Passa ai contenuti principali

In primo piano

Tornano in scena "I Nuovi Tragici"

            I NUOVI TRAGICI monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva TEATRO MARCONI  18/19/20 GIUGNO 2021 Tornano in scena I Nuovi Tragici. La rassegna nata nel 1990 arriva sul palco del Teatro Marconi il 18, 19 e 20 giugno 2021. Si tratta di monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva portati in scena da giovani attori che partecipano al Festival. A presentare la serata due ospiti d'eccezione: Marco Simeoli e Bruno Maccallini. Una storica rassegna dunque a cui hanno partecipato circa ottanta attori fra i quali Enrico Brignano, Flavio Insinna, Neri Marcorè, Valerio Aprea, Massimiliano Bruno, Paola Cortellesi, Francesco Pannofino, Paola Minaccioni, Massimiliano Bruno, Valerio Aprea e tanti altri Il termine NUOVI TRAGICI è dichiaratamente ironico. Si tratta di una serie di monologhi sotto forma di casi clinici singolari. Individui disperati che cercano conforto, confessando in pubblico le loro piccole e grandi manie. Si prende di mira la follia e i suoi derivati, con occhio

LA VITA SECONDO JOHN CUSACK


Associazione Culturale Teatro Trastevere
in collaborazione con
DoveComeQuando
presenta
LA VITA SECONDO JOHN CUSACK
di PAOLA MORETTI
regia PIETRO DATTOLA

Dal 7 al 10 febbraio 2019
Teatro Trastevere, Via Jacopa de’ Settesoli 3.

con
FLAVIA GERMANA DE LIPSIS,
NATALÌA MAGNI
LEONARDO SANTINI

In discesa, in salita, ma avanti.
L'importante è andare avanti.



Si nasce soli, si muore soli.
E nel mezzo?
Ci si aggrappa.

Disperati. Di slancio. Senza calcoli. Forte. Tanto forte. Troppo forte, a volte, e non esiste nient'altro, nessun altro e tutto il resto è minaccia al frammento di universo al quale ci si è aggrappati; tutto il resto è l'abisso e fa paura. Madre adottiva e figlia adottata sono inseparabili, ma per i motivi sbagliati. L'abisso le circonda e l'unico modo per respingerlo è restare aggrappate l'una all'altra, anche se il rapporto, corrotto sin dall'inizio, è ormai irrimediabilmente insalubre, cosa di cui sono perfettamente consapevoli. Ma il loro cancello rimane chiuso. In questo ingranaggio di tortura mascherato da sollievo s'inserisce John Cusack - o, comunque, qualcuno che pare gli somigli. Viandante della vita, lui ha un modo tutto suo di aggrapparsi. Più gentile, meno ossessivo. L'abisso circonda anche lui, ma a quanto pare è in grado di attraversarlo. L'importante è aprire il cancello e andare avanti. In discesa, in salita, ma avanti. Un piede davanti all'altro.

Con La vita secondo John Cusack appuntamento al Teatro Trastevere, Via Jacopa de’ Settesoli 3, dal 7 al 10 febbraio,

da giovedì a sabato ore 21:00, domenica ore 17:30.

Teatro Trastevere
via Jacopa de'Settesoli 3, 00153 Roma

Commenti

Post più popolari