Passa ai contenuti principali

In primo piano

Tornano in scena "I Nuovi Tragici"

            I NUOVI TRAGICI monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva TEATRO MARCONI  18/19/20 GIUGNO 2021 Tornano in scena I Nuovi Tragici. La rassegna nata nel 1990 arriva sul palco del Teatro Marconi il 18, 19 e 20 giugno 2021. Si tratta di monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva portati in scena da giovani attori che partecipano al Festival. A presentare la serata due ospiti d'eccezione: Marco Simeoli e Bruno Maccallini. Una storica rassegna dunque a cui hanno partecipato circa ottanta attori fra i quali Enrico Brignano, Flavio Insinna, Neri Marcorè, Valerio Aprea, Massimiliano Bruno, Paola Cortellesi, Francesco Pannofino, Paola Minaccioni, Massimiliano Bruno, Valerio Aprea e tanti altri Il termine NUOVI TRAGICI è dichiaratamente ironico. Si tratta di una serie di monologhi sotto forma di casi clinici singolari. Individui disperati che cercano conforto, confessando in pubblico le loro piccole e grandi manie. Si prende di mira la follia e i suoi derivati, con occhio

A GRANDE RICHIESTA GRAZIA SCUCCIMARRA IL 3 MARZO


Torna a grande richiesta la forza della natura Grazia Scuccimarra con un nuovo e ultimo appuntamento al Teatro degli Audaci il 3 marzo.

Ci sono nomi che sono garanzia di successo e tra questi primeggia quello di Grazia Scuccimarra, schietta e ironica, che conferma ancora una volta, dopo avere solcato per 40 anni numerosi palcoscenici, il suo talento, conquistando nuovamente il pubblico con il suo spettacolo “Così impari”, da lei scritto e diretto, al Teatro degli Audaci il cui termine era previsto per il 24 febbraio ma, vista l’affluenza e il successo, è stata aggiunta una data, domenica 3 marzo alle ore 18:00, per dare al pubblico un’occasione in più per godersi lo show qualora l’avesse perso.
La maestra della satira non si risparmia, anzi offre il meglio di sé e lo fa da sola, su una scena minimalista, accompagnata solo da qualche immagine che scorre alle sue spalle. Con la sua energia, la sua sincerità ci porta a fare un viaggio a spasso nella vita quotidiana e lo fa coinvolgendo anche il pubblico stesso. Il suo bersaglio preferito é proprio l’essere umano, sociale e politico, di cui vengono evidenziati pregi e difetti nelle varie realtà, da quella scolastica a quella lavorativa , da quella politica a quella giornalistica.
Consegnandoci i suoi pensieri, le sue critiche e le sue riflessioni senza filtri, senza sconti per nessuno, la protagonista, con un ritmo serrato che non le concede un attimo di riposo, dimostra ancora una volta di essere una forza della natura.

Commenti

Post più popolari