Passa ai contenuti principali

ECOTEATRO DI MILANO - STAGIONE 2018/2018



Oltre 20 gli spettacoli che da ottobre fino ad aprile 2019, animeranno la nuova stagione delle storica sala milanese.
Un calendario ampio che unisce arti e poetiche diverse: opere liriche, spettacoli di cabaret , musical, concerti live, danza, teatro per le scuole e tante altre sorprese.


Il sipario si alzerà il 14 ottobre sul Festival della lirica. Tre opere, proposte in collaborazione con Associazione culturale “Musica in scena” nata, sotto la direzione del Maestro Paolo Marchese, dalla soprano Alessandra Floresta, dall’esigenza di diffondere l’opera lirica di alto livello, eseguita con Orchestra completa, ma a prezzi accessibili, per condividere momenti di “armonia“ come solo la musica può suscitare.
Da “PAGLIACCI” di Leoncavallo il 14 ottobre a Mascagni con la “CAVALLERIA RUSTICANA” prevista per il giorno 11 novembre e un omaggio a Rossini con il “BARBIERE DI SIVIGLIA” in scena il 2 dicembre.

Alla lirica si alternerà un appuntamento comico con il cabarettista Sergio Sgrilli, da Zelig, che il 23 novembre metterà in scena lo spettacolo le VISIONI , storia di un insonne malato d'amore. Uno spettacolo divertente ma anche molto poetico.

L’8 e il 9 dicembre saranno due giorni importanti per tanti giovani: si terrà, come avvenimento ospite, la 13° Edizione del concorso “MUSICAL DAY”.

Dal 29 al 31 dicembre, musica dal vivo e tanto, ma proprio tanto divertimento con lo spettacolo “SCUSI, QUANDO ARRIVA IL 19.. ?” Per festeggiare un Capodanno "Anni 30" con le sorelle Marinetti e l'Orchestra Maniscalchi, accompagnati da spumante e panettone, di mezzanotte, offerto dal teatro.

Ad inaugurare il 2019 saranno il perfomer Garrison Rochelle e Fioretta Mari insieme ad un cast di giovani talenti, protagonisti dal 4 al 6 gennaio, del musical “UN PAPÀ SOTTO L’ALBERO”. Un orfanotrofio dove arriva un Babbo Natale molto particolare!

25 gennaio EcoTeatro propone “GRAZIE GABER” uno spettacolo di Cabaret con Walter Di Gemma. Monologhi, canzoni e citazioni ripercorrono l'opera letteraria e musicale di uno dei più importanti artisti del '900 italiano.

2/3 febbraio spazio alla commedia brillante “A CHE SERVONO QUESTI QUATTRINI?” di Armando Curci, resa celebre dall’interpretazione di Eduardo De Filippo in una nuova divertente edizione che vede protagonista l’attore Francesco Procopio.

Domenica 10 febbraio (replica lunedì 11 per le scuole) proposto in cartellone “HEATHERS THE MUSICAL - HIGH SCHOOL EDITION" su Concessione di Samuel French Inc. - New York, un musical dedicato al tema del bullismo. Argomenti profondi trattarti con pensosa leggerezza e in una chiave esorcizzante. Commedia musicale rock basata sull’omonimo film del 1988 dal titolo italiano “Schegge di follia”.

16 febbraio: un tributo all’indimenticabile Battisti con Giandomenico Anellino che porterà sul palco “SEMPLICE LUCIO”, un concerto live per rivivere canzoni ancora oggi popolarissime.

23 e il 24 febbraio: il teatro sarà immerso nella passione del tango con lo spettacolo ABRAZAME - PIAZZOLLA TANGO. Padovani torna a raccontare il tango con le musiche di uno dei maggiori compositori e interpreti: Astor Piazzolla, universalmente considerato l’ Autore del tango.

La festa della donna verrà accompagnata dal divertente musical, “DISINCANTATE!”, le grandi protagoniste delle fiabe viste con occhi contemporanei, (8 e il 9 marzo). Dopo il debutto all’Orlando’s International Fringe Festival in 2011 “Disenchanted” ha girato il mondo arrivando fino in Cina.

Torna in scena dal 29 marzo al 31 marzo Marco Cavallaro con il suo più grande successo che, da nord a sud, ha divertito il pubblico di tutta Italia: “THAT'S AMORE”, da lui scritto, diretto e interpretato insieme a Ramona Gargano e Marco Maria Della Vecchia. In un vorticoso susseguirsi di situazioni nasce una divertente storia d’amore condita da dolci e romantiche canzoni, una vera e propria commedia.

Tutte le informazioni sul sito ecoteatro.it


Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol