo sociale dall'intreccio assurdo. 
Il surreale e grottesco mondo politico.


Cari compatrioti, sarà una bella giornata. Onorate la patria, che la patria vi osserva.
Cit.

Un giallo sociale. Un intreccio assurdo che si rivela non essere poi così lontano dalla continua situazione di totale sfiducia da parte dei cittadini. Una analisi impietosa quanto caricaturale, sferzante e amara del potere. 

Si porta in scena il paradosso della democrazia spingendolo al limite del grottesco e del surreale, mettendo palesemente alla berlina il sistema governativo, dalle elezioni in un esemplificativo seggio elettorale alla difesa cinica e vanagloriosa del potere. Una politica esercitata lontana dalla gente, come distante è il cittadino che è destinato irrimediabilmente a subirla, anche attraverso i racconti del trafelato e famelico mondo giornalistico. 

Una lotta a senso unico tra i cittadini che fanno il loro dovere mantenendo una lucidità invisibile, ma coesa tra tutti, ed il governo che, col suo lucido cinismo barcolla nell’incertezza, criminalizzando quello che in un regime democratico è un gesto legale: il voto libero e segreto. E al centro, la paradossale giostra di un mondo che continua ad arrabattarsi inconsapevole di non fare altro che mantenere vivo e alimentare questo divario. E lo spettatore viene in questo modo catapultato nella cruda realtà e allo stesso tempo portato ad immaginarne una diversa, forse, non è detto, migliore.

Le teste, è sempre meglio tagliarle prima che comincino a pensare, dopo può essere troppo tardi.
Cit.

Con Il Colore del Potere appuntamento al Teatro Trastevere, Via Jacopa de’ Settesoli, 3, dal 2 al 7 aprile 2019. Dal martedì al sabato ore 21.00, domenica ore 17.30.

Teatro Trastevere
via Jacopa de'Settesoli 3, 00153 Roma
martedì-sabato ore 21, domenica ore 17:30
prevista tessera associativa
contatti: 065814004

www.teatrotrastevere.it #ilpostodelleidee

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol