Passa ai contenuti principali

“L’ULTIMO WALZER” - Scott Fitzgerald e Zelda Sayre La coppia d’oro dell’età del Jazz!




MIRABILIA TEATRO
presenta

“L’ULTIMO WALZER”
Scott Fitzgerald e Zelda Sayre
La coppia d’oro dell’età del Jazz!

Spettacolo teatrale con musica dal vivo
Con Alessia Olivetti, Andrea Murchio, Guido Ruffa

e al pianoforte Sergio di Gennaro

Scene Barbara Re
Costumi Barbara Re e "Righe à Pois"
Light Design Pierpaolo Nuzzo

REGIA DI ANDREA MURCHIO

26-27-28 DICEMBRE - ORE 21.00
TEATRO BARETTI
Via Giuseppe Baretti, 4 – Torino

Mercoledi 26, Giovedi 27, Venerdi 28 dicembre alle ore 21 Mirabilia Teatro presenta al Cine Teatro Baretti, nell’ambito della stagione 2018/2019 “Il tempo del disinganno”, lo spettacolo teatrale con musica dal vivo di Mirabilia Teatro “L’ultimo walzer” Scott Fitzgerald e Zelda Sayre - la coppia d'oro dell'età del Jazz! conAlessia Olivetti, Andrea Murchio , Guido Ruffa e al pianoforte Sergio di Gennaro.

Regia di Andrea Murchio, scene Barbara Re, costumi Barbara Re e "Righe à Pois", light Design Pierpaolo Nuzzo.

Nel 2018 cade un curioso anniversario: sono cent’anni dacché ha avuto inizio l’iconica e travagliatissima storia d’amore tra Francis Scott Fitzgerald e Zelda Sayre, divenuta poi sua moglie. La coppia fu l’emblema dei “roaring twenties”, i ruggenti anni Venti, l’età del jazz.

Un periodo incredibile, sapientemente illustrato nel romanzo “Il Grande Gatsby”, l’opera più celebrata di Fitzgerald, che cambiò infatti il corso della letteratura americana. Dopo la fine del Primo Conflitto Mondiale ci fu una vera e propria esplosione di vitalità nell’arte, nella letteratura, nella musica, nella moda, nel cinema. Le nuove tecnologie come la radio, il fonografo, l’automobile determinarono una rottura con la tradizione.

Scott e Zelda furono i protagonisti di quegli anni frenetici, impersonandone la grandeur, i fasti, danzando forsennatamente al ritmo vorticoso della vita del tempo, proiettandosi ad altezze vertiginose, per poi subire i devastanti effetti della crisi del ’29.

Lo spettacolo ripercorre la loro storia, dal loro primo incontro nel luglio 1918, durante un ballo del Country Club di Montgomery in Alabama, fino alla crisi, mettendo in luce le loro straordinarie personalità, la loro capacità di amarsi follemente, di vivere di arte, letteratura, musica, ma anche di perdersi e di distruggersi vicendevolmente. Amore e odio segnarono ineffabilmente il loro destino.

Lo spettacolo narra la spasmodica ricerca dell’affermazione letteraria da parte di Scott, la sua ambizione, la sua ascesa con i romanzi “Di qua del Paradiso”, “Belli e dannati”, “Il grande Gatsby”, e la rovinosa caduta negli anni successivi, col crollo delle vendite e il dramma dell’alcolismo. Accanto a lui la bellissima e ribelleZelda, una flapper negli anni ‘20, cioè una di quelle ragazze che, sfidando la morale sessuale del tempo e i costumi tradizionali, affrontavano la vita in modo spavaldo e che soffriva di una grave forma di schizofrenia che la costrinse a subire numerosi ricoveri in sanatori e cliniche psichiatriche.

In scena saranno proprio loro, Scott (Andrea Murchio) e Zelda (Alessia Olivetti) a raccontare le loro vite, il loro amore, i sogni realizzati e quelli infranti, lo straordinario periodo che vissero, i momenti di gloria e gli insuccessi, il sogno americano, le luci e le danze di Parigi, gli echi nefasti della crisi di Wall Street, i tradimenti, il paradiso artificiale degli studi Hollywoodiani, la solitudine delle cliniche svizzere.

Il pianoforte di Sergio di Gennaro accompagnerà il racconto suonando dal vivo le grandi melodie dell’epoca, da Gershwin ai grandi classici del jazz delle big band degli anni ‘20, capeggiate da Duke Ellington o Cab Calloway, la frenesia del Charleston, il Fox Trot.

Filmati e animazioni video proiettati su pannelli semoventi sospesi, con una suggestione visiva di grande effetto, caleranno maggiormente il pubblico nelle atmosfere dell’epoca.
---------------------------

INFO E BIGLIETTERIA
Per tutti gli spettacoli: Intero € 12,00; Ridotto (over 65 | under 25) € 10,00

Il Baretti aderisce all'iniziativa promossa dalla Città di Torino che favorisce l'ingresso a un prezzo speciale per i possessori del carnet PASS 60.

PRENOTAZIONI
Si accettano prenotazioni via e-mail prenotazioni@cineteatrobaretti.it
I biglietti prenotati possono essere ritirati la sera stessa dello spettacolo fino a 15 minuti prima dell'orario di inizio. Dopo tale termine la prenotazione non è più considerata valida.

info@mirabiliateatro.com

www.mirabiliateatro.com

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol