Passa ai contenuti principali

In primo piano

#NOISIAMOPRONTI - ACCADEMIA UCRAINA DI BALLETTO

                              ACCADEMIA UCRAINA DI BALLETTO Presenta #NOISIAMOPRONTI   Video girato al Teatro Arcimboldi di Milano Gli allievi di Accademia Ucraina di Balletto di Milano, in questo nuovo confinamento, sono stati accolti, come una grande famiglia, nel convitto, ampliato per l’occasione, della sede presso l’Istituto delle Marcelline di via Quadronno: come nei collegi tradizionali, i danzatori sono da qualche tempo isolati dal mondo esterno e studiano, senza mai tornare a casa, nemmeno durante i weekend. Grazie a questi provvedimenti, dopo il grande successo del video della danza con la maglietta da calcio, “DANZA E SPETTACOLO: UN COSTUME DI SCENA PER ESSERE VISIBILI”, girato quasi un anno fa, diventato virale sui social e trasmesso anche su alcune reti principali, grazie alla volontà della Direttrice Caterina Calvino Prina ed ai loro insegnanti, hanno potuto girare un nuovo video, che vuole essere un messaggio di rinascita per il settore dello spettacolo dal vivo. Accade

“DICONO DI LEI” DI ROBERTA CALANDRA


AL TEATRO TOR BELLA MONACA DAL 12 AL 14 OTTOBRE 2018

DICONO DI LEI” DI ROBERTA CALANDRA,

CON NADIA PERCIABOSCO E LA REGIA DI MASSIMILIANO VADO



Al Teatro Tor Bella Monaca approda dal 12 al 14 ottobre DICONO DI LEI, di Roberta Calandra, con Nadia Perciabosco e la regia di Massimiliano Vado.

Presentato dall’Associazione Culturale Attrici Clandestine e dalla Casa Internazionale delle Donne al centro dello spettacolo troviamo Anita Marzo, famosa attrice immaginaria, che fa perdere le sue tracce mentre altri cinque personaggi si interrogano sulla sua fine…

Morte, suicidio, capriccio, amore, insoddisfazione professionale, stanchezza, voglia di stupire o solo normalità… la madre borghese, la sorella vagamente ottusa, la sedicente rivale in amore e palco, l’energica manager, la figlia smarrita e assetata di normalità compilano ipotesi senza risposta.

DICONO DI LEI non è solo un testo teatrale, ma una collezione maniacale di informazioni, un museo teorico intitolato ad un’attrice, una confessione di impotenza del genere umano, una contraddizione fitta come un gomitolo di corda che nessuno può riuscire a sciogliere.

La sfida intellettuale dell’autrice Roberta Calandra è di disegnare una persona senza mai farla vedere – e ovviamente senza mai sentirla parlare – affidando ogni confessione a chi le stava accanto, per vocazione, per legame familiare o anche solo per invidia professionale quanto umana.

La protagonista, una famosa attrice contemporanea, non si vedrà mai, ma compariranno in scena solo le voci familiari che cercano, anche attraverso paradossali contraddittori, di codificarla. Una donna ironica ed ottusa, depressa e iperattiva, una donna di grande fascino e insicura, ci ricorda l’immensa fatica di essere se stessi in una società sempre meno privata e insieme l’irrefrenabile bisogno di piacere per esistere, una donna che, malgrado sia così speciale, assomiglia terribilmente ad ognuno di noi.
---------------------------------------------------------


Biglietto intero 10,50 Euro- ridotto 8,50 Euro

Venerdì 12 e sabato 13 ottobre ore 21

Domenica 14 ottobre ore 18

Teatro Tor Bella Monaca

Prenotazioni: tel 06 2010579

Botteghino: feriali ore 18-21.30, festivi ore 15-18.30

Ufficio promozione: ore 10-13.30 e 14.30-19

promozione@teatrotorbellamonaca.it

www.teatrotorbellamonaca.it - www.teatriincomune.roma.it 








Commenti

Post più popolari