Passa ai contenuti principali

In primo piano

Tornano in scena "I Nuovi Tragici"

            I NUOVI TRAGICI monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva TEATRO MARCONI  18/19/20 GIUGNO 2021 Tornano in scena I Nuovi Tragici. La rassegna nata nel 1990 arriva sul palco del Teatro Marconi il 18, 19 e 20 giugno 2021. Si tratta di monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva portati in scena da giovani attori che partecipano al Festival. A presentare la serata due ospiti d'eccezione: Marco Simeoli e Bruno Maccallini. Una storica rassegna dunque a cui hanno partecipato circa ottanta attori fra i quali Enrico Brignano, Flavio Insinna, Neri Marcorè, Valerio Aprea, Massimiliano Bruno, Paola Cortellesi, Francesco Pannofino, Paola Minaccioni, Massimiliano Bruno, Valerio Aprea e tanti altri Il termine NUOVI TRAGICI è dichiaratamente ironico. Si tratta di una serie di monologhi sotto forma di casi clinici singolari. Individui disperati che cercano conforto, confessando in pubblico le loro piccole e grandi manie. Si prende di mira la follia e i suoi derivati, con occhio

Debutta al Teatro Gustavo Modena "Enrico IV" di Luigi Pirandello

Foto Matteo Delbò


DAL 15 AL 19 GENNAIO 2019 | GENOVA TEATRO GUSTAVO MODENA

E N R I C O I V

di Luigi Pirandello
con Carlo Cecchi,
Angelica Ippolito, Gigio Morra, Roberto Trifirò
adattamento e regia Carlo Cecchi

Martedì 15 gennaio (ore 20.30) debutta al Teatro Gustavo Modena Enrico IV, di Luigi Pirandello, con l’adattamento, la regia e l’interpretazione di un fuoriclasse del teatro come Carlo Cecchi. 


Considerato insieme a “Sei personaggi in cerca d’autore”, il capolavoro teatrale del premio nobel siciliano, Enrico IV è una tragedia del contrasto tra forma e vita, verità e rappresentazione: una sorta di manifesto teatrale, attraversato da una sottile ironia, sul significato e sulle manifestazioni della follia e sul tema, tipicamente pirandelliano, del legame fra attore e personaggio, realtà e finzione.

Durante una sfilata in costume, un giovane gentiluomo cade da cavallo e, in seguito all’incidente, rimane mentalmente imprigionato nel personaggio di Enrico IV, Imperatore di Franconia di cui indossava il costume. Molti anni dopo, riacquistata la ragione, comprende che parenti ed amici lo hanno assecondato, creando per lui un pietoso mondo pieno di menzogne. Sicché è costretto a prendere una decisione cruciale: meglio rivelare la propria guarigione e smascherare quella realtà ovattata e posticcia, oppure immedesimarsi ancor di più nella propria “pazzia” per non dover fare i conti con la dolorosa realtà?

Scritto nel 1921 per Ruggero Ruggeri, star teatrale dell’epoca e rappresentato per la prima volta l’anno seguente a Milano, Enrico IV è diventato nel corso degli anni, un cavallo di battaglia per molti grandi attori italiani e stranieri. Dopo i suoi memorabili allestimenti di “L’uomo la bestia e la virtù” (1976) e di “Sei personaggi in cerca d’autore” (2001), Carlo Cecchi, nel portare in scena questa opera angolare del teatro internazionale afferma: «Ho usato la follia e la recita della follia di Enrico IV per parlare del teatro. Il vero tema dello spettacolo è il teatro nel teatro e il teatro del teatro».

Enrico IV debutta il 15 gennaio (ore 20.30) e rimane in scena al Teatro Modena fino a sabato 19 gennaio. Lo spettacolo è in scena dal martedì al sabato alle ore 20.30, giovedì alle 19.30.

Per ulteriori informazioni: www.teatronazionalegenova.it




Commenti

Post più popolari