Passa ai contenuti principali

NEL NOSTRO PICCOLO - Ale & Franz raccontano la vita a teatro.



Il Teatro è quel posto meraviglioso dove possiamo vedere tante storie, di ogni genere... e ogni volta vedere una storia nuova davanti a te, dal vivo, sul palcoscenico... è un'emozione diversa!

Quando a raccontarcela sono due grandi artisti italiani, il risultato non può che essere unico!


La maggior parte di noi ha conosciuto Ale & Franz guardando lo storico ZELIG in televisione. Conosciamo quasi a memoria i loro sketch e, dite la verità, ogni tanto qualche citazione nella nostra quotidianità, ci scappa!

Ma li avete mai visti dal vivo? Un'esperienza che va ben oltre il mondo della televisione e del cinema.

Il loro nuovo spettacolo, attualmente in scena al Teatro Nuovo di Milano fino all'11 novembre, si intitola NEL NOSTRO PICCOLO, un viaggio alla ricerca del punto di partenza. Dopo quasi 25 anni di conoscenza , Ale &Franz hanno scelto di raccontare quello che ha motivato il loro entusiasmo e la ricerca della comicità, passando attraverso i punti focali della vita. Dalle delusioni, alle sconfitte, dal coraggio alla voglia che ognuna ha di far valere le proprie idee... ma sempre prendendo ogni aspetto con ironia.

La loro carriera artistica e non, ha avuto sempre come punti di riferimento due grandi maestri come Giorgio Gaber e Enzo Jannacci e, Nel nostro piccolo, la loro presenza si sente e si vede, e si percepisce l'emozione di Alessandro e Francesco nelle loro esibizioni canore.

La vera bellezza di questo spettacolo sapete qual è? L'immensa bravura attoriale di Ale & Franz! La recitazione vera, pulita, sentita, toccante che solo il teatro riesce a dare: alternare momenti di risate pure a attimi di commozione sinceri... esci dal teatro con la sensazione di aver visto e vissuto per quasi 2 ore, una storia vera.

Bellissima scelta regista di Alberto Ferrari che mantiene un filo conduttore per tutto il tempo di grande effetto. Band dal vivo che vi coinvolgerà nei brani scelti per lo spettacolo.

Bisognerebbe imparare a non prendersi mai troppo sul serio e riuscire a ridere anche sulle cose di cui di solito, la maggior parte di noi, non ride.

Ho letto recentemente un articolo che parla della tesi sostenuta anche dall' equipe della St. Edwards University di Austin, in Texas, che sostiene che "Passare dal sorriso alla risata vera e propria permetterebbe anche di rilassarci fisicamente e mentalmente, aiutandoci a trovare più facilmente le soluzioni ai problemi che ci affliggono. Se riusciamo a organizzare la nostra vita privata e lavorativa, il sorriso comparirà spontaneo sul nostro viso"

Andate a vedere Ale & Franz a teatro perchè... "nel loro piccolo"... vi daranno tanto!
--------------------------
NEL NOSTRO PICCOLO
scritto da Francesco Villa, Alessandro Besentini, Alberto Ferrari e Antonio De Santis
regia di Alberto Ferrari
musicisti - Luigi Schiavone, Fabrizio Palermo, Francesco Luppi e Marco Orsi
foto - Giacomo Saviozzi

Un ringraziamento personale ad Ale & Franz, all'ufficio stampa e al Teatro Nuovo di Milano


Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Tartassati dalle tasse - Biagio Izzo alla Sala Umberto

Produzione Tradizione e Turismo - Ente Teatro Cronaca Produzione esecutiva A.G. Spettacoli BIAGIO IZZO in TARTASSATI DALLE TASSE Scritto e diretto da EDUARDO TARTAGLIA Sala Umberto – dal 5 al 17 aprile 2022 Giulio Andreotti soleva dire che l’Umiltà, che di per sé costituisce una grande virtù, si trasforma in una vera iattura quando gli Italiani la praticano in occasione della loro dichiarazione dei debiti. “Io le tasse le pagherei. Ed anche volentieri! Se solo però poi le cose funzionassero veramente!” Quante volte abbiamo ascoltato simili confidenze? E quante volte anche la nostra coscienza di pur buoni ed onesti cittadini ha segretamente partorito concetti del genere? Il problema, però, è che se poi davvero ragionassimo tutti quanti sempre così, come e perché mai le cose potrebbero veramente funzionare? Sarà costretto improvvisamente a domandarselo anche Innocenzo Tarallo, 54 anni ben portati, napoletano, imprenditore nel settore della ristorazione: il classico “self made man”, che d