Passa ai contenuti principali

Parte la stagione dell'Ecoteatro con "Pagliacci" - opera lirica di Ruggero Leoncavallo




I PAGLIACCI
14 ottobre 2018 - domenica ore 16:00
Opera lirica di Ruggero Leoncavallo

Domenica 14 ottobre 2018, alle ore 16:00, con l’opera lirica “I Pagliacci” di Ruggero Leoncavallo, prenderà il via la nuova stagione dell’ex teatro di Milano, oggi “Ecoteatro”
L’opera di Ruggero Leoncavallo, proposta in versione integrale dall’Associazione “Musica in Scena” è completa di scene, costumi, coro ed orchestra, rappresenta un’occasione imperdibile per assistere ad un allestimento lirico realizzato con arte e qualità a prezzi interessanti.
L'opera verrà preceduta da un concerto lirico con voci soliste, scelte durante la masterclass con il soprano Giovanna Casella, organizzata dalla produzione.
L’orchestra dal vivo di oltre 30 elementi è diretta dal M° Paolo Marchese.  

I Pagliacci”
Opera lirica Opera lirica, in due atti su libretto e musica di  Ruggero Leoncavallo
Organizzazione: Associazione Musica In Scena
Direzione Artistica di Alessandra Floresta
Regia di Marco Daverio
Orchestra “Testori”
Maestro concertatore e Direttore d’orchestra Paolo Marchese
Coro, scene e costumi: Associazione Calauce
Trucco e parrucco: Eleonora Pintus

Protagonisti principali:
Canio – Giorgio Casciarri
Nedda – Gabriela Nurchis
Tonio – Simone Kim
Silvio – Allan Rizzetto
Peppe – Didier Pieri


"Vesti la giubba e la faccia infarina... ridi pagliaccio !!!" Tratta da una storia vera, l'opera I Pagliacci di Ruggero Leoncavallo è uno dei capolavori del teatro lirico internazionale.  Il dramma dell'attore Canio costretto a vestire i panni di un clown e a recitare insieme alla moglie la parte di un marito tradito dopo aver scoperto che la consorte lo tradisce realmente nella vita vera. Un crescendo di passione dove finzione e realtà si alternano in un gioco delle parti fino al tragico finale.
---------------------------------------------
Ecoteatro
Via Fezzan 11 - 20146 Milano
Direzione Marco Daverio
Tel: 370 1424292 (numero fisso non ancora disonibile)
Costo biglietti da € 18.00 /35.00 La biglietteria è aperta da giovedì a sabato dalle ore 15 alle ore 19 – Tel: 370 1424292
PRESS: Patrizia Milani Tel: 339 6561812 - email: milani.cadeo@gmail.


ECOTEATRO – CHI SIAMO
L’ex Teatro di Milano - Cinema Orione cambia gestione e diventa “EcoTeatro” la prima sala milanese che offre servizi culturali nel rispetto dell’ambiente e della qualità della vita: elettricità da fonti rinnovabili, risparmio energetico, materiali riciclati, raccolta differenziata e parte dell’incasso destinata alla piantumazione di nuovi alberi per compensare l’anidride carbonica prodotta dall’attività.
Una scelta innovativa e responsabile quella del nuovo gestore, l’ente non profit “Muse Solidali Cooperativa Impresa Sociale”, che rende la città di Milano ancora più smart e internazionale.
Grazie alla cooperativa viene garantita la continuità di un importante presidio culturale della periferia milanese con stagioni teatrali diversificate, dalla lirica alla prosa, dal musical alla danza, dal cabaret ai concerti live… e una serie di spettacoli diurni per le suole e pomeridiani per gli anziani.
La scelta di gestire l’attività rispettando l’ambiente rende l’EcoTeatro una start up innovativa che guarda al futuro e vuole essere un primo esperimento per applicare il modello di sviluppo sostenibile al settore dell’arte e della cultura.
EcoTeatro oltre ad essere responsabile è anche solidale: contribuisce alle attività dell’Istituto Piccolo Cottolengo Don Orione di Milano e utilizza per i servizi di supporto persone svantaggiate attraverso una collaborazione con il sociale.
La sala ha ottenuto il patrocinio del Municipio 6 e il contributo della Fondazione Cariplo.
La direzione teatrale è affidata a Marco Daverio, già direttore del Teatro di Milano, autore e regista con esperienza in Italia e all’estero. Lo affiancano Vito Verdino, responsabile culturale e Jenny Rizzo, esperta di ambiente e società. Insieme a loro un gruppo di studenti della facoltà di Scienze dello Spettacolo dell’Università Statale rendono l’EcoTeatro di Milano uno dei laboratori culturali più innovativi e originali della città. La parte tecnica è affidata a Maurilio Boni e il service audio/luci/video si avvale della partnership esclusiva con Zeta Service di Giorgio Vignola.




Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol